Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

EICMA 2018

Moto & Scooter

Indian FTR 1200 e FTR 1200 S

Redazione
dalla Redazione il 02/10/2018 in Moto & Scooter

Debuttano a Colonia le nuove Indian spinte da un motore bicilindrico a V di 1.203 cc con una potenza prossima ai 120 CV

Indian FTR 1200 e FTR 1200 S
Chiudi
Presentate le FTR 1200 e FTR 1200 S, le moto con le quali Indian ha trasferito sulla custom di serie lo stile e l’impostazione della FTR 750 che ha conquistato il campionato americano di flat track. Indian ha saputo trasferire integralmente il design delle moto da competizione, con la sola differenza concentrata nell’impianto di scarico, che esce dal basso con un doppio terminale sul lato destro, invece di passare a fianco della sella.

Stile flat-track

Le nuove Indian sono disegnate per garantire una posizione di guida eretta e assicurare il massimo controllo dell’avantreno, grazie anche ai manubri in stile flat track, dotati di comandi elettrici che rendono agevole la gestione delle varie funzionalità della strumentazione Ride Command (per la versione S), anche senza staccare le mani dal manubrio.

Entrambe le FTR utilizzando il bicilindrico a V di 1.203 cc, raffreddato a liquido e con una potenza prossima ai 120 cavalli. Una particolare attenzione è stata riservata al contenimento e alla distribuzione dei pesi, con i carter motore realizzati in lega di magnesio e il serbatoio da 13 litri trasferito sotto la sella favorendo la compattezza degli ingombri. Una scelta che tra l’altro ha consentito di posizionare l’air-box direttamente sopra il motore, con un flusso d’aria più diretto, esattamente come sulla moto da competizione.

Dettagli che contano

Il motore è inserito all’interno di una struttura tubolare a traliccio in acciaio, con supporto reggisella in alluminio e forcellone sempre a traliccio con un monoammortizzatore laterale infulcrato sotto la sella, regolabile nel precarico e nell’estensione. Per la versione S l’ammortizzatore è in alluminio, con serbatoio separato e offre ampie possibilità di settaggio di precarico, estensione e compressione. Poco più in basso della sospensione posteriore escono i terminali dell’impianto di scarico 2-1.2 in acciaio spazzolato che conferisce alla moto un suono molto “yankee”, ma nel caso non basti tra gli optional è disponibile anche l’impianto Akrapovic che modifica ulteriormente l’intensità del suono e lo stile.

Oltre all’ammortizzatore, anche le strumentazioni permettono di distinguere la 1200 “base” dalla S; la prima monta uno strumento analogico da 4 pollici con presa USB, mentre l’allestimento più ricco utilizza il nuovo display touchscreen LCD Ride Command da 4,3 pollici ad alta visibilità. Il display integra la connessione Bluetooth e una porta USB. Inoltre il display è personalizzabile per selezionare varie configurazioni per il tachimetro e le altre funzioni.

Indian FTR 1200 e FTR 1200 S
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato