Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

foto Max Serra© Marco Boni il 29/04/2021 in Urban Mobility
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Chiudi

La nuova Cannondale Canvas Neo 1 è un’e-bike robusta e affidabile per affrontare con sicurezza il traffico cittadino, ma pronta a dare il meglio anche fuori città

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

Cannondale Canvas Neo 1

In vendita a 4.799 euro

Robusta, realizzata con materiali di qualità e ben fatta, si presenta così la Canvas Neo 1, il nuovo progetto e-bike di Cannondale concepito per soddisfare le esigenze dei rider tuttofare. Il suo telaio è ben dimensionato e il manubrio è largo in stile crossover e, proprio come queste, la Canvas Neo 1 si rivela una e-bike pronta a tutto: agile in città, ma al tempo stesso stabile quando si pedala spediti sui lunghi rettilinei e capace, se si vuole portarla fuori, di affrontare leggeri tratti sterrati.

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

La Cannondale Canvas Neo 1 si rivela una e-bike pronta a tutto: agile in città, ma al tempo stesso stabile quando si pedala spediti sui lunghi rettilinei e capace, se si vuole portarla fuori, di affrontare leggeri tratti sterrati

UNA SEDUTA COMODA E NATURALE

Un fattore da non sottovalutare all’acquisto di un’e-bike è la posizione che si assume una volta saliti in sella. Per la Canvas Neo 1 questo è un punto di forza: il telaio, anche se grande, ha un’altezza massima da terra che permette di far scavalcare la gamba agilmente. La seduta è comoda grazie alla sella ergonomica, in parte imbottita, alle manopole morbide con un buon grip e al manubrio che favorisce una posizione di guida naturale, leggermente inclinata in avanti, ma che non sforza le braccia. A caratterizzare la Canvas Neo 1 è di sicuro il manubrio largo che permette di avere un controllo totale in qualsiasi situazione, anche se a volte in città si rivela un po’ ingombrante negli spazi stretti. Queste caratteristiche unite ad un telaio di grandi dimensioni contraddistinguono la Canvas dalle classiche bici da città con manubrio stretto e una seduta più dritta che non sono sempre la soluzione preferibile nei percorsi urbani.

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

MOTORE E BATTERIA BOSCH PER UN’AUTONOMIA ELEVATA

L’elettronica della Canvas Neo 1 è gestita interamente dall’unità Bosch. Il motore installato è il Bosch Performance Line CX da 250 W che nella nuova configurazione sprigiona fino a 85 Nm di coppia per risultare reattivo e sufficiente a scalare qualsiasi salita che si trovi in città e fuori. Viene montato all’altezza della guarnitura in modo tale che i sensori possano percepire istantaneamente la forza impressa sui pedali.

Ad alimentarlo c’è la batteria Powertube da 625 Wh, montata sotto il tubo obliquo del telaio. La particolarità del telaio è anche quella di avere la predisposizione per la doppia batteria così da poter aumentare i 175 km massimi percorribili con l’accumulatore di serie. Per la ricarica si può decidere di collegare il caricatore direttamente all’e-bike, tramite il connettore situato all’altezza dei pedali, oppure estrarre la batteria e collegarlo a questa, in questo modo si può lasciare la bici parcheggiata e collegare l’accumulatore alla corrente in casa o in ufficio. Con il caricatore standard ci vogliono circa 4 ore per una ricarica da 0% a 100%.

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

APP "CANNONDALE" E SENSORE INTEGRATO

A gestire l’intera e-bike ci pensa l’applicazione Cannondale. Basta collegare lo smartphone alla propria bici e farlo è semplicissimo: si fa girare la ruota anteriore, in cui è presente un sensore in questo modo l’applicazione, con l’aiuto del Bluetooth, riconosce il mezzo e si collega immediatamente. In alternativa si può scannerizzare il codice a barre univoco in dotazione con la bici.
Le schermate dell’app sono molto semplici e intuitive e l’utilizzo è ampio. Si può scegliere di agganciare lo smartphone al manubrio per tenere sotto controllo velocità, distanza, calorie bruciate e l’ascesa oppure monitorare l’utilizzo dell’e-bike in distanza e tempo per il conteggio del carburante e CO2 risparmiati. Un’utilità da non sottovalutare è la possibilità di avere un manuale completo a portata di mano e un promemoria automatico per la manutenzione che fa riferimento ai chilometri conteggiati e tenuti in memoria dal sensore nella ruota anteriore.
 

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

CANNONDALE CANVAS NEO 1: COME VA IN CITTÀ

Usarla esclusivamente in città sarebbe uno spreco per un’e-bike che presenta caratteristiche che la rendono adatta ad affrontare ogni situazione. Per questo abbiamo portato la Canvas Neo 1 anche fuori dalle mura cittadine e persino su qualche strada sterrata e il risultato è stato ottimo. Ma andiamo con ordine. Si capisce già dopo la prima pedalata che in città è un mezzo quasi perfetto. Il manubrio ampio si rivela un’ottima soluzione per agilità a basse velocità e solidità intorno ai 25km/h. Per affrontare le strade sconnesse il mix di pneumatici grandiforcella in carbonio e grande dimensione del telaio allevia in parte la mancanza di sospensioni. Le gomme ben dimensionate, infatti, permettono di affrontare binari del tram e pavé senza troppe difficoltà evitando di rimanere bloccate nei piccoli spazi, mentre la forcella più leggera garantisce un baricentro spostato all’indietro così da non imprimere tutta la forza sulla ruota anteriore durante il passaggio su buche o dossi. Anche il telaio riduce la sensazione di impatto scaricandolo in parte su sé stesso.

Alla sicurezza ci pensano i freni Shimano MT 400 idraulici con dischi da 180mm che riescono a fermare l’e-bike in pochi metri anche ad alte velocità. In questo modo si possono effettuare frenate di emergenza con la massima sicurezza, c’è solo da fare attenzione se si è alle prime armi con freni di questo tipo poiché l'effetto mordente è elevato.
La spinta da parte del motore è fluida e il rumore è minimo. Con il comando Purion, installato sul lato sinistro del manubrio, si comandano i 4 livelli di assistenza e per quanto riguarda i percorsi urbani sono sufficienti i primi 2 livelli di assistenza per attraversare la città quasi senza fatica (a meno di salite davvero ripide).

CANNONDALE CANVAS NEO 1: COME VA FUORI CITTÀ

E fuori città come si comporta? Affrontare le lunghe piste ciclabili è semplicissimo per la Canvas Neo 1. I 175 km autonomia della batteria e la seduta comoda permettono di pedalare per chilometri senza dolori dovuti alla postura, godendosi a pieno un giro in bici. In questo caso aumentare il livello di assistenza viene naturale dopo alcuni chilometri, in modo da mantenere velocità elevate. E se in città il cambio viene utilizzato poco, se non in casi particolari, in campagna è piacevole utilizzare i 10 rapporti offerti dal cambio Shimano Deore M4100 per regolare la cadenza o affrontare qualche salita impegnativa.
Per quanto riguarda il fuoristrada si affrontano bene piccoli tratti con fondo anche non battuto. Per diminuire un po’ i colpi dovuti alla mancanza di sospensioni è possibile ridurre leggermente la pressione delle gomme, così da avere anche più attrito. Provandola su un terreno con pietrisco e in salita l’e-bike prosegue facilmente, il motore in modalità “turbo” toglie quasi completamente lo sforzo alle gambe e le ruote sgonfiate riducono di molto la sensazione di rigidità. Per questo motivo è una bici che si può usare praticamente dappertutto.

E se per caso si rimanesse senza batteria la Canvas Neo 1 è facilmente utilizzabile senza assistenza del motore. Le ruote con basso attrito di rotolamento garantiscono velocità medio alte facendo quasi dimenticare il peso della e-bike. Inoltre, si può giocare con i 10 rapporti per affrontare salite o semplicemente per rendere meno faticosa la pedalata. L’unico problema forse sarebbe di sera, situazione in cui la mancanza di illuminazione rende meno sicuro guidare in strada.

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

CANNONDALE CANVAS NEO 1: I DETTAGLI CHE CONTANO

Per affrontare la città con disinvoltura la Cannondale Canvas Neo 1 monta i parafanghi e una ghiera per la copertura della corona, che permettono di attraversare le strade della città anche dove ha appena piovuto tenendo puliti pantaloni e scarpe, proteggendo da eventuali oggetti che le ruote si portano a dietro. Per quanto riguarda il trasporto è installato un portapacchi posteriore con una portata massima di soli 8 kg. Il fatto è che si può utilizzare solamente per agganciare delle borse lateralmente dato che la struttura è sotto il livello del portapacchi, rendendo impossibile appoggiare degli oggetti.
Nelle soste il cavalletto agganciato al mozzo posteriore è molto stabile e tiene bene in piedi la bici, permettendo di spostarla senza essere d’intralcio ai pedali
Per aumentare la sicurezza nelle ore serali Cannondale oltre al faro a LED anteriore molto potente e alla luce rossa sul parafango posteriore, ha deciso di aggiungere delle grafiche adesive catarifrangenti che rendono la Canvas Neo 1 più visibile la notte. 
 

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

CANNONDALE CANVAS NEO 1: IL PREZZO

Cannondale mette a disposizione, sul proprio sito “cannondale.com”, la Canvas Neo 1 al prezzo di 4799 euro nell’unica colorazione nera, la stessa della prova. Le taglie disponibili sono: SM, MD, LG, XL e non sono presenti optional aggiuntivi.
Allo stesso prezzo si trova anche la Canvas Neo 1 Remixte, si tratta dello stesso modello con il tubo dritto ribassato per facilitare la salita in sella. In questa opzione rimane l’unica colorazione nera e viene eliminata, tra le taglie, la XL.


Pregi

Stabilità

Versatilità

Illuminazione notturna

Difetti

Portapacchi poco versatile

Scheda tecnica Cannondale Canvas Neo 1

Batteria

Bosch PowerTube

Valore energetico: 625Wh

Capacità nominale: 17,5Ah

Tensione: 36V

Autonomia ca.: 175km

Peso circa: 2,9kg

Ricaricabile estraendola dall’alloggio o tramite connettore all’altezza dei pedali

Tempo di ricarica (standard charger) (0%-100%): 4 ore

Motore

Bosch Performance Line Speed

Potenza: 250W

Velocità max: 25km/h

Coppia max: 85Nm

4 livelli di assistenza

Installato all’altezza dei pedali

Comando: Purion

Connettività: Cannondale Wheel Sensor

Ciclistica

Telaio: alluminio SmartFrom C1

Cambio: SHIMANO Deore M4100 10 velocità (11-42)

Copertoni: Maxxis DTR-1, 29x2.25”

Forcella: BallisTec Carbon

Freni: Shimano Deore M400 a disco idrauilici 180mm

Sella: Cannondale Ergo Urban

Taglie: SM, MD, LG, XL

Faro anteriore: Supernova Mini 2

Luce posteriore: Supernova E3
 

Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover
Cannondale Canvas Neo 1: URBAN crossover

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.