Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Redazione
dalla Redazione il 24/09/2020 in Urban Mobility
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Chiudi

Ruote grandi, pedana larga e un motore da 250W con 5 velocità. Il nuovo monopattino italiano sarà in vendita a ottobre a partire da 999 euro e noi lo abbiamo già provato!

L’ER16 è il nuovo monopattino elettrico realizzato da RiDE - la startup italiana che lo scorso anno ha lanciato servizio di bike sharing ibrido alimentato dall’innovativo RiDERBANK,- in collaborazione con Gboard. Una sinergia che ha dato vita a un prodotto per l’urban mobility unico grazie ai pneumatici da 16 pollici, in grado di offrire un livello di sicurezza nella guida più elevato. Ma andiamo con ordine e vediamo come è fatto.

Come è fatto il nuovo monopattino Ride ER16

Il motore da 250 W è posizionato sul mozzo della ruota posteriore. Non ha la ricarica rigenerativa e questo, come vedremo, rende più fluida la guida evitando continue frenate in decelerazione e lo fa assomigliare di più a un monopattino classico.

Come dicevamo il Ride ER16 è unico. La linea, il design e le caratteristiche di questo monopattino sono più vicine a quelle di una ebike, oltre alle ruote più grandi anche il manubrio non è il solito tubo dritto che si è abituati a impugnare sui monopattini elettrici, ma si avvicina molto a quello di una piccola citybike. Inoltre, la pedana è di grandi dimensioni (21 cm) e questo aumenta la stabilità e la piacevolezza di guida del monopattino. Per aumentare la sicurezza, la pedana è stata anche ridotta in lunghezza così da evitare la possibilità di trasportare un passeggero. Il Ride ER16 ha i freni a disco su entrambe le ruote azionabili con le classiche leve sul manubrio.

 

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Il sistema RiDERBANK 2.0 è caratterizzato da una batteria portatile da 252Wh, le cui dimensioni ridotte le permettono di avere un alloggio con la stessa forma di un portaborraccia da bici, un’unità che unisce i rapidi tempi di ricarica (3,5 ore da 0 a 100) e la comodità di trasporto dovuta alle dimensioni e peso ridotti, solamente 500 grammi. Esiste anche un caricabatteria, venduto a parte, che permette la ricarica veloce: in solo 1 ora e 20 minuti la batteria si carica completamente. L’autonomia dichiarata è di 20km per tragitti urbani.

La versione base del RiDE ER16 dispone anche di luce rossa posteriore ricaricabile con USB e un supporto sul manubrio per lo smartphone con integrata una luce per la visibilità notturna, anche questa ricaricabile.  Chicca, il manubrio pieghevole permette di ridurre l’ingombro del monopattino durante il trasporto o quando parcheggiato.

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Il monopattino RIDE ER16 250W sarà in vendita a partire da 999 euro

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Come va

Provandolo la prima cosa che si nota è sicuramente la stabilità e il senso di sicurezza che trasmette. Il telaio robusto,le ruote da 16” con pneumatici da bicicletta digeriscono senza problemi le malformazioni della strada e riducono le vibrazioni dovute alle sconnessioni dell’asfalto che spesso risulta invece un problema con le classiche 8” dei monopattini elettrici. 

La pedana bassa è in una posizione tale da abbassare il baricentro del mezzo e rendere più agile la guida e la sensazione di controllo che offre è rassicurante. Oltre ad essere ribassata la pedana è stata anche allargata per permette di viaggiare con i piedi affiancati e non uno davanti all’altro, anche questo influisce fortemente su stabilità e soprattutto sul comfort di guida. Anche il manubrio, pieghevole, è abbastanza flessibile aiuta ad assorbire le vibrazioni scaricate sulle braccia. Questa flessibilità però risulta fastidiosa durante le frenate più brusche, poiché il manubrio muovendosi leggermente in avanti porta con sé il busto sbilanciando leggermente il corpo. Nella guida i freni a disco sono efficaci, anche se si nota una leggera vibrazione provenire dalla ruota posteriore quando si frena.

I cinque livelli di velocità selezionabili sono comodi per poter viaggiare in qualsiasi zona senza preoccuparsi di dover regolare l’acceleratore e anche la modalità più veloce risulta molto facile da gestire. Il livello più basso invece, senza una spinta iniziale, si rivela fin troppo lento anche nei passaggi pedonali.

Il peso (18 kg) è ben distribuito e non lo si avverte in movimento, si fa sentire però nel momento in cui deve essere trasportato. Anche il manubrio pieghevole, che aiuta a ridurre l’ingombro, deve comunque fare spazio alle grandi ruote che ne complicano invece la mobilità una volta richiuso. Per ovviare a questo problema i raggi delle ruote sono stati costruiti in modo da lasciar spazio a una catena antifurto e poter legare in sicurezza il monopattino a una postazione per biciclette.

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Il prezzo

Il monopattino ER16 250W nella versione BASE è in pre-ordine sullo store di RiDE a partire da 999 euro.

Pregi e difetti

PREGI

-Stabilità e sicurezza di guida

-Batteria estraibile

-Comfort alla guida

DIFETTI

-Difficoltà di trasporto

-Ingombro

Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza
Ride ER16: quando le ruote grandi fanno la differenza

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.