Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Comparativa crossover: Ducati Multistrada 950 vs Multistrada 1260 S

Federico Garbin
di Federico Garbin il 23/01/2019 in Prove della redazione
Comparativa crossover: Ducati Multistrada 950 vs Multistrada 1260 S
Ducati Multistrada 950
937 / 83 kW (112,8 CV) / 2 cilindri a v longitudinale / EURO 4
€ 14.640 c.i.m.
Ducati Multistrada 1260
1262 / 116,2 kW (158 CV) / 2 cilindri a v longitudinale / EURO 4
€ 18.240 c.i.m.

Semplicità e equilibrio oppure potenza e tecnologia? La sfida all’interno della famiglia Multistrada è tutta giocata su queste caratteristiche. La 950 è un esempio di fruibilità, anche per i non esperti, la 1260 nasconde sotto le sovrastrutture la forza bruta delle superbike bolognesi

Mentre ci arrampichiamo sul passo guardo il collega alla guida della 1260. Osservo la moto, osservo lui: sembra essere un tutt’uno con essa. La Ducati Multistrada è così, ti avvolge, ti tiene dentro, ti circonda regalando quella bella sensazione di controllo accentuata dal manubrio larghissimo e dalle pedane rialzate. Osservo il serbatoio della mia 950, butto un occhio veloce allo specchietto retrovisore. Farò anche io la stessa impressione? Sì, è possibile, anche se la piccola della famiglia Ducati sembra più snella, meno totalizzante e meno avvolgente. Ci penso su: non so perché, forse per la ruota anteriore più grande, da 19” anziché 17” che la rende più slanciata sul davanti, meno acquattata. Forse perché il forcellone a doppio braccio la snellisce dietro? È possibile. D’altronde gli ingombri del serbatoio, del motore e del telaio sono praticamente identici…

Tutta un'altra cosa

Sono certo di una cosa: la 950 mi dà più gusto in quel momento fondamentale della guida che è l’ingresso in curva: non c’è niente da fare, su moto di questo tipo il cerchio da 19” è un plus. La più piccola delle due Multistrada è più svelta davanti e scende giù rotonda, in un tempo che riesco a gestire ad ogni andatura e non mi richiede una preparazione anticipata. La Ducati Multistrada 1260 vuole essere spinta dentro e trascinata fuori, vuole più impegno quando il ritmo si fa incalzante, vuole più corpo. In percorrenza invece è una lama: l’assetto è sempre ideale e il motore non manca mai, indipendentemente dal rapporto che si sta usando. Utilizzando il riding mode Sport, poi, sembra quasi di trovarsi alla guida di una sportiva. Una sportiva mansueta.

Dolcissimo DVT

Mano a mano che ci avviciniamo alla vetta le curve si fanno sempre più strette si susseguono ad un ritmo che rende inutile snocciolare le marce una via l’altra. Si muove bene anche in questo frangente, la Multistrada 950: la frenata non è aggressiva e i trasferimenti di carico sono presenti, ma in forma ridotta e, addirittura utile: mi piacciono le sospensioni che lavorano. Il sistema semiattivo Skyhook della 1260 la rende sempre piuttosto neutra, rigida quando si vanno a richiamare i freni in percorrenza, magari per un errore. Ad impressionare sulla ammiraglia è la rotondità di erogazione del bicilindrico ai bassi regimi: in uscita dai tornanti si può riprendere tranquillamente in seconda o terza marcia senza giocare con la frizione, certi di essere trascinati fuori con veemenza ma senza la rabbia della prima versione. Forse qualche ducatista non apprezzerà questa fluidità ma su queste strade, su queste curve e con questi tornanti, cavalcare 150 cavalli docili e obbedienti è un gran piacere. E non richiede nemmeno troppo impegno: con la 1260 si può anche rilassarsi, ed è una bella novità per questo modello. Si può godere del panorama e della strada, coccolati da una meccanica che sembra sonnecchiare, non dormire. Già, perché risvegliarla è un attimo: basta cambiare mappatura, insistere un po’ sul gas, sorpassare i 5.000 giri e lavorare sul cambio elettronico per ritrovare la forza e lo spirito che suggeriscono i numeri della scheda tecnica.

Piccola basta

La Ducati Multistrada 950 non è diversa, è solo meno arrogante quando si vuole andare di corsa. E anche quando si va a lambire la parte alta del contagiri, le cose continuano ad avvenire ad un ritmo sostenibile. Questa caratteristica la rende più gestibile e divertente, almeno su queste strade e laddove l’equilibrio generale, l’agilità e la semplicità valgono più delle prestazioni pure e dei virtuosismi elettronici e tecnici. Assenti sulla piccola, ma non mancanti.

Dati Tecnici

 
Ducati Multistrada 950
Ducati
Multistrada 950
Ducati Multistrada 1260 S
Ducati
Multistrada 1260

Motore

2 cilindri a v longitudinale 2 cilindri a v longitudinale

Raffreddamento

Liquido Liquido

Alesaggio corsa

94x67,5 106x71,5

Cilindrata (cc)

937 1262

Rapporto di compressione

12,6:1 13:1

Distribuzione

1 asse a camme in testa 1 asse a camme in testa

Alimentazione

Iniezione Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

20 lt 20 lt

Frizione

In bagno d'olio In bagno d'olio

Telaio

Traliccio Traliccio

Materiale

Acciaio Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone monobraccio Forcellone monobraccio

Escursione ruota ant/post

17/17 mm

Pneumatico ant/post

120/70-19";170/60-17" 120/70-17";190/55-17"

Freno anteriore

Doppio disco con ABS da 320 mm Doppio disco con ABS da 320 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 265 mm Disco con ABS da 265 mm

Lunghezza

2200 mm

Altezza sella

840 mm 825 mm

Interasse

1594 mm 1585 mm

Peso a secco

205,7 kg 209 kg

Potenza max/giri

83 kW (112,8 CV) a 9000 giri 116,2 kW (158 CV) a 9500 giri

Coppia max/giri

96 Nm (9,8 kgm) a 7750 giri 129,5 Nm (13,2 kgm) a 7500 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

Curva di accelerazione

Condizione della prova

Cielo
Vento
Temperatura aria
Pressione atmosferica
Temperatura asfalto

Rilevamenti

 
Ducati Multistrada 950
Ducati
Multistrada 950
Ducati Multistrada 1260 S
Ducati
Multistrada 1260

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 204,9 km/h (32,5 s) 234,1 km/h (28,8 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 12,4 s (179,9 km/h) 11,2 s (203,7 km/h)
0-1000 m 23,6 s (199,1 km/h) 21,0 s (230,1 km/h)
0-90 km/h 3,7 s (46,8 m) 3,1 s (36,8 m)
0-130 km/h 6,1 s (121,7 m) 4,8 s (89,2 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 5,5 s (161,8 m) 4,9 s (143,5 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (77,2 m) 2,4 s (77,0 m)
50-0 km/h 2,6 s (24,2 m) 2,3 s (23,3 m)

CONSUMO

Urbano 15,7 km/l
Extraurbano 17,4 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 18,2 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 238,0 kg 249,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 51/49 51/49
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 47/53 47/53

Pagelle

 
Ducati Multistrada 950
Ducati
Multistrada 950
Ducati Multistrada 1260 S
Ducati
Multistrada 1260

Motore

4.0
5.0

Trasmissione

4.5
4.5

Elettronica

4.0
4.5

Dotazioni di serie

4.0
4.5

Prezzo

4.0
3.0

Qualità

4.0
4.5

Capacità di carico

4.5
4.5

Comfort

4.5
4.5

Versatilità

4.0
4.5

Freni

4.5
4.5

Sospensioni

4.0
4.5

Guida su strada

4.5
4.5

Pregi e difetti

 
Ducati Multistrada 950
Ducati
Multistrada 950
Ducati Multistrada 1260 S
Ducati
Multistrada 1260

PREGI

DIFETTI

Gallery

Comparativa crossover: Ducati Multistrada 950 vs Multistrada 1260 S
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Ducati

Ducati

Multistrada 950

Ducati

Ducati

Multistrada 1260 S

Correlate

Annunci usato