Honda Crosstourer


di Riccardo Capacchione giovedì, 16 febbraio 2012
Un ricco equipaggiamento di serie e l'esclusivo motore V4 sono le qualità più evidenti della nuova all-terrain. La versione con cambio tradizionale costa 14.400 euro c.i.m., 1000 in più per avere l'automatico a doppia frizione DCT


Honda Crosstourer

 
Tarragona (Spagna) - Maxienduro, All-road, Crossover, chiamatele come volete, in sostanza sono quelle moto adatte ai lunghi viaggi e a tutti i tipi di percorso, non necessariamente asfaltati. La Honda, con la Crosstourer, torna alla grande, è il caso di dirlo, in un settore dove già si era fatta largamente conoscere con la bicilindrica Varadero.
Nel 2012 la Casa giapponese raddoppia il numero dei cilindri della propria tutto terreno, adottando il propulsore visto per la prima volta sulla VFR1200F, ma profondamente modificato. Si passa, infatti, dai 172 CV della stradale ai 129 del nuovo modello. Rispetto al prototipo visto nel 2010 al Salone di Milano, l'estetica è stata alleggerita con ampie sfiancature della carena che non avvolge più il radiatore, protetto da aderenti convogliatori in plastica nera. Chi ha l'occhio allenato noterà anche i piccoli collettori che assieme alla nuova mappatura e al profilo addolcito degli alberi a camme hanno profondamente modificato il carattere del V4 a 76°.
E ora scopriamola!





Articoli correlati