Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Intermot 2018

Moto & Scooter

BMW svela la NUOVA R 1250 GS

Federico Garbin il 17/09/2018 in Moto & Scooter

Colpo di scena. Arriva la rivoluzione per la best-seller del mondo moto: la BMW GS cresce nella cilindrata, nella potenza e nella coppia grazie al nuovo boxer a fasatura variabile da 1.254 cc...

BMW svela la NUOVA R 1250 GS
Chiudi

Non sono ancora iniziati i Saloni autunnali che BMW ha già svelato importanti novità per il prossimo anno ed è al lavoro sulle nuove tecnologie, come la guida autonoma. E non è finita. Oggi infatti ha presentato un modello attteso e importante come la nuova GS (affiancata dalla sorella RT). Moto che vende non si cambia verrebbe da dire. Beh, in un certo senso... perché poi le normative si fanno sempre più restrittive e la concorrenza sempre più agguerrita. Mettere mano alla GS, a soli 6 anni dal lancio del nuovo propulsore raffreddato a liquido (arrivato sul mercato nel 2013), è stato un passo forzato ma obbligato anche, e soprattutto, dalla necessità di farsi trovare preparati alla futura normativa Euro5Obbiettivo? Meno emissioni, più coppia e potenza, più efficienza, più carattere. Un compito non facile per gli ingegneri tedeschi che, comunque, sono riusciti a tirare fuori il coniglio dal cilindro. Come? Partendo da un foglio bianco e rivoluzionando, interamente e internamente, il loro amato boxer.

Le novità della nuova BMW GS 1250

L’introduzione della fasatura variabile è una rivoluzione quasi copernicana per la Casa tedesca, ma si è trattato di una scelta obbligata dalla necessità di non sfumare il brioso carattere del propulsore BMW, che rimane una delle peculiarità delle bicilindriche teutoniche. I dati di potenza e coppia sono migliorati: i CV sono ora 136 (prima 125) e anche la coppia è cresciuta; adesso sono infatti disponibili 143 Nm a 6.250 giri/minuto (prima il picco, 125 Nm era raggiunto a 6.500 giri/minuto).

Se buona parte di questo incremento prestazionale è dovuto all’aumento della cilindrata (passata da 1.170 cc a 1.254 cc), il sistema di fasatura variabile BMW ShiftCam Technology ha permesso di migliorare l’erogazione ai bassi regimi (adesso ancora più piena), ottimizzando il consumo di carburante senza affievolire la spinta ai massimi regimi. Il sistema interviene sulle coppia di valvole di aspirazione (asincrone): l’albero a camme ha una doppia profilatura e, grazie a due spine azionate da un attuatore elettrico che si innestano in due binari guida, può traslare lateralmente a seconda del numero di giri. Il risultato? Un’erogazione dal doppio carattere, ma sempre allineata ai voleri del pilota: tanta schiena ai bassi regimi e una grinta appuntita alle massime rotazioni.

Non è tutto: la distribuzione è ora comandata da una catena dentata (prima era a rulli), il circuito di lubrificazione è stato potenziato e troviamo adesso iniettori a doppio getto. Debutta sulla nuova BMW R 1250 GS anche un sensore di battito che permette di utilizzare benzine con un numero di ottani inferiore a 95. Anche l’impianto di scarico è tutto nuovo, ma non temete: la Casa tedesca promette un sound ancora più eccitante di quello, già godurioso, della precedente versione.
Come di consueto, BMW non ha messo in secondo piano l’elettronica. La dotazione di base prevede due modalità di guida, il controllo di stabilità ASC e l’Hill Start Control, che facilita le ripartenze in salita.

La lista degli optional è, al solito, corposissima e comprende i Riding Modes Pro, l’ABS Pro, il Dynamic Traction Control, l’Hill Start Control Pro, l’Intelligent Emergency Call e il nuovo Dynamic Brake Assistant che, intervenendo sulla gestione elettronica del motore e riducendo la coppia sulla ruota posteriore, evita gli interventi accidentali sull’acceleratore in fase di frenata.

Confermato lo stile, cambiano i colori

Chi si aspettava un design completamente nuovo, rimarrà deluso. La rivoluzione è passata dalla meccanica, ma per l’estetica della amatissima crossover teutonica BMW si è limitata a nuovi colori. La GS è ancora, decisamente e univocamente, lei. Lo scarico è appena più voluminoso ma non sporca la vista laterale e non appare troppo ingombrante.
Il boxer rimane ancora il fulcro del design della moto: ora ha coprivalvole appena più tondeggianti, ma riesce a nascondere con grazia tutto il nuovo che contiene.

Come l’ultima GS, anche la nuova “1250” è disponibile in tre allestimenti: “standard”, azzurro o grigio, HP con i colori BMW Motorsport, cerchi a raggi e dettagli sportivi, ed Exclusive, con finiture gialle in contrasto con il nero della carrozzeria. Le luci a led e la strumentazione con funzione Connectivity sono di serie.

Dati tecnici dichiarati

Motore
2 cilindri boxer, 1.254 cc
alesaggioXcorsa 102.5X76 mm
raffreddamento liquido/aria
rapporto di compressione 12,5:1
distribuzione bialbero ShiftCam
4 valvole per cilindro
iniezione elettronica
con 2 corpi farfallati da 52 mm
lubrificazione a carter umido

Trasmissione
finale ad albero
frizione multidisco a bagno d’olio
cambio a 6 rapporti
con comando idraulico

Controlli elettronici
gestibili dal pilota
2 Riding Mode, ABS,
Controllo di trazione,
Hill Start control

Ciclistica
telaio in tubi di acciaio,
motore portante
inclinazione cannotto di sterzo 27,1°
avancorsa 109 mm
sospensioni anteriore Telelever
posteriore Paralever
sospensioni regolabili
escursione 190/200 mm

Freni
ant. 2 dischi da 305 mm
pinze a 4 pistoncini
post. disco da 276 mm
pinza a 2 pistoncini, ABS di serie

Pneumatici
ant. 120/70-R19
post. 170/60-R17

Dimensioni (mm)
lunghezza 2.207 - larghezza 952
interasse 1.525 -
altezza sella 850-870 mm
serbatoio da 20 lt
peso in ordine di marcia 249 kg

Prestazioni dichiarate
100 kW (136 CV) a 7.750 giri
143 Nm (14,6 kgm) a 6.250 giri

Colori disponibili
bianco, azzurro, nero, grigio

BMW svela la NUOVA R 1250 GS
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • 13041819
    Rieccoli i tedeschi abili comunicatori ( lo facevano anche durante la guerra). Spaccia per novita' la fasatura dei motori ? Honda l' ha inserita sulla prima vfr 800 circa vent' anni fa. Non vale il prezzo di acquisto e noi italiani non l' abbiamo ancora capito.
  • kealro666
    bmw - sempre un gran mezzo,tecnologico e da guidare....con i suoi difetti caratteristici. semmai il difetto meno sopportabile sono la maggioranza dei clienti di questa moto!!!
  • dlgg
    BMW orrenda - Sempre un cancello de ferraccio rimane !!
  • giuseppe tubi
    Hanno Ragione loro. - Sicuramente quegli ulteriori 50 cc erano essenziali per non restare indietro. Comunque sino a quando la gente continua a spendere con disinvoltura 20 mila euro per questi insulsi pachidermi che ormai hanno una sezione frontale ed un peso superiori a quelli di un Ape e che non hanno nemmeno l'ombra dell'affidabilita' di un tempo, vuole dire che hanno ragione loro.
  • Pollopullo
    domanda etica - possiamo continuare a comprare BMW GS mentre la Germania cannibalizza i mercati dei paesi debitori? La risposta e' si perche' non abbiamo piu' un solo modello turing in produzione ora che Aprilia ha ritirato la Caponord e Guzzi ha dismesso la Stelvio. Ci rimane solo la Morini Granpasso?
  • sermilgor73@gmail.com
    La novita' - Sembra Suzuki V-strom 1000
  • paolobertacchini
    ? il cambio? - Speriamo che abbiamo rivisto anche il cambio perche' quello attuale nonostante le ultime modifiche e' ancora una zappa.

Correlate

Annunci usato