Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli

Redazione
dalla Redazione il 08/09/2022 in Attualità
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Chiudi

Lo specchietto retrovisore è uno dei componenti più sostituiti quando si vuole personalizzare e rendere più accattivante la propria moto. Ma ci sono delle regole da seguire: ecco quali sono

Lo specchietto è un componente che può essere sostituito in totale autonomia, e tale modifica non comporta un aggiornamento della carta di circolazione. Il numero dei retrovisori deve essere quello riportato in scheda di omologazione. In generale, secondo la direttiva comunitaria 97/24 CE recepita con Decreto 23 marzo 2001, i ciclomotori a due ruote hanno l’obbligo di un solo retrovisore sul lato sinistro mentre per tutti i motocicli a due ruote, senza distinzione di velocità massima, i dispositivi devono essere due.

 

LA VECCHIA NORMATIVA

In precedenza, la vecchia direttiva 80/780/CEE distingueva il numero dei retrovisori necessari sulla base della velocità. Secondo le vecchie prescrizioni, ogni veicolo la cui velocità massima è inferiore o pari a 100 km/h deve essere munito di un retrovisore con marchio di omologazione CEE: deve essere situato sulla parte sinistra del veicolo negli Stati membri in cui la circolazione è a destra, e sulla parte destra negli Stati membri in cui la circolazione è a sinistra. Inoltre ogni veicolo la cui velocità massima per costruzione è superiore a 100 km/h deve essere munito di due retrovisori recanti il marchio di omologazione CEE, uno situato sulla parte sinistra e l’altro situato sulla parte destra del veicolo.

 

LE GRANDEZZE MINIME

Quando si decide di sostituire uno specchietto, però, bisogna fare attenzione: in circolazione se ne trovano moltissimi dalle forme accattivanti e poco invasivi nelle forme, ma che sono assolutamente irregolari. I retrovisori infatti devono essere omologati e sottostare ad alcune caratteristiche costruttive ben precise. La superficie riflettente (lo specchio) non deve essere inferiore a 6.900 millimetri quadrati. Nel caso di retrovisori circolari il diametro non deve essere inferiore a 94 millimetri; se lo specchietto non è circolare, le dimensioni devono consentire di iscrivere una circonferenza del diametro di 78 millimetri sulla superficie riflettente. Quest’ultima deve avere dimensioni massime tali che, nel caso di retrovisori circolari, il diametro non sia superiore a 150 millimetri; nel caso di retrovisori non circolari, la superficie riflettente possa iscriversi in un rettangolo di 120×200 millimetri.

Fino a qui, siamo nell’ambito della geometria elementare. Ma come fare per capire se un retrovisore è davvero a norma? Ebbene, il marchio di approvazione e il simbolo addizionale devono essere apposti in una parte essenziale del retrovisore, in maniera tale da essere indelebili e ben leggibili quando il retrovisore è montato sul veicolo. Il marchio di approvazione è completato dal simbolo addizionale L (che è la categoria europea omologativa dei motoveicoli), che specifica la categoria del tipo di retrovisore.

 

MULTE E SANZIONI

Cosa si rischia in caso di controllo delle autorità? Chiunque circola con un veicolo in cui manchino gli specchietti, o questi non siano conformi alle disposizioni stabilite nei provvedimenti, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 87 a 344 euro.

 

(realizzato in collaborazione con Dekra)

Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli
Specchietti retrovisori aftermarket: cosa sapere prima di cambiarli

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.