Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Scuola Guida

Incrocio a raso: tutto ciò che occorre sapere

Fabio Tagliaferri il 01/04/2021 in Scuola Guida
Incrocio a raso: tutto ciò che occorre sapere
Chiudi

L'incrocio a raso è un'area della strada particolarmente pericolosa, in quanto due o più veicoli incrociano le loro traiettorie. Vediamo a chi spetta la precedenza e cosa dice il codice della strada

L'INCROCIO A RASO: COS'È

L’incrocio a raso è la tipologia di intersezione più diffusa sulle strade, ed è anche un punto della strada caratterizzato da una notevole e intrinseca pericolosità, in quanto due o più veicoli incrociano, appunto, le loro traiettorie sullo stesso piano. Gli incroci fanno parte della nostra quotidianità, ma vediamo cosa dice il codice della strada, al fine di affrontarli in sicurezza ed evitare anche spiacevoli sanzioni.

L’articolo 3 del Codice della Strada definisce l’area di intersezione come quella parte dell’intersezione a raso dove si intersecano due o più correnti di traffico. L’intersezione a raso si distingue da quella a livelli sfalsati, dove, attraverso rampe, cavalcavia e sottopassi, le correnti di traffico si muovono ad altezze diverse, non incrociando di fatto le loro traiettorie. Questo tipo di incroci è dunque molto più sicuro di quello a raso, ed è presente principalmente in autostrade e tangenziali, o, generalmente, nelle strade dove il flusso di traffico è notevole o veloce.

 

Incrocio a raso: tutto ciò che occorre sapere

COME COMPORTARSI A UN INCROCIO

Nel caso in cui la circolazione non sia regolata da semafori, e se non sono presenti ulteriori segnalazioni, la regola generale è che occorre dare la precedenza a chi viene da destra, come specifica l’articolo 145 del codice della strada.


Nell’approccio ad un incrocio, l’articolo (ma anche il buon senso) raccomanda la massima prudenza anche nel caso in cui abbiamo diritto di precedenza al fine di evitare incidenti, e ribadisce esplicitamente che, salvo diversa segnalazione (come segnali di stop, dare precedenza o semafori), la precedenza spetta a chi proviene dalla nostra destra. Inoltre, negli attraversamenti di linee ferroviarie o tranviarie, occorre dare precedenza ai veicoli su rotaia, salvo diversa segnalazione.


Nel caso sia presente il segnale di Stop, come noto, occorre fermarsi in ogni caso in corrispondenza della striscia di arresto prima di immettersi nell’intersezione.


Negli sbocchi su strada delle strade private, dei sentieri, delle mulattiere o delle piste ciclabili, è obbligatorio arrestarsi e dare la precedenza a chi circola sulla strada.


È vietato, inoltre, occupare l’area di intersezione (e anche gli attraversamenti ferroviari) se non si ha la possibilità di poterla liberare in tempi brevi, in modo da consentire il transito di altri veicoli.

L’articolo, inoltre, specifica che chiunque viola queste disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 167 € a 666 €. È anche prevista la sanzione accessoria della decurtazione di 5 punti della patente (che salgono a 6 nel caso di mancato rispetto del segnale di Stop). Nel caso in cui si incorra, in un periodo di due anni, in una delle violazioni enunciate dall’articolo per almeno due volte, all’ultima infrazione è prevista anche la sospensione della patente da uno a tre mesi.

 

INTERSEZIONE REGOLATA DA SEMAFORO

L’articolo 41 del codice della strada elenca le varie tipologie di semaforo, definendole “lanterne semaforiche”. Quelle che interessano le intersezioni di cui stiamo parlando in questo articolo sono le lanterne semaforiche veicolari normali e quelle di corsia.
Le lanterne semaforiche veicolari normali sono le classiche luci di forma circolare e di colore rosso (significato di arresto), giallo (significato di preavviso di arresto) e verde (con significato di via libera). Per le lanterne semaforiche di corsia, a forma di freccia colorata su sfondo nero, i colori sono analoghi e con lo stesso significato, ma questo è limitato ai soli veicoli che devono proseguire nella direzione indicata dalla freccia.

 

Incrocio a raso: tutto ciò che occorre sapere

COME COMPORTARSI A UN SEMAFORO

A prescindere da quale luce sia accesa, in approccio ad un incrocio occorre innanzitutto moderare la velocità e mantenere la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, raddoppiando al tempo stesso l’attenzione. Per sciogliere ulteriori dubbi, vediamo cosa dice al riguardo l’articolo 41 del codice della strada.

Durante il periodo di accensione della luce verde, si può procedere verso tutte le direzioni consentite dalla segnaletica verticale e orizzontale. Anche in questo caso vige la regola di non impegnare l’area di intersezione se non si ha la certezza di poterla sgombrare prima dell’accensione della luce rossa. Inoltre, occorre dare la precedenza ai pedoni e ai ciclisti ai quali sia data contemporaneamente via libera. La precedenza va data anche ai veicoli provenienti da destra e a quelli della corrente di traffico in cui ci si immette.

Per quanto riguarda la luce gialla, durante il suo periodo di accensione, è vietato oltrepassare la striscia di arresto, tranne che nel caso in cui essa si accenda quando siamo molto prossimi all’intersezione, condizione che rende impossibile un arresto in condizioni di sufficiente sicurezza. Solo in questo caso è concesso attraversare l’incrocio, sgombrando comunque l’area di intersezione quanto prima e mantenendo comunque un’opportuna prudenza. Nel caso non sia presente la striscia di arresto, è comunque vietato impegnare l’area di intersezione e le strisce pedonali , e occorre fermarsi prima del segnale.

Durante il periodo di accensione della luce rossa, è vietato superare la striscia di arresto. Nel caso non sia presente la striscia di arresto, è ugualmente vietato impegnare l’area di intersezione e le strisce pedonali, e occorre arrestarsi prima del segnale.
Per le luci delle lanterne semaforiche veicolari di corsia il significato è il medesimo, ma applicato limitatamente ai veicoli che proseguono nella direzione indicata dalle frecce.

In presenza di una luce gialla lampeggiante i veicoli possono procedere purché a moderata velocità e con particolare prudenza, rispettando le norme di precedenza.

Se, in caso di avaria, una lanterna semaforica veicolare di qualsiasi tipo è spenta o presenti indicazioni anomale, si ha l'obbligo di procedere a minima velocità e di usare particolare prudenza, considerando anche la possibilità che verso altre direzioni siano accese luci che consentono il passaggio. Se le indicazioni sono ripetute da altre lanterne semaforiche efficienti occorre tener conto di esse.

 

INFRAZIONI SEMAFORICHE

Nel caso in cui non si rispettino le segnalazioni del semaforo, e si attraversi dunque l’incrocio con accesa la luce rossa o gialla (se non nel caso eccezionale visto in precedenza), si incorre, oltre che in un grave pericolo, nella sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 167 € a 666 €, oltre alla decurtazione di 6 punti dalla patente (che salgono a 12 se alla guida c’è un neopatentato). L’articolo 146 specifica anche che, quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni specificate in precedenza per almeno due volte, all’ultima infrazione consegue la sospensione della patente da uno a tre mesi.

 

 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.