Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

MotoGP Misano: Marc Marquez, un attacco vincente

Stefano Borzacchiello il 11/09/2017 in Motogp

Marc Marquez ha vinto a Misano ed è tornato in testa alla classifica a pari merito con Andrea Dovizioso, terzo, alle spalle di un combattivo e consistente Danilo Petrucci. Maverick Vinales porta la Yamaha in quarta posizione. Quinto un consistente Michele Pirro che conferma il grande potenziale della Ducati

MotoGP Misano: Marc Marquez, un attacco vincente
Chiudi

Marc Marquez a Misano con la Honda ha conquistato la sua quarta vittoria stagionale. Un successo che rilancia il campione del Mondo dopo lo zero di Silverstone in cui la sua Honda era andata in fumo, in testa alla classica del Mondiale, dove ora è a pari punti con Andrea Dovizioso

In una domenica in cui la pioggia, dopo due giorni di sole, ha reso insidioso come non mai il tracciato della Riviera Marc Marquez  dopo le cadute nelle prove e nell warm-up non ha sbagliato nulla. E con una condotta di gara esemplare ha sferrato l’attacco nel momento decisivo a Danilo Petrucci. Il pilota del team Ducati Pramac che in condizioni di scarsa aderenza è capace di fare la differenza e di guidare come pochi. Peccato per lui che, come già gli era capitato ad Assen, è arrivato ad un soffio dal successo (allora Rins, doppiato, lo aveva intralciato nella lotta con Valentino ndr). A Misano Di sicuro Danilo Petrucci ha dimostrato un grande talento e una grande capacità di resistere alla pressione. 

ANDREA DOVIZIOSO UNA GARA SENZA RISCHI

Andrea Dovizioso dopo il successo in Austria e a Silverstone questa volta non è riuscito ad attaccare come avrebbe voluto, ma ha portato a casa un terzo posto prezioso per la classifica e per la Ducati in ottica Mondiale. Sul podio il Dovi era serio, ma dopo qualche ora Andrea Dovizioso ha commentato: “Alla fine sono contento del mio terzo posto perché oggi non ero riuscito a trovare un feeling perfetto con la moto. Ho provato a rimanere insieme a Marquez e Petrucci e ce l’ho fatta per 20 giri, ma le condizioni della pista erano veramente difficili. Quando hanno iniziato ad abbassare i loro tempi avrei dovuto prendere troppi rischi per rimanere in contatto, ed ho preferito calare leggermente il mio ritmo per portare a casa i sedici punti del terzo posto, molto importanti in ottica campionato. Il weekend di Misano ci ha però confermato che possiamo essere competitivi su ogni circuito e che potremo giocarcela fino alla fine.”


VALENTINO ROSSI, IL GRANDE ASSENTE

In una gara senza Valentino Rossi, fermo dopo l’infortunio dei giorni scorsi ma determinato a tornare ad Aragon, che ha visto protagoniste Honda e Ducati, la Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, quarto al traguardo, non si è mai fatta minacciosa. Di certo la pioggia non ha aiutato l’ex campione della Moto3. Se Petrucci e Dovizioso sono saliti sul podio in Ducati c’è grande soddisfazione per Michele Pirro. Il pilota collaudatore, leader del Campionato Italiano SBK, con la Ducati ufficiale ha portato a casa un consistente quinto posto, un altro tassello positivo per la Casa bolognese che aveva iniziato a sognare quando nei primi giri Jorge Lorenzo stava tentando la fuga. Poi la sua corsa è terminata prima del tempo, ma il cinque volte campione del mondo è sempre più consistente.

Nella dodicesima prova del Motomondiale grande soddisfazione per la vittoria di Romano Fenati nella Moto3 e una nota di merito va a Johann Zarco. Il due volte campione del mondo della Moto2 che dopo essere rimasto senza benzina, stoico, ha portato la sua Yamaha fino al traguardo.

Ora una breve pausa, i piloti del Motomondiale torneranno in pista tra quindici giorni sul circuito Motorland Aragón, nei pressi di Alcañiz in Spagna.

MotoGP Misano: Marc Marquez, un attacco vincente
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • maxspeed69104
    QUEL TESTA DI PAZZO DI LORENZO... - aveva appena fatto il giro piu veloce, voleva mettere la vittoria in cassaforte ma invece l'ha spalmata sull'asfalto... ha dimostrato di saper ancora andare in moto, pero' - mi sa che il Dovi non potra' fare lo sborone con i boss Ducati, a fine campionato, perche' il titolo al 90% andra' a Marquez
  • LUCA111
    Non sbagliavo.. - a dire che una certa frangia di tifosi si sarebbero dissolti come neve al sole...questa e' la conferma.. Stanno facendo le prove generali per prepararsi all'abbandono del motociclismo....io dico che non ci mancherete..ciao ciao
  • LUCA111
    Oggi - I supertifosi non hanno il coraggio di postare nulla...guardano impietriti i successi del loro nemico n?1..la Ducati che si gioca il mondiale ..e il loro idolo che si avvicina inesorabilmente alla pensione...ahah jorge forever!
  • ga0102
    Mi piacerebbe fare quattro chiacchiere... - 1) con Uccio, che provoco' la cacciata di Fenati dal team VR46 perche' era stato "irrispettoso" nei suoi confronti. 2) con tutti quelli che dicevano che in Ducati avevano fatto male a tenere Iannone, piuttosto che il Dovi. 3) con chi critica Marc Marquez, il piu' veloce e grande pilota in attivita'. 4) con quegli imbecilli vestiti di giallo che ieri lo hanno fischiato sul podio.

Correlate

Annunci usato