Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Civ

CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!

Redazione
dalla Redazione il 11/10/2021 in Civ
CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!
Chiudi

Pirro (SBK), Vannucci (Ss300) e Ferrandez Beneite (Premoto3) vincitori nelle altre gare. Presentato il progetto Black Flag Motorsport e Kawasaki Italia per la Sbk italiana 2022

 CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!

Doppiette in diverse categorie, le emozioni dei titoli in bilico fino agli ultimi giri e grandi novità per il 2022. Si è chiuso a Vallelunga il CIV 2021, in una domenica iniziata con la presentazione del progetto che vede impegnati il team Black Flag Motorsport e Kawasaki Italia e che prevede, per il 2022, il ritorno di Kawasaki Italia in veste diretta nel CIV nonché l’esordio della squadra di Parma nella classe Superbike. Con la moto 2022 presentata in griglia Sbk e con il team Black Flag che ha dichiarato di essere in trattativa per avere come pilota Bradley Smith.

In pista è stata battaglia serrata in Moto3, con Bartolini e Bertelle autori di una gara fatta di continui sorpassi e controsorpassi, nella quale nessuno dei due voleva lasciare all'altro la testa della classifica. Bagarre al termine della quale a trionfare è stato Bartolini. L'alfiere Bardhal VR46 Rider Academy su Ktm si è laureato così Campione Italiano ELF CIV Moto3 2021, titolo conquistato grazie ad un ruolino di marcia dove spiccano cinque vittorie e quattro podi. Weekend perfetto per Elia a Vallelunga, autore della pole e di una doppietta, che gli ha permesso di festeggiare al meglio la conquista del titolo. Seconda posizione, sia in pista che in campionato, per Matteo Bertelle (Ktm Team Minimoto), incappato in un inconveniente negli ultimi giri, nei quali ha perso ritmo a seguito dell'azionamento dell'airbag avvenuto dopo un contatto con Bartolini. Bertelle che può festeggiare la piazza d'onore in Campionato, ottenuta nonostante abbia preso parte ad un round in meno, il primo di questo ELF CIV 2021, nel quale non era presente perché impegnato nella Red Bull Rookies Cup. In pista è stato Alessandro Sciarretta (SGM Tecnic BeOn) a conquistare la terza posizione. La classifica finale di Campionato vede quindi Bartolini Campione con 223 p. davanti a Bertelle con 216 p. e Alfano (sesto in gara) terzo a 128 p. Tra i costruttori in Moto3 è stata Ktm a vincere con 300 p. seguita da BeOn con 189 e Honda con 86. Tra i team la vittoria è andata a Bardhal VR46 Rider Academy con 266 p. seguito dal Team Minimoto a 219 p. con D34G Racing a 156 p.

 CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!

Finale al cardiopalma in SS600

Finale al cardiopalma in SS600. A vincere in gara è stato Federico Caricasulo (Yamaha) con oltre quattro secondi di vantaggio su Hobelberger (Gomma Racing). Dietro di loro è andata in scena la lotta per il titolo di Campione tra Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha) e Stirpe (Extreme Racing Service Mv Agusta). Una battaglia serratissima, dove i due si sono affrontanti con continui sorpassi, mettendo in pista tutto quello che avevano. Alla fine è stato Mercandelli a conquistare il terzo posto con Stirpe quarto. In classifica di Campionato i due hanno chiuso a pari punti, 179, con lo stesso numero di vittorie. Il Campione CIV Ss600 2021 è però Davide Stirpe grazie al maggior numero di secondi posti ottenuti rispetto al rivale. Un finale che testimonia l'equilibrio della categoria e il livello della battaglia. La terza posizione in classifica finale è andata a Caricasulo con 170 p. Tra i costruttori in Ss600 è stata Yamaha a vincere con 290 punti, seguita da MV Agusta con 179 p. e Kawasaki con 102 p. Tra i team la vittoria è andata a Extreme Racing Service con 179 p. con Team Rosso e Nero a 179 p. e Promo Driver Organization a 149 p.

 CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!

Emozioni a non finire in SBK

Emozioni a non finire in SBK. Michele Pirro (Ducati Barni Racing) e Alessandro Delbianco (Dmr Racing Honda) hanno dato vita alla gara più emozionante dell'anno nella categoria. I due si sono scambiati la posizione di testa più volte nel corso della gara, fino ad arrivare al giro finale, dove hanno tenuto tutti con il fiato sospeso fino all'ultimo centimetro di pista. A vincere, per soli cinque millesimi, è stato Pirro, che ha chiuso così con una doppietta il suo 2021 al CIV, 51esima vittoria in Sbk per lui. Secondo posto per Alessandro Delbianco, vicinissimo alla sua prima vittoria nella Sbk italiana, autore di una grande prestazione e costretto ad arrendersi solo al fotofinish. Terza posizione in gara per Alex Bernardi (Nuova M2 Racing Aprilia), primo podio per lui nella categoria. In classifica generale Pirro è Campione con 295 p. davanti a Delbianco con 163 p. e Zanetti (assente a Vallelunga perché impegnato nel Mondiale Endurance) terzo a 144 p. Tra i costruttori in Sbk è stata Ducati a vincere con 300 p. seguita da Honda con 220 p. e Aprilia con 142 p. Tra i team la vittoria è andata a Barni Racing Team con 295 p. seguito da DMR Racing a 173 p. con Broncos Racing Team a 168 p.

Matteo Vannucci ha chiuso come meglio non poteva il suo 2021 al CIV. Dopo il titolo conquistato ieri, l'alfiere Junior Team AG Yamaha PATA ha vinto anche oggi, quinto successo per lui nella stagione e doppietta a Vallelunga. Un trionfo nel quale Vannucci ha rifilato sei secondi ai suoi inseguitori. Dietro di lui gran bagarre per le restanti posizioni del podio. Ad avere la meglio al fotofinish è stato Bahattin Sofuoglu (Yamaha) con Bruno Ieraci (Kawasaki Prodina Ircos) bravo a trovare il guizzo giusto per battere Roldan Nunez e tornare sul podio dell'ELF CIV. La classifica generale vede Vannucci campione con 256 p. davanti a Sofuoglu con 180 p. e Carnevali (nono in gara) a 116 p. Tra i costruttori in Ss300 è stata Yamaha a vincere con 280 p. seguita da Kawasaki con 232 p. e KTM con 78 p. Tra i team la vittoria è andata a Junior Team AG Yamaha PATA con 256 p. seguito da Prodina Team con 174 p. e GradaraCorse PZ Racing con 118 p.

Ancora una vittoria per Ferrandez Beneite in Premoto3. L'alfiere Team Runner Bike 2WheelsPoliTo, dopo il titolo conquistato ieri, ha chiuso come meglio non poteva la sua stagione 2021 all'ELF CIV, andando a firmare una doppietta. Dietro di lui secondo posto a tre decimi di distanza per Leonardo Zanni (AC Racing Team CS), scattato dall'ultima fila, con Edoardo Liguori terzo (Team Pasini Racing 2WheelsPoliTo). Entrambi piloti Pata Talenti Azzurri FMI. Tutto in una categoria dove i giovanissimi piloti indossano il logo Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a testimoniare il percorso che può portare i migliori talenti al mondiale. In classifica generale Ferrandez è Campione con 189 p. davanti a Trolese (decimo in pista) con 142 p. e Liguori con 137 p. Tra i costruttori in Premoto3 è stato il 2Wheelspolito a vincere con 253 p. davanti a CS con 214 p.  e Brevo a 118 p. Tra i team la vittoria è andata a AC Racing Team con 228 p. seguito da Team Runner Bike a 226 p. e M&M Technical Team a 161 p.

 

CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!
Chiudi
 CIV Vallelunga: Bartolini (Moto3) e Stirpe (SS600) Campioni!

Emozioni a non finire in SBK. Michele Pirro (Ducati Barni Racing) e Alessandro Delbianco (Dmr Racing Honda) hanno dato vita alla gara più emozionante dell'anno nella categoria. I due si sono scambiati la posizione di testa più volte nel corso della gara, fino ad arrivare al giro finale, dove hanno tenuto tutti con il fiato sospeso fino all'ultimo centimetro di pista. A vincere, per soli cinque millesimi, è stato Pirro, che ha chiuso così con una doppietta il suo 2021 al CIV, 51esima vittoria in Sbk per lui. Secondo posto per Alessandro Delbianco, vicinissimo alla sua prima vittoria nella Sbk italiana, autore di una grande prestazione e costretto ad arrendersi solo al fotofinish. Terza posizione in gara per Alex Bernardi (Nuova M2 Racing Aprilia), primo podio per lui nella categoria. In classifica generale Pirro è Campione con 295 p. davanti a Delbianco con 163 p. e Zanetti (assente a Vallelunga perché impegnato nel Mondiale Endurance) terzo a 144 p. Tra i costruttori in Sbk è stata Ducati a vincere con 300 p. seguita da Honda con 220 p. e Aprilia con 142 p. Tra i team la vittoria è andata a Barni Racing Team con 295 p. seguito da DMR Racing a 173 p. con Broncos Racing Team a 168 p.

 

Matteo Vannucci ha chiuso come meglio non poteva il suo 2021 al CIV. Dopo il titolo conquistato ieri, l'alfiere Junior Team AG Yamaha PATA ha vinto anche oggi, quinto successo per lui nella stagione e doppietta a Vallelunga. Un trionfo nel quale Vannucci ha rifilato sei secondi ai suoi inseguitori. Dietro di lui gran bagarre per le restanti posizioni del podio. Ad avere la meglio al fotofinish è stato Bahattin Sofuoglu (Yamaha) con Bruno Ieraci (Kawasaki Prodina Ircos) bravo a trovare il guizzo giusto per battere Roldan Nunez e tornare sul podio dell'ELF CIV. La classifica generale vede Vannucci campione con 256 p. davanti a Sofuoglu con 180 p. e Carnevali (nono in gara) a 116 p. Tra i costruttori in Ss300 è stata Yamaha a vincere con 280 p. seguita da Kawasaki con 232 p. e KTM con 78 p. Tra i team la vittoria è andata a Junior Team AG Yamaha PATA con 256 p. seguito da Prodina Team con 174 p. e GradaraCorse PZ Racing con 118 p.

 

Ancora una vittoria per Ferrandez Beneite in Premoto3. L'alfiere Team Runner Bike 2WheelsPoliTo, dopo il titolo conquistato ieri, ha chiuso come meglio non poteva la sua stagione 2021 all'ELF CIV, andando a firmare una doppietta. Dietro di lui secondo posto a tre decimi di distanza per Leonardo Zanni (AC Racing Team CS), scattato dall'ultima fila, con Edoardo Liguori terzo (Team Pasini Racing 2WheelsPoliTo). Entrambi piloti Pata Talenti Azzurri FMI. Tutto in una categoria dove i giovanissimi piloti indossano il logo Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a testimoniare il percorso che può portare i migliori talenti al mondiale. In classifica generale Ferrandez è Campione con 189 p. davanti a Trolese (decimo in pista) con 142 p. e Liguori con 137 p. Tra i costruttori in Premoto3 è stato il 2Wheelspolito a vincere con 253 p. davanti a CS con 214 p.  e Brevo a 118 p. Tra i team la vittoria è andata a AC Racing Team con 228 p. seguito da Team Runner Bike a 226 p. e M&M Technical Team a 161 p.

 

Grandi battaglie, ospiti "mondiali" e i primi Campioni Italiani del weekend. Le gare del sabato del sesto Round ELF CIV 2021 da Vallelunga hanno regalato spettacolo, al quale ha assistito anche Tony Arbolino, in visita all'italiano. Emozioni che non sono mancate in Ss300, dove Matteo Vannucci ce l'ha fatta. Il pilota Junior Team AG Yamaha PATA è riuscito a coronare con l'alloro di Campione Italiano Ss300 la sua grande stagione, chiudendo la partita con una gara d'anticipo. Un 2021 da grande protagonista per Vannucci, autore di quattro vittorie e sei secondi posti. Vannucci che dopo il trionfo nella scorsa stagione nella Yamaha R3 Cup conquista anche il titolo della Ss300 all'ELF CIV. Dietro di lui, distante oltre quattro secondi, ha chiuso in pista Oscar Roldan Nunez (Kawasaki) con il pilota Pata Talento Azzurro FMI Mattia Martella (Prodina Team) a chiudere il podio. Vannucci che diventa così campione con 231 p. davanti a Sofuoglu (out in gara) con 160 p. e a Carnevali (ottavo in gara) terzo a 109 p.

 

Vittoria di Ferrandez Beneite in Premoto3. L'alfiere Team Runner Bike 2WheelsPoliTo è andato a vincere al fotofinish dopo una gran battaglia con Guido Pini (AC Racing Team Brevo), vittoria che unita al ritiro di Riccardo Trolese (M&M Technical Team) ha permesso al pilota spagnolo di conquistare il titolo italiano Premoto3 2021. Ferrandez Beneite ha chiuso i giochi con una gara di anticipo grazie soprattutto a quattro vittorie e due secondi posti. A chiudere il podio di gara1 è stato Alex Venturini. Tutto in una categoria dove i giovanissimi piloti indossano il logo Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a testimoniare il percorso che può portare i migliori talenti al mondiale. In classifica generale Ferrandez Beneite è Campione ELF CIV Premoto3 2021 con 164 p. davanti a Trolese con 136 p. e Liguori (out in gara) con 121 p.

 

Emozioni e adrenalina in Moto3, con i due protagonisti del Campionato che hanno dato vita ad una gran battaglia, fatta di sorpassi e controsorpassi. Alla fine è stato Elia Bartolini (Bardhal VR46 Rider Academy KTM) a trionfare per soli 89 millesimi sul rivale Matteo Bertelle del Team Minimoto KTM. A chiudere il podio Zonta Van Den Goorbergh (D34G Racing BeOn) con la wild card Alessandro Morosi (AC Racing Team KTM) quarto e autore del nuovo record di categoria a Vallelunga con il crono di 1'42.993. In classifica generale Bartolini riconquista la vetta con 198 p. davanti a Bertelle a 196 con Van Den Goorbergh terzo a 120. Bartolini e Bertelle si giocheranno tutto nell'ultima gara di domani.

Dominio di Michele Pirro (Ducati Barni Racing) in Sbk. Il Campione italiano, dopo il titolo 2021 ottenuto al Mugello a fine agosto, ha trionfato anche oggi a Vallelunga, andando a vincere con oltre 17 secondi sui suoi inseguitori e conquistando la decima vittoria su undici gare in questa stagione. 50esimo trionfo per lui nella Sbk italiana. Dietro di lui gara incredibile per Alessandro Delbianco. Il pilota DMR Racing Honda è incappato in una caduta a metà gara mentre era in lotta con Pirro per la prima posizione. Dopo essersi rialzato ha messo in mostra tutto il suo talento andando a riprendere i primi e strappando la seconda posizione. Terzo posto per la BMW BMax Racing di Gabriele Ruiu, primo podio per lui, bravo ad avere la meglio sulla Honda Scuderia Improve by Tenjob di Luca Vitali. In classifica generale Pirro è leader con 270 p. davanti a Zanetti con 144 p. (assente perché impegnato nel Mondiale Endurance) con Delbianco terzo a 143 p.

 Gara infuocata in SS600, con Stirpe, Mercandelli e Caricasulo che si sono dati battaglia fino all'ultima curva, mettendo in scena una bagarre fatta di sorpassi e controsorpassi. Alla fine è stato Stirpe (Extreme Racing Service MV Agusta) a vincere davanti a Caricasulo (Yamaha) con Mercandelli (Yamaha Team Rosso e Nero) a chiudere il podio. Risultato prezioso per Stirpe in classifica generale, con il romano che ha riconquistato la vetta della generale con 166 p. davanti a Mercandelli con 163 e Caricasulo con 145. Per una SS600 dove il livello della competizione è sempre più alto.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.