Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Scooter sharing: Acciona flop, il 30 aprile lascia l'Italia

Redazione
dalla Redazione il 27/04/2023 in Urban Mobility
Scooter sharing: Acciona flop, il 30 aprile lascia l'Italia
Chiudi

Il servizio, partito nei primi mesi del 2020, aveva risentito dei costi eccessivi di gestione e non era più sostenibile economicamente

Dal 30 aprile Acciona, la multiutility spagnola attiva in Italia nello scooter sharing, cesserà di offrire i suoi servizi. "I clienti ancora in possesso di pack o crediti si mettano in contatto con noi per stabilire le modailità di rimborso", si legge in una mail che la società ha inviato a tutti i suoi utenti iscritti.

Danneggiamenti alla flotta dei veicoli, costi assicurativi, la faticosa gestione dei pagamenti delle multe e un business che non è mai decollato sono alla base del ritiro dal mercato italiano, dopo poco più di tre anni (il debutto, datato inizio 2020, è stato immediatamente funestato dall'esplosione della pandemia di Covid-19). E dire che, al debutto, gli obiettivi erano decisamente ambiziosi, così come la flotta (715 scooter a Milano e 1.700 a Roma), composta da scooter elettrici della spagnola Silence.

 

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.