Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Le e-bike di Bolt arrivano a Torino

Redazione
dalla Redazione il 02/08/2022 in Urban Mobility
Le e-bike di Bolt arrivano a Torino
Chiudi

Nell’ambito della strategia di espansione in Italia, Bolt inaugura la sua nuova offerta a Torino con 550 e-bike, che si aggiungono ai 500 monopattini già attivi dallo scorso aprile

Bolt, il più grande operatore nel settore della micro-mobilità in Europa, già attivo sul capoluogo piemontese e in altri centri italiani con il servizio di monopattini elettrici, ha inaugurato il servizio di biciclette elettriche a Torino, distribuendo un totale di 550 e-bike in città. Gli abitanti avranno così un supporto in più nel contrasto al traffico cittadino e al relativo inquinamento atmosferico – fenomeno al Nord più diffuso che altrove – potendo contare su una soluzione ad emissioni zero per gli spostamenti urbani. Bolt diventa così il primo operatore della micromobilità ad essere presente in città sia con i monopattini (da aprile 2022) sia con le e-bike. Torino è la prima location in Italia dove Bolt ha deciso di lanciare un’offerta combinata. 

L’azienda prevede di distribuire 16.000 biciclette elettriche in Europa entro il 2022.

L’obiettivo è parte della strategia di Bolt che prevede un ambizioso piano di investimenti nella micro-mobilità. L’azienda investirà oltre 150 milioni di euro nel 2022 per implementare ulteriormente la diffusione di monopattini ed e-bike e per sviluppare soluzioni per aumentare la sicurezza e l'esperienza degli utenti. In questo modo, Bolt accrescerà costantemente la propria flotta fino a superare i 230.000 monopattini e biciclette elettriche in Europa alla fine di quest'anno, raggiungendo 250 città rispetto alle 200 in cui è già presente ad oggi.

“Siamo molto soddisfatti di aver inaugurato il servizio di e-bike a Torino e di poter fornire ai cittadini un'altra opzione per spostarsi in città in modo rapido, comodo e sostenibile. Implementando la nostra offerta vogliamo aiutare le persone a rinunciare alla guida dell'auto privata e a scegliere invece la micro-mobilità a zero emissioni, che migliorerà la qualità dell'aria e si tradurrà in una minore congestione del traffico. Le nostre biciclette elettriche e i nostri monopattini sono progettati per combinare funzionalità e convenienza, senza sottovalutare la sicurezza. Stiamo ridisegnando l’approccio delle persone su come muoversi responsabilmente in città, corsa dopo corsa", ha dichiarato Fabio Re, Country Manager per l’Italia.

Il nuovo modello di e-bike Bolt

Il nuovo modello di e-bike introdotto da Bolt ha una lunga durata di vita, fino a 5 anni, il che lo rende altamente sostenibile. La e-bike è prodotta con alluminio riciclabile al 100%. L'integrazione di una batteria intercambiabile nel design della e-bike si traduce in un minor numero di operazioni necessarie per la ricarica. Ciò corrisponde ad una riduzione dell'impronta di carbonio complessiva, poiché le e-bike non devono essere trasportate frequentemente in un magazzino per essere ricaricate. La batteria ad alta capacità consente, inoltre, un'autonomia fino a 90 km per carica.

Le biciclette elettriche Bolt sono state progettate con una particolare attenzione alla sicurezza. I solidi freni a tamburo della ruota posteriore e anteriore aiutano a controllare la velocità in modo efficiente. I pneumatici, a prova di foratura, garantiscono una migliore aderenza e durata. Le e-bike possono raggiungere una velocità massima di 25 km/h, con la possibilità di modulare tale limite in base alle normative locali. 

La e-bike di Bolt è, inoltre, dotata di un cruscotto funzionale che fornisce informazioni sulla velocità, sul livello della batteria e sulla velocità in relazione alla zona in cui ci si trova, mostrando all'utente tutte le informazioni necessarie per godersi il viaggio. Le biciclette elettriche di Bolt sono dotate di un GPS ad alta precisione che aiuta gli utenti a localizzarle più facilmente in strada.

Bolt, come già previsto per mettersi alla guida dei monopattini, ha introdotto il test di reazione cognitiva in-app che mira a evitare che gli utenti guidino una e-bike in stato di ebbrezza. Il test offre un ulteriore livello di sicurezza a tutela sia dei ciclisti che dei pedoni. 

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.