Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

foto Federico Vinci© Francesco Maggiorelli il 24/08/2021 in Urban Mobility
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Chiudi

Design moderno quasi da concept bike, totale integrazione di trasmissione e cavi, telaio in carbonio, alluminio e magnesio, si chiude e si riapre in pochi secondi: la Gocycle G4i è una e-bike perfetta per la città

Gocycle, o per meglio dire Karbon Kinetics, è un’azienda inglese nata nel 2002 dalla mente di Richard Thorpe, ex progettista McLaren, che ha trasferito tutta la sua esperienza maturata nel mondo automotive nel settore della mobilità urbana elettrica su due ruote. La prima bicicletta elettrica marchiata Gocycle nasce dunque nel 2009, viene subito molto apprezzata per il design e le caratteristiche tecniche, vince il premio “Best Electric Bike” alla fiera di settore Eurobike 2009, e da allora si evolve con continui miglioramenti, nei materiali, nelle dotazioni tecnologiche e nel sistema di piegatura.

La prima G1 era completamente in magnesio e già pieghevole, ma con un sistema meno evoluto e pratico che prevedeva anche la rimozione delle ruote, la G2 ha introdotto la connessione Bluetooth con gli smartphone, la G3 le luci di circolazione diurna, si è passati poi per la minore evoluzione GS, e alla penultima GX che ha introdotto la cerniera centrale per un sistema di piegatura molto più rapido nonché, sulla GXi, il cambio elettronico “automatico”. Ed è ora nel 2021 che si giunge alla famiglia G4, ovvero la quarta generazione Gocycle.
Per vedere da vicino le novità e metterla alla prova, nella gamma abbiamo scelto la versione G4i, che nell’attuale catalogo GoCycle si affianca al modello base G4 e alla top di gamma G4i+.
 

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

La quarta generazione della GoCYcle pone particolare attenzione al contenimento dei pesi grazie ad un più esteso utilizzo del carbonio e all’aggiornamento della parte elettrica, ora a 36 Volt

COME È FATTA?

La quarta generazione della Gocycle si è molto evoluta da svariati punti di vista, con una particolare attenzione al contenimento dei pesi e all’aggiornamento della parte elettrica, grazie ad un più esteso utilizzo del carbonio sul telaio e all’adozione dei 36 Volt per motore e batteria, con la conseguenza di prestazioni migliorate sia dal punto di vista della maneggevolezza che dell’accelerazione. Il telaio è ora composto da tre tipi di materiali, o anche di più considerando piccoli dettagli in acciaio o il nuovo perno in titanio della cerniera: il braccio posteriore che contiene la trasmissione, il così detto Cleandrive, rimane in magnesio, mentre il corpo principale è ora composto dall’elemento posteriore in carbonio e dall’anteriore in alluminio. È in carbonio anche la forcella monobraccio mentre le ruote a cinque razze sono nuovamente in magnesio, oppure in carbonio per l’allestimento G4i+ con un risparmio di 300 grammi, per un peso complessivo di 16,3 kg contro 16,6 kg.
 

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

Gocycle G4i

In vendita a 4.499 euro in taglia unica in colorazione bianca, grigia o nera

LA DOTAZIONE TECNICA

La trasmissione a tre rapporti è di tipo elettronico ed è completamente nascosta nel braccio posteriore in magnesio; è basata su una Shimano Nexus con modifiche specifiche Gocycle e, come suggerisce il nome Cleandrive, è stata pensata per essere “pulita”, sia in senso figurato, esteticamente, che dal punto di vista pratico, quindi senza catena in vista e relativo grasso a poter sporcare i vestiti, e sono fra l’altro nascosti nel telaio anche i cavi, non c’è nulla di visibile dall’esterno. Il comando al manubrio è rotante, una piccola porzione ad anello della manopola destra va ruotata per cambiare rapporto, anche da fermi, ma può essere impostata tramite app in modalità Predictive Shifting per cambiare in modo automatico, così la Gocycle aumenta il rapporto con l’aumentare della velocità o scala marcia quando ci si ferma al semaforo. I freni sono idraulici a disco, anch’essi perfettamente integrati nel design della bici, con protezioni sui rotori e condotti idraulici nascosti nel telaio.

Il display al manubrio è composto da vari led colorati che indicano la carica della batteria, velocità, marcia inserita e modalità di funzionamento della luce diurna, posta frontalmente sul manubrio, da integrare con luci accessorie per usare la bici anche di sera/notte. Le ruote da 20” montano pneumatici più larghi dei precedenti modelli, quindi con maggiore impronta a terra e realizzati con una mescola a maggior contenuto di silice e una scolpitura simile a quella delle moto stradali, tutto per avere maggiore aderenza in tutte le condizioni e temperature.
 

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

La Gocycle G4i è una e-bike pieghevole da città con buone capacità stradali, altamente tecnologica, un design che non ha eguali, un’integrazione perfetta di ogni componente, che diventa compatta quando serve in pochi secondi

MOTORE, BATTERIA E APP

Il nuovo motore G4 Drive si trova sempre nel mozzo anteriore ed è ora più potente e ricco di coppia, anche grazie al passaggio al funzionamento a 36 Volt: la batteria, alloggiata nella parte anteriore del telaio, quella in alluminio, è da 375Wh, ovvero 10,4 Ah e può essere ricaricata in 3,5 ore. La presa di ricarica è sul lato destro del telaio nei pressi della cerniera, dal lato opposto c’è il pulsante di accensione della bici. La batteria è anche facile da rimuovere dal telaio se la volessimo ricaricare lontano dalla bicicletta, basta aprire e richiudere in pochi istanti il meccanismo della cerniera quando la bici è ripiegata in due.

L’app Gocycle Connect, per iOs e Android, permette di accedere comodamente a parecchie funzioni di personalizzazione e di usare il telefono come ulteriore display, scegliendo quali informazioni visualizzare; c’è ora una utile presa USB sul manubrio se avessimo necessità di tenere in carica il telefono. Accedendo al proprio account la prima volta si abbina in modo univoco la bici al telefono, si regolano alcune impostazioni come il cambio manuale o automatico Predictive Shifting, la modalità di assistenza fra Eco, City, City+, On Demand e Custom e altre minori impostazioni se abbiamo voglia di scoprire ogni aspetto dell’app.

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

COME VA LA GOCYCLE G4I?

Le istruzioni e i video tutorial che ormai molte aziende offrono ai propri clienti sono state utili e appena abbiamo tirato fuori la bici dallo scatolone in cui è arrivata, il setup iniziale ha richiesto pochi minuti per imparare ad aprirla e chiuderla e per completare l’abbinamento con lo smartphone e le impostazioni di utilizzo. La Gocycle G4i è prima di tutto velocissima da chiudere ed aprire, è questione di pochi secondi, dopo averla messa sul cavalletto centrale a due bracci, da aprire e chiudere con un piede: le cerniere sono due, una sul telaio per chiudere la bici a metà e una alla base del manubrio per ripiegarlo su un fianco della bici, entrambe con maniglie di apertura ampie e comode da usare. Basta poi agganciare il manubrio con il cinghietto in gomma e rimuovere il pedale destro a sgancio rapido da riporre nell’apposito alloggiamento e la bici è pronta da caricare nel bagagliaio dell’auto o sui mezzi pubblici. Non cambia il discorso per la riapertura della bici, forse anche più veloce della chiusura, e si è pronti a partire in pochi istanti. Il peso di 16,6 kg aiuta non poco in tutte queste manovre nonché a sollevarla, sia quando è piegata che quando è aperta: per essere una e-bike si tratta di un peso veramente contenuto.

La forma del telaio è una sorta di step-through, cioè con telaio basso per l’ingresso facilitato senza sollevare troppo la gamba. Le regolazioni di sella e manubrio sono dimensionate per ciclisti con altezza compresa fra 1,5 e 2 metri e il sistema di regolazione dell’altezza della sella è realizzato con un doppio tubo telescopico per cui non si perde la regolazione anche togliendo e mettendo il tubo reggisella dal telaio; non è comunque necessario toglierlo con la bici piegata, rimane anzi comodo utilizzando la sella come maniglia per trasportare la bici come un carrellino, ma se volessimo compattarla alle minime dimensioni è fattibile.
 

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

Si sale in sella e si deve solo pensare a pedalare e a frenare, senza preoccuparsi del cambio o della modalità di pedalata assistita

Nella guida il motore è decisamente pronto senza mai essere brusco, per la buona coppia (maggiore dei precedenti modelli, ma con valori difficilmente confrontabili con altre e-bike con motore centrale; corrisponde all’incirca a un intervallo fra 20 e 70 Nm) tenuta però a bada da un sistema antislittamento, e perché inizia a fornire assistenza dopo una breve spinta sui pedali, ed è anche piuttosto silenzioso. Tutto questo, unito al cambio Predicitve Shifting, rende la pedalata molto naturale. Si sale in sella e si deve solo pensare a pedalare e a frenare, senza preoccuparsi del cambio o della modalità di pedalata assistita, che è sempre la stessa, ad assistenza variabile, una volta scelta; noi abbiamo utilizzato soprattutto le modalità City e City+, più docile la prima, un po’ più sportiva la seconda, con differenze che non sono mai troppo marcate, ma sempre ben calibrate per la città. La modalità Eco è chiaramente volta al risparmio della batteria e richiede quindi più impegno nelle gambe da parte del ciclista, da utilizzare se dovessimo rimanere con poca carica residua, ma i 375 Wh sono più che sufficienti per usare la bici vari giorni a settimana e la ricarica completa richiede solo 3,5 ore, per cui è facile effettuarla di notte a casa o di giorno al lavoro per esempio.

Per l’utilizzo del cambio è preferibile la modalità automatica alla manuale soprattutto se si è ciclisti un po’ più occasionali: chi scrive è un ciclista da sempre e in quanto tale abituato a scegliere il rapporto manualmente, ma la comodità del cambio automatico in città con continui start e stop ai semafori è innegabile. È necessario abituarsi ad alleggerire la spinta sui pedali quando prendiamo velocità e abbiamo bisogno di un rapporto più alto per permettere al Predictive Shifting di effettuare la cambiata, mentre in frenata avviene con più facilità. La modalità automatica non preclude comunque l’utilizzo del comando al manubrio e possiamo cambiare rapporto quando vogliamo se lo riteniamo necessario. I tre rapporti qualche volta possono sembrare un po’ limitati nel senso che permettono sì di raggiungere comodamente i 25 km/h oltre i quali l’assistenza cessa, come vuole la legge per le e-bike, ma a quel punto, se vogliamo andare più forte, la frequenza di pedalata diventa un po’ eccessiva e si sente la mancanza di un rapporto più alto. Sulla manopola sinistra c’è un ulteriore comando rotante che serve sia per utilizzare le luci frontali diurne se ruotato in avanti che per attivare un utile Boost se ruotato indietro, magari per superare una breve pendenza o per un sorpasso; non è un acceleratore e funziona solo se pedaliamo, come l’assistenza dal motore, quindi a norma di legge.

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

Per l’utilizzo del cambio è preferibile la modalità automatica alla manuale soprattutto se si è ciclisti un po’ più occasionali

Buona la maneggevolezza su strada e nel traffico grazie al baricentro basso e al peso contenuto. Le ruote da 20” non possono fisicamente superare gli ostacoli come le ruote di maggior diametro, ma tutto sommato il confort è più che buono anche su superfici più sconnesse grazie alle gomme ad ampio volume e all’ammortizzatore posteriore. Notevole l’aderenza proprio delle gomme su asfalto più o meno buono; la bici è sempre sicura a tutte le velocità e si ferma prontamente e in spazi brevi, con freni potenti e ben modulabili.

Concludendo, la Gocycle G4i è una e-bike pieghevole da città con buone capacità stradali, altamente tecnologica, un design che non ha eguali, un’integrazione perfetta di ogni componente, che diventa compatta quando serve in pochi secondi. L’ingegnerizzazione di ogni dettaglio trasuda tanta qualità, non nascondendo minimamente che si tratta di un prodotto di alta gamma, chiaramente con un prezzo che va di conseguenza.
 

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

MODELLI E PREZZI

Il modello base G4, a 3.699 euro, perde qualche caratteristica rispetto alla G4i, come la trasmissione elettronica, ne monta una meccanica sempre a tre rapporti, mancano la luce diurna DRL, la regolazione in altezza del manubrio e ha una batteria da 300 Wh/8,1 Ah. La G4i del nostro test costa invece 4.499 euro e infine la G4i+, con le ruote in carbonio invece che in magnesio, arriva a 5.499 euro e pesa 16,3 kg contro 16,6 kg delle altre due. La taglia è unica e i colori sono tre per la G4i: bianco, grigio o nero, con l’elemento centrale che rimane sempre in carbonio a vista.
 

Pregi e difetti

Pregi
Si piega e si riapre in pochi secondi
Trasmissione integrata, niente sporcizia
Leggera

Difetti
Manca un rapporto un po' più lungo
Prezzo premium

Scheda tecnica Gocycle G4i

Batteria

Ioni di litio a rimozione rapida

Valore energetico: 375Wh

Capacità nominale: 10,4Ah

Tensione: 36V

Autonomia max 80km ca.

Tempi di ricarica (0-100%): 3.5h

Peso: n.d.

Caricabatteria in dotazione: 3A

Motore

Gocycle G4drive nel mozzo anteriore

Potenza: 250W

Velocità max: 25km/h

Coppia max: ca. 70Nm

4 modalità di assistenza, personalizzabili con app Gocycle Connect

Peso: n.d.

Comando: è possibile variare modalità solo dall'app Gocycle Connect

Ciclistica

Materiale telaio: Carbonio/Alluminio/Magnesio

Forcella: rigida monobraccio in carbonio

Freni: idraulici a disco

Cambio: elettronico al mozzo a tre rapporti con Predictive Shifting

Trasmissione: catena

Pneumatici: Gocycle by Vredestein, 60-406, diametro 20”

Taglie: unica

Peso bici: 16,6kg

Luce: integrata diurna DRL, catarifrangente post. (kit luci notture opzionale)

Parafanghi: opzionali

Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH
Gocycle G4i, l'e-bike pieghevole HI-TECH

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.