Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Christian Cavaciuti
di Christian Cavaciuti il 30/09/2021 in Prove della redazione

Spesso trascurate, le moto depotenziabili restano per i motociclisti un passaggio fondamentale e non spiacevole, a giudicare dalle soddisfazioni che questa maxi sa regalare anche in versione limitata a 35 kW

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900
948 / 92,2 kW (125,4 CV) / 4 cilindri in linea trasversale / EURO 5
€ 9.990 c.i.m.
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
948 / 35 kW (47,6 CV) / 4 cilindri in linea trasversale / EURO 5
Da € 9.690 c.i.m.
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
948 / 35 kW (47,6 CV) / 4 cilindri in linea trasversale / EURO 5
Da € 9.690 c.i.m.

Le moto “a mezza potenza” sono un po’ snobbate, come se chi le guida fosse a sua volta diminuito rispetto a qualche dimensione dell’umano. E invece i modelli da 35 kW per la patente A2 hanno molto da dire e da insegnare

In un mondo sempre più convinto che la virilità si misuri con i numeri, le moto “a mezza potenza” sono un po’ snobbate. Se ne parla sottovoce, come se chi le guida fosse a sua volta diminuito rispetto a qualche dimensione dell’umano. E invece i modelli da patente A2 (quelli con 35 kW per intenderci) hanno molto da dire e da insegnare. Sono un passaggio più o meno obbligato, ma molto vario: un crocevia in cui trovi monocilindriche così leggere da non poter nemmeno raggiungere il limite dei 35 kW, tranquille medie a due cilindri e persino qualche quattro cilindri depotenziata.
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Kawasaki Z900 A2

da € 9.690

Maxi, midi, mini

Le maxi depotenziate erano sembrate il modo per salvare capra e cavoli, permettendo a motociclisti poco esperti di comprare una belva ammansita e di scatenarla a fine apprendistato. Dopo che si erano viste vere e proprie race replica sedate alla meno peggio, la legge ha però definito meglio il concetto di depotenziamento vietando di ridurre la potenza oltre il 50%, ovvero di partire da motori con più di 70 kW (95 CV, mica pochi). Una norma che in qualche caso ha reso conveniente per le Case creare modelli con doppia omologazione, come la Kawasaki Z 900 che esiste in versione da 125 CV (92,2 kW) non depotenziabile e da 95 CV (70 kW) dedicata ai possessori di patente A2.

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Kawasaki Z900

da € 9.990

Il caso della Z 900 è quindi particolarmente interessante, perché consente di paragonare la stessa moto in tre versioni (47,5 - 95 - 125 CV) e perché consente di togliersi la curiosità di capire come si comporta un mille con meno di 50 CV: un tipo di motore che non avremmo mai visto se non fosse per questa norma, ma che comunque permette a chi sogna una maxi giapponese a quattro cilindri di mettersela nel box appena compiuti i 18 anni. Spesso per tenercela a lungo, dopo averla ripotenziata: un’operazione tecnicamente semplicissima (si fa rimappando la centralina) ma che richiede un passaggio in motorizzazione civile per la riomologazione del veicolo.

Tornando alla Z 900 A2, le differenze rispetto alla sorella a potenza piena sono limitate a centralina, qualche dettaglio del motore e impianto di scarico, per garantire un’erogazione lineare con entrambe le mappature (35 kW e 70 kW). Meno per questo che per giustificare la sensazione che si compri “qualcosa di meno”, ha un prezzo più basso di 300 euro. Per gli amanti dei numeri, la Z 900 eroga i suoi 125 CV a 9.500 giri/min con una coppia di 98,6 Nm a 7.700 giri/min, mentre la 70 kW eroga 95 CV a 8.000 giri/min con una coppia di 91,2 Nm a 6.500 giri/min. E già da qui si capisce in parte il “trucco”: la versione meno potente perde il 24% di potenza ma soltanto il 7,5% di coppia, e raggiunge i valori massimi a un regime inferiore: ciò significa che le differenze sono limitate alla parte alta del contagiri, quella che normalmente si frequenta di meno.

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

La versione meno potente perde il 24% di potenza ma soltanto il 7,5% di coppia, e raggiunge i valori massimi a un regime inferiore: le differenze sono limitate alla parte alta del contagiri

I muscoli non mancano

Per il resto si tratta esattamente della stessa moto, col muscoloso 4 in linea da 948 cc incastonato nel telaio a traliccio che continua a piacerci molto, specie quando verniciato in verde brillante. L’alimentazione non è ride-by-wire, ma grazie alla doppia farfalla (di cui una controllata dalla centralina) consente di offrire i riding mode, i power mode e il traction control.

Le sospensioni Showa sono regolabili in precarico ed estensione, sia la forcella rovesciata che il mono con link posizionato sopra il forcellone; i freni Nissin hanno doppio disco a margherita da 300 mm e pinze assiali a quattro pistoncini davanti. Il serbatoio è da 17 litri, e il peso che abbiamo rilevato è di 204 kg con 5 litri di benzina, identico per le due versioni. Anche i colori sono gli stessi: oltre ai due in foto (nera/verde la full power e nera/rossa la A2) c’è anche bianco/nero/verde.

Aggiornata nel 2020 con plastiche ancora più aggressive, fari full led e un nuovo strumento TFT a colori con connettività a smartphone, la Z 900 è stabilmente nella top 10 delle vendite da anni. È stata la più lesta a far sua la lezione della Yamaha MT-09, offrendo un pacchetto di grande qualità e personalità a un prezzo estremamente competitivo; ma anziché partire da una piattaforma motore sviluppata apposta, ha puntato sul classico quattro in linea che è da sempre il biglietto da visita delle Kawasaki “che contano”. E che nonostante non sia particolarmente fresco dal punto di vista tecnico, è diventato subito il punto di forza della Z900: un’unità da sogno, sempre piena, pastosa, incredibilmente elastica ma anche capace di cattiveria agli alti e che ha come unico neo, se vogliamo, la mancanza del quickshifter (nemmeno in opzione).

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

un grandioso 4 in linea e tanta sostanza per una moto da anni fra le più vendute in europa

Vincere facile

Con un motore così si vince facile, ma la ciclistica non è comunque da meno: questa Kawasaki vanta un ottimo bilanciamento per la strada, dove non è troppo rigida né troppo morbida. Non è fatta per limare le saponette in pista e non è particolarmente svelta nei cambi di direzione. Il tipico profilo “a pera” delle Dunlop di primo equipaggiamento le dà una mano in inserimento, ma a prezzo di un pizzico di feeling in meno con l’avantreno. Alle normali andature stradali, anche brillanti, è però davvero una bellissima naked, anche per l’uso in coppia grazie a un discreto comfort generale.

Il bello è che queste virtù del motore di Akashi si estendono anche alla versione meno potente, che è semplicemente più dolce ma se vogliamo ancora più rotonda, e solo marginalmente meno performante: andando a spasso le due moto viaggiano sempre appaiate, e solo passando dall’una all’altra si avverte la differenza di spinta. Differenza che, come avevamo già notato, non riguarda quasi l’erogazione ai bassi: la 70 kW è altrettanto brava a riprendere da 1.500 giri in quarta marcia nei tornanti, per esempio, e a far dimenticare il cambio una volta messa la sesta: finisci per fermarti al semaforo in quarta, dopo aver scalato due marce pensando di esserci arrivato in terza.

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

la 35 kw fa meglio delle a2 di media cilindrata; la 70 kw è ancora più elastica della 92 kw. le sorprese non mancano

La prova della versione da 35 kW?

E la versione da 35 kW? Beh, anche questa è una piacevole sorpresa, perché mantiene la stessa, gradevolissima elasticità. Magari non ci vai in giro sempre in sesta, ma in pratica puoi comunque usare le ultime tre marce; anzi, questa erogazione che permette di usare pochissimo il cambio diventa, se vogliamo, l’unica pecca di questa moto in chiave “didattica”: è tutto fin troppo facile. La riduzione di potenza realizzata senza il ride-by-wire è sulla carta meno raffinata; partendo da un motore con queste caratteristiche di pienezza e di rotondità, però, il risultato è comunque eccellente. La mappatura è fatta molto bene, con una risposta in primissima apertura del 4 in linea che resta la stessa della 70 kW, poi si stempera via via che si sale di regime e oltre i 5.000 giri – diciamo oltre i 100-120 km/h in sesta – la velocità sale con molta calma, come è giusto che sia su una moto “scolastica”. Puoi lasciare sempre la mappa Sport, guadagnando brio senza perdere in dolcezza.

La Z 900 A2 non divora l’asfalto come la versione a potenza piena, che vanta uno dei motori più belli di sempre nell’uso stradale. Ha meno fretta di arrampicarsi su per il contagiri, meno urgenza in tutte le marce e ricorda in certi momenti le vecchie quattro cilindri 400 giapponesi, che urlavano tanto ma non facevano poi molta strada. Ma questo è quel che serve per fare esperienza: la ciclistica e l’elettronica restano le stesse, di alto livello.

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Il senso di una scelta

Ha senso allora un mille da 35 kW? Sì, perché una 35 kW “nativa” non avrà mai la stessa schiena di una 35 kW derivata da un quattro in linea di quasi un litro, né la stessa capacità di spingere una volta ripotenziata. Le tecnologie moderne di depotenziamento e ripotenziamento consentono di avere davvero due moto in una, con un’ottima “nave scuola” che si trasforma in pochi minuti in un incrociatore quasi altrettanto performante della Z 900 a piena potenza. Insomma, anche con mezza potenza è possibile vedere il bicchiere veramente mezzo pieno.

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Radar
La conosciamo bene, la Z 900. Conoscevamo meno la sua sorella da 70 kW, ma abbiamo ritrovato con piacere le stesse doti, al punto che dopo essere partiti volutamente senza sapere quale delle due era la variante A2, per individuarla c’è voluto più di qualche km. Il radar tondeggiante restituisce l’immagine di una moto di grande equilibrio, che ha come unica pecca la ridotta capacità di carico e, se vogliamo, l’assenza del quickshifter tra gli accessori, anche se va detto che il cambio è preciso morbidissimo. Un pacchetto meccanico di grande qualità come mostrano i quattro 9 nel quadrante dedicato, e ottime le prestazioni anche se la versione A2 è ovviamente meno brillante. Ma il voto al motore è lo stesso, a testimonianza dell’ottimo lavoro fatto ad Akashi per confermare la gradevolezza del loro quattro in linea anche nella configurazione meno aggressiva. Pure con 70 kW la pastosità e la spinta del 900 Kawasaki non hanno nulla a che vedere con la pur gradevole Z 650, a conferma che la Z 900 è un’altra cosa e che ad Akashi il quattro in linea resta il motore di riferimento. Poco da segnalare nelle altre voci: bene l’ergonomia, adeguati sospensioni e freni e prezzo sempre super-competitivo.
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Pregi e difetti

 
Kawasaki Z 900
Kawasaki
Z 900
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW

PREGI

Feeling di guida, prestazioni Feeling di guida, erogazione Feeling di guida, erogazione

DIFETTI

Capacità di carico, assenza quickshifter Capacità di carico, assenza quickshifter Capacità di carico, assenza quickshifter
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Dati Tecnici

 
Kawasaki Z 900
Kawasaki
Z 900
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW

Motore

4 cilindri in linea trasversale 4 cilindri in linea trasversale 4 cilindri in linea trasversale

Raffreddamento

Liquido Liquido Liquido

Alesaggio corsa

73,4x56 73,4x56 73,4x56

Cilindrata (cc)

948 948 948

Rapporto di compressione

11,8:1 11,8:1

Distribuzione

2 assi a camme in testa 2 assi a camme in testa 2 assi a camme in testa

Alimentazione

Iniezione Iniezione Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

17 l 17 l 17 l

Frizione

In bagno d'olio In bagno d'olio In bagno d'olio

Telaio

Doppio trave Doppio trave Doppio trave

Materiale

Acciaio Acciaio Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata Forcella rovesciata Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone Forcellone Forcellone

Pneumatico ant/post

120/70 ZR17 44V-17";180/55 ZR17 64V-17" 120/70 ZR17 44V-17";180/55 ZR17 64V-17" 120/70 ZR17 44V-17";180/55 ZR17 64V-17"

Freno anteriore

Doppio disco con ABS da 300 mm Doppio disco con ABS da 300 mm Doppio disco con ABS da 300 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 250 mm Disco con ABS da 250 mm Disco con ABS da 250 mm

Lunghezza

2.065 mm 2.065 mm 2.070 mm

Altezza sella

795 mm 795 mm 820 mm

Interasse

1.450 mm 1.450 mm 1.455 mm

Peso a secco

188 kg 188 kg 191 kg

Potenza max/giri

92,2 kW (125,4 CV) a 9500 giri 35 kW (47,6 CV) 35 kW (47,6 CV)

Coppia max/giri

98,6 Nm (10,1 kgm) a 7700 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

Forse la parte più interessante di questa prova è la tabella che trovate in questa pagina. Il confronto tra le tre versioni del motore è immediato, ma per contestualizzare i dati nel modo corretto bisogna accostare le versioni 70 e 92 kW, mentre la 35 kW va confrontata con le piccole 300-500 mono e bicilindriche a cui di solito i neopatentati A2 si rivolgono. Per quanto riguarda il confronto tra la 70 kW e la 92 kW, la differenza di 30 CV a parità di tutto il resto ovviamente si vede in accelerazione, dove la versione full power guadagna un secondo ai 400 metri e due secondi ai 1.000. Questo vantaggio viene però costruito sulla parte alta del contagiri, che di solito si frequenta poco, ed è invece poco avvertibile su strada come testimonia la prova sorpasso che vede la versione A2 addirittura più svelta di mezzo secondo, segno di una elasticità addirittura maggiore. Per quanto riguarda la 35 kW, le sue prestazioni apparentemente modeste sono in realtà ottime a confronto con le naked di piccola e media cilindrata: in accelerazione siamo sui livelli di una twin 500 e nella prova sorpasso la Z 900 depotenziata rifila parecchi secondi alle A2 “native”. La contropartita sono consumi che restano più da maxi che da media.

Curva di accelerazione

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Condizione della prova

Cielo
Vento
Temperatura aria
Pressione atmosferica
Temperatura asfalto

Rilevamenti

 
Kawasaki Z 900
Kawasaki
Z 900
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki Z 900 (A2) 35KW
Kawasaki
Z 900 (A2) 35KW

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 231,2 km/h (29,5 s) 203,6 km/h (32,7 s) 161,8 km/h (40,2 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 11,5 s (196,5 km/h) 12,4 s (172,5 km/h) 14,7 s (140,2 km/h)
0-1000 m 21,7 s (226,4 km/h) 23,8 s (199,5 km/h) 28,9 s (158,3 km/h)
0-90 km/h 3,2 s (40,6 m) 3,3 s (44,7 m) 4,9 s (74,1 m)
0-130 km/h 5,2 s (102,3 m) 6,2 s (134,1 m) 11,8 s (289,5 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 4,9 s (144,4 m) 4,5 s (132,4 m) 7,3 s (222,7 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,5 s (78,4 m) 2,5 s (78,4 m) 2,5 s (78,4 m)
50-0 km/h 2,5 s (24,2 m) 2,5 s (24,2 m) 2,5 s (24,2 m)

CONSUMO

Urbano 16,2 15,5 km/l 16,2 km/l
Extraurbano 21,1 19,1 Km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 18,2 17,6 km/l 18,2 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 212,9 kg 212,9 kg 212,9 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 52/48 52/48 52/48
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 47/53 47/53 47/53

Gallery

Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno
Kawasaki Z 900 – Z 900 A2: il bicchiere mezzo pieno

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Kawasaki

Kawasaki

Z 900

Kawasaki

Kawasaki

Z 900 (A2) 35KW

Kawasaki

Kawasaki

Z 900 (A2) 35KW

Correlate

Annunci usato