Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Moto Morini Milano

Federico Garbin
di Federico Garbin il 12/07/2019 in Prove della redazione

Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
1187 / 85,3 kW (116 CV) / 2 cilindri a v longitudinale / EURO 4
€ 15.200 c.i.m.

Stessi colori della 3 1/2 di un tempo, meccanica moderna e arrabbiata, un nome oggi di moda. Ecco la moto che fa da trait d’union tra il passato, il presente e il futuro di Moto Morini

Io me la ricordo la prima Morini 3 ½: di tanto in tanto il mio attempato vicino di casa, pantaloni di fustagno marrone e maglione in lana multicolore, scendeva fino al garage, la tirava fuori con cerimoniose attenzioni e, scalciando sul kick starter, la faceva scaldare impossessandosi dell’attenzione di tutti i condomini, in altre faccende affaccendati. Qualcuno inveiva, io mi catapultavo sul terrazzo a guardarlo andar via, piano piano e tutto contento della moto che, forse mai lavata, lo accompagnava già da molti lustri verso il suo domenicale caffè.

Diversa dalle altre

E questo non è l’unico ricordo che conservo gelosamente. In un’officina scalcinata della periferia di Genova, piccolo rifugio lontano da tutto, fra moto da corsa, torni e trofei, ho visto spiccare, un’altra volta, quel serbatoio rosso e nero. Stavo intervistando Gianni Burlando, uno dei più forti piloti italiani di sempre, che ha dedicato la sua vita alle corse in salita. La Moto Morini 3 ½ era il suo muletto, il mezzo che utilizzava per cogliere, inseguendoli per migliaia e migliaia di curve, tutti i segreti delle strade che ospitavano le gare. Guardate il bellissimo docu-film “Giovanni Burlando Vision” di Ugo Roffi (premiato nel 2017 al Festival di Toronto come Best Short Film), per capire meglio ciò vi sto raccontando.

Moto Morini Milano

Va da sé che quando sono salito in sella alla nuova Moto Morini Milano (che nei colori omaggia proprio la 3 ½), ricordi e immagini si sono avvicendate nella mia testa portandomi ovunque, a Toronto, a Genova, nella mia città, nei percorsi delle gare in salita fra balle di paglia e muretti in pietra. Invece ero lì, nella Milano più milanese dove abbiamo voluto scattare questo servizio, in sella ad una moto che con l’antenata nata negli anni Settanta, condivide solo grafiche e forme. Ma saliteci, in sella alla Milano; saliteci: qualcosa vi ricorderà, e non per forza quello che vi suggerisco io. Sì perché questa bicilindrica è diversa dalle altre: è una 1.200 che non sembra una “milledue”, una naked che non sembra una naked e, soprattutto, una moto moderna che non sembra una moto moderna. Alt, non fraintendete: è diversa perché ha un carattere impetuoso e una voce baritonale profonda, che poco ha a che spartire con questi tempi in cui tutto è vietato, compreso farsi sentire.

Moto Morini Milano

Più di quanto sembra

Se guardate la scheda tecnica, vi accorgerete che il bicilindrico a V di 87° ospita una scuderia poco fornita rispetto ai canoni cui ormai siamo abituati: 116 cavalli in tutto. Si tratta di una scelta progettuale: la Milano non vuole segnare alcun record in termini numerici, ma instillare indelebili ricordi a chi la guida. E ci riesce perché qui il discorso passa dal “quanti sono” al “come si presentano”. Combattivi, ecco. L’erogazione è così piena ai bassi che, con minimi movimenti del polso destro, vi sembrerà di essere catapultati in avanti, come se a spingere non fosse il motore, ma un calcio ben assestato proprio lì dietro. Ecco, uno dei pochi difetti che si possono imputare a questa naked è proprio questa eccessiva cattiveria. Ma, se avete un po’ di esperienza, il carattere rabbioso di questo V2 italiano vi stregherà.

Moto Morini Milano

L’orchestra suona bene

In Moto Morini sono stati bravi a corredare la Milano di una componentistica decisamente all’altezza della situazione: da sospensioni e freni troverete sempre risposte corrette e concrete, anche viaggiando a ritmi sostenuti.

E persino sui sanpietrini le reazioni non sono mai scomposte, anche dove il traffico ha scombussolato tutte le livellazioni del manto. Anteriore e posteriore comunicano bene fra loro e rendono partecipe anche il pilota, con feedback filtrati ma molto precisi. La corsa utile del reparto ammortizzante è poca, ma c’è sostegno sia nella prima fase che negli affondamenti più decisi. A rendere tutto più semplice pensa la posizione di guida, che è confortevole grazie ad un manubrio molto largo e a una sella non cedevole. Il serbatoio ha fianchi snelli e le ginocchia riescono a cingerlo senza difficoltà e anche i ridotti ingombri del motore contribuiscono a rendere amichevole l’ergonomia.

Inoltre il piano di seduta è vicino al suolo: i piedi toccano terra senza difficoltà, anche se si ha una statura media. Le pedane non sono troppo vincolanti e persino con i comandi non si litiga: la frizione è precisa nello stacco, il cambio morbido e la frenata molto potente ma gestibile.

Moto Morini Milano

Nel traffico vi troverete però a combattere con lo sterzo, che è poco e obbliga a prestare molta attenzione in manovra. Ma, comunque, non fatevi ingannare dal nome che porta: alla Milano la città va stretta. Portatela fuori, nel misto: vi accorgerete che lanciarsi fra le curve con il supporto di questo motore e questa ciclistica è una vera goduria. Come detto, un po’ di esperienza è richiesta: non c’è il controllo di trazione e la forza motrice è tanta. La tenuta di strada è elevata e la stabilità, grazie al lungo forcellone in traliccio di acciaio, è a prova di... correzione in corso d’opera, ma a bordo di questa bella italiana le cose accadono velocemente: in un attimo ci si ritrova a velocità sostenuta. Rispetto alle altre bicilindriche di Casa l’allungo è stato leggermente sacrificato e oltre gli 8.000 giri la spinta inizia a calare, ma per divertirvi davvero non vi servirà tirare il collo a questo portentoso propulsore.

Made in Italy

Per mettersi in garage la Milano occorrono 15.200 euro (c.i.m.), una cifra elevata ma allineata alla concorrenza. Se vi sembrano troppi, pensate che è assemblata a mano qui in Italia, in un capannone a pochi chilometri da Milano, da mani esperte e appassionate. Salite, a bordo, mettetela in moto: ve ne accorgerete.

Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano

Dati Tecnici

 
Moto Morini
Milano

Motore

2 cilindri a v longitudinale

Raffreddamento

Liquido

Alesaggio corsa

107x66

Cilindrata (cc)

1187

Rapporto di compressione

11,9:1

Distribuzione

2 assi a camme in testa

Alimentazione

Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

18 lt

Frizione

Antisaltellamento olio

Telaio

Traliccio

Materiale

Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone

Pneumatico ant/post

120/70-17";190/55-17"

Freno anteriore

Doppio disco con ABS da 320 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 220 mm

Lunghezza

2070 mm

Altezza sella

860 mm

Interasse

1450 mm

Peso a secco

192 kg

Potenza max/giri

85,3 kW (116 CV)

Prestazioni

Il commento del centro prove

Nonostante le temperature rigide e l’asfalto umido della nostra pista, la Moto Morini Milano si è comportata bene durante i rilevamenti strumentali: l’ABS Bosch 9.1 interviene solo quando necessario e non dilata gli spazi di arresto, buoni in tutte le condizioni grazie anche al preciso comportamento dell’avantreno, che non affonda in modo eccessivo nemmeno nelle decelerazioni più importanti. La velocità massima è decisamente elevata per la tipologia di moto e l’accelerazione mette in luce le doti di coppia del bicilindrico a V di 87°. I 400 metri vengono chiusi in 12 secondi netti con una velocità di uscita prossima ai 200 km/h: un ottimo risultato. I consumi sono, invece, piuttosto elevati, anche in autostrada.

Curva di accelerazione

Moto Morini Milano

Condizione della prova

Cielo
Vento
Temperatura aria
Pressione atmosferica
Temperatura asfalto

Rilevamenti

 
Moto Morini
Milano

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 221,4 km/h (30,8 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 12,0 s (190,1 km/h)
0-1000 m 22,6 s (214,7 km/h)
0-90 km/h 3,4 s (42,0 m)
0-130 km/h 5,6 s (109,8 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 4,7 s (139,6 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (76,0 m)
50-0 km/h 2,6 s (25,0 m)

CONSUMO

Urbano 14,9 km/l
Extraurbano 16,8 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 17,7 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 216,0 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 47/53
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 44/56

Pagelle

 
Moto Morini
Milano

Motore

4.5

Prestazioni

4.5

Trasmissione

4.0

Elettronica

3.5

Optional

3.0

Dotazioni di serie

3.5

Prezzo

4.0

Qualità

4.0

Capacità di carico

2.5

Comfort

3.5

Ergonomia

4.0

Versatilità

3.5

Freni

4.5

Sospensioni

4.5

Guida Off Road

0.0

Guida su strada

4.0

Pregi e difetti

 
Moto Morini
Milano

PREGI

Motore, ciclistica

DIFETTI

Risposta acceleratore

Gallery

Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano
Moto Morini Milano

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • maurofavazza
    Blocchetti del mio motto a 16 anni, un impianto di scarico contorto, 15000€ prodotta in Cina ma assemblata con avvitatori italiani. Per piacere. Viva le moto storiche.

Listino

Moto Morini

Moto Morini

Milano

Correlate

Annunci usato