Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Anteprime

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

Lorenzo Daretti il 12/12/2019 in Anteprime
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Chiudi

Design da streetfighter, nuova forcella e motore bicilindrico da 42 cv, la Yamaha MT-03 è cambiata dentro e fuori. Ecco il nostro primo test sulle strade di Malaga

Il segmento delle moto attorno ai 300 cc è uno dei più vivaci del mercato. Punta soprattutto ai giovani, compresi nella fascia d’età tra i 20 e i 30 anni, maschi ma non solo, poiché anche la percentuale di donne motocicliste sta crescendo in questo settore.

Una vivace fascia dove va a inserirsi la Yamaha MT-03, rinnovata a fondo in vista del 2020 e anche delle future sfide che il segmento delle naked le riserverà. La bicilindrica di Iwata va infatti a scontrarsi con altre bicilindriche come per esempio la Kawasaki Z400 e la Benelli BN 302; per le monocilindriche ecco la BMW G 310 R e la KTM 390 Duke, best seller di categoria. Tutte moto under 35 kW, dedicate in primis ai ragazzi con la patente A2.

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

La nuova Yamaha MT-03 è già in vendita al prezzo di 5.750 euro chiavi in mano

Uno sguardo cattivo

Uno sguardo cattivoScordiamoci l’estetica della precedente MT-03, perché con la 2020 si volta pagina. Il nuovo prodotto della casa di Iwata riesce a cogliere in pieno i gusti di noi giovani (chi scrive ha 20 anni: è Trastevere73, due volte campione del mondo del videogioco ufficiale MotoGP, ndr): presenta infatti una nuova mascherina che abbandona il faro centrale classico.

Il nuovo gruppo sembra quasi dotarla di un’anima e di uno sguardo “cattivo”. Tre elementi, due dei quali ricordano due occhi e un altro più basso centrale simile a una bocca: il tutto caratterizzato ed amplificato dalla tecnologia a LED che aggiunge un senso di aggressività e modernità. Ma è anche il serbatoio da 14 litri a dare enfasi al look: si presenta più pronunciato, con delle spalle più ampie e più avvolgenti, cosa che permette di stringerlo bene fra le gambe, dando l’impressione di guidare una moto di maggior cilindrata. I voraci convogliatori, da sempre simbolo delle muscle bike Yamaha fin dalla leggendaria V-Max, fanno il resto.

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

Sono cambiati poi i fianchetti, più alti e più importanti. Infine arriviamo alla coda che presenta linee ben decise ed affilate della sorella sportiva YZF-R3. Da questa viene ripreso il display: grande, ben leggibile e piacevole alla vista. Ricco di funzioni (tra le quali segnaliamo l’indicatore di marcia inserita, l’orologio, l’indicatore del consumo del carburante e la spia del limitatore). Addio al contagiri analogico, ora c’è un elemento a barre, dall’immagine molto racing.

La dotazione è completa, certo una pinza freno radiale avrebbe avuto un effetto più scenografico, in una moto che per il resto ha la qualità costruttiva e la presenza di una moto di cilindrata maggiore. Mi sarebbe piaciuta anche la frizione antisaltellamento, visto che la MT-125 provata lo stesso giorno ne è dotata e mi ha fatto venire la voglia… la nuova MT-03 è già in vendita, al prezzo – interessante - di 5.750 euro, di qualche centinaio di euro inferiore alla KTM 390 Duke.

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

Portare il bicilindrico in zona rossa è un piacere, oltre che una bella scuola: la MT-03 permette di sfruttare a fondo le sue prestazioni, senza mettere in imbarazzo il neopatentato, ma allo stesso tempo divertendo chi ha già esperienza

Motore e ciclistica

Per il press test della nuova MT-03, Yamaha ha scelto come location Malaga, nel sud della Spagna. Strade fantastiche… purtroppo bagnate. Mentre alla mattina ci siamo goduti in pieno la prova della sorellina da 125 cc, nel pomeriggio con la 300 abbiamo incontrato tanta acqua che ci ha impedito di “tirarle un po’ il collo”. Ma una cosa è certa, il bialbero con 4 valvole per cilindro è il solito che conosciamo da 321 cc con 42 CV a 10.750 giri/min: limpido, squillante e con un bel sound ad alti regimi, lineare ed omogeneo nell’apertura del gas.

La regolarità ai bassi è esemplare e rende tutto più facile, una regolarità che man mano che si sale la scala del contagiri si trasforma in sportività. Portare il bicilindrico in zona rossa è un piacere, oltre che una bella scuola: la MT-03 permette di sfruttare a fondo le sue prestazioni, senza mettere in imbarazzo il neopatentato, ma allo stesso tempo divertendo chi ha già esperienza.

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

Il telaio in tubi di acciaio che vanno a formare un diamante non cambia, le misure fisiche della moto sono le stesse (l’interasse è di 1.380 mm, la lunghezza di 2.090 mm) e quindi la MT-03 rimane una moto agile (pesa 168 kg con il pieno) e immediata nell’approccio. Sensazione enfatizzata dal manubrio (più alto rispetto al precedente modello) che va a inquadrarsi in un’ergonomia azzeccata: fianchi stretti, posizione in sella arretrata da vera naked e al tempo stesso comoda, con un’altezza della sella di 780 mm.

Il telaio è abbinato a un ammortizzatore dalla diversa taratura e a nuova forcella da 37 mm, ora a steli rovesciati, voluta per rendere la moto più rigida e precisa sull’avantreno. Difficile apprezzarne i vantaggi sulle strade molto bagnate del test, di sicuro si percepisce una set up giustamente non esasperato, in grado anche di garantire un certo comfort.

Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020
Yamaha MT-03: in pole position per il 2020

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato