Cerca

Seguici con

EICMA 2018

Anteprime

Vespa Elettrica, una scossa al passato

Redazione
dalla Redazione foto Marcello Mannoni - testo di Valerio Boni © il 06/11/2018 in Anteprime

Ecco cosa succede quando lo scooter più famoso del mondo fa un balzo nel futuro: ve lo raccontiamo in questo test in anteprima mondiale. Il prezzo? 6.420 euro c.i.m.

Vespa Elettrica, una scossa al passato
Chiudi

Dopo i due e quattro tempi, ecco l’elettrico. Vespa ha sempre avuto la capacità di trovare il momento giusto per introdurre nuove tecnologie e Piaggio ha reputato che questo fosse il momento giusto di far partire l’esperienza a emissioni zero. Eccola, quindi, la prima Vespa 3.0 della storia, che si riconosce a prima vista, pur avendo una carrozzeria identica a tutte le altre small frame.

La tinta, per ora è unica, un argento satinato, con profili in tinta fluo, blu di serie, ma si può scegliere tra altri cinque colori. La Vespa Elettrica ha le prestazioni di una 50, anche se in realtà l’accelerazione garantita dal motore brushless è ben più vivace.

Tutto è made in Piaggio, dalla batteria a 48 volt da 4,2 kWh, che si ricarica in quattro ore, al motore dotato di sistema di recupero della carica in frenata. A tutti gli effetti è una Vespa che mantiene i particolari che arrivano dal passato, come la scocca in lamiera e la sospensione anteriore monobraccio, mentre le ruote appartengono alla penultima generazione: con il cerchio da 12 pollici anteriore e quello da 11 posteriore.

Per la legge è un cinquantino

Se per partire con una Vespa convenzionale, come una Primavera 50, è sufficiente girare la chiave, premere il pulsante di avviamento e accelerare, l’Elettrica richiede un pizzico di preparazione in più. Perché per prima cosa bisogna selezionare la modalità di guida, a scelta tra le due proposte (tre se si considera la retromarcia che permette di effettuare manovre a 3 km/h). Con il programma Power, che si seleziona premendo il tasto per tre secondi, si ha a disposizione tutta la potenza, mentre optando per la funzione Eco la velocità è limitata a 30 km/h, a vantaggio dell’autonomia. Quale che sia il programma scelto, la Vespa non dà mai la sensazione di risultare più pesante o impegnativa da guidare rispetto a una 50 standard, anche perché il peso è ben distribuito e non sono presenti sistemi di controllo invasivi. Non c’è, per esempio, un dispositivo che inibisce l’acceleratore appena si tocca un freno, e la guida risulta di conseguenza più naturale. E, a proposito di freni, il tamburo posteriore si comporta sufficientemente bene da non far sentire l’assenza di un disco.

 

 

Vespa Elettrica, una scossa al passato

Autonomia di 100 km

Bisogna però fare i conti con la classica “sindrome da riserva ”, perché l’autonomia è di 100 km (non varia molto in funzione dell’uso cittadino o extraurbano), una distanza che di norma è quella che rimane quando si accende la spia sul cruscotto. Si tratta però di un limite psicologico  da superare; se proprio non ci si riesce, non resta che attendere qualche mese, quando all’Elettrica (in vendita a 6.420 euro c.i.m.) sarà affiancata la versione X , la range extender che ha un piccolo motore a scoppio. Alimentato da un serbatoio da 3 litri di benzina, assicura alla batteria una carica costante che raddoppia l’autonomia, portandola a 200 km.

Vespa Elettrica, una scossa al passato

Dati tecnici dichiarati

Batteria
Piaggio, celle LG Chem
Voltaggio 48 V,caricabatterie integrato,
capacità nominale 4,2 kWh,
Tempo di ricarica 4 ore

Motore
Piaggio, brushless
con sistema di recupero
dell’energia KERS

Trasmissione
monomarcia

Controlli Elettronici
Mappe motore (Eco, Power)

Omologazione
Euro4

Ciclistica
Scocca in lamiera di acciaio
sospensione anteriore monobraccio
posteriore monoammortizzatore

Pneumatici (freni)
ant. 110/70-R12 -(disco da 200 mm)
post. 120/70-R11 (tamburo da 140 mm)

Dimensioni (mm)
lunghezza 1.870 - larghezza 735
interasse 1.350 - altezza sella 790
peso in ordine di marcia 95 kg

Colori disponibili
Grigio (con finiture in 6 diversi colori)

Prezzo
6.390 euro

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • multimarco
    Costosa ,lenta ,tempi di ricarica ancora troppo elevati. Il vero balzo nel futuro avverrà solo quando non ci vorranno ore e ore per ricaricare.

Correlate

Annunci usato