Cerca

Seguici con

Anteprime

Honda CB125R: una grande piccola

Stefano Gaeta il 09/03/2018 in Anteprime

Dedicata ai giovanissimi, questa nuova moto naked 125, sa farsi apprezzare anche dai più grandi grazie ad una linea sportiva ed elegante e soluzioni tecniche da vera “big”, come la piattaforma inerziale.

Honda CB125R: una grande piccola
Chiudi

Abbracciando il filone delle “Neo Sport Cafè”, esattamente come la sorella CB1000R, la neonata CB125R ha molte frecce al suo arco, a cominciare da un design decisamente accattivante.

Essenziale nelle linee, compatta e sportiva, la piccola Honda attira gli sguardi grazie anche all’immagine che dà di sé di moto di cubatura decisamente superiore. E non si tratta solo di apparenza perché molti componenti arrivano direttamente da altri modelli della Casa. Il classico giro intorno alla moto prima di salire in sella non ci fa notare nessuna caduta di stile: bella la verniciatura, validi gli accoppiamenti delle parti della carrozzeria, buona la fattura anche di quelle componenti che, come ci è capitato di vedere su alcune concorrenti, prestano spesso il fianco a critiche come le leve al manubrio o le pedane. 
In sella si sta comodi, si tocca agevolmente terra con entrambi i piedi e il manubrio è correttamente aperto: tutto è facile e amichevole, anche la strumentazione. Quest’ultima è formata da un piccolo pannello digitale LCD di chiara lettura, dotato anche di indicatore del rapporto inserito e di cronometro. Certo, non possiamo definire il rumore del motore particolarmente accattivante ma il piccolo monocilindrico da 125 cc, monoalbero a due valvole, è tutt’altro che privo di personalità o pigro; eroga poco più di 13 CV a 10.000 giri e la coppia massima (10 Nm) è fornita in prossimità degli 8.000 giri. 

Come è fatta

Frizione perfetta e cambio a sei rapporti morbido e preciso ci accompagnano nella prima presa di contatto dinamica con la Honda CB125R. Il traffico di Lisbona è congestionato, specie ad inizio giornata, e questa moto è il mezzo più indicato per sconfiggerlo. Passa tra le macchine con una facilità disarmante, si muove svelta grazie alla buona potenza del motore e acquista velocità con una certa facilità. Certo, bisogna insistere con il gas, ma una volta presa la mano ad utilizzare la parte alta del contagiri, non si sente la mancanza di CV.

Per fortuna ci lasciamo presto alle spalle la capitale portoghese per goderci la piccola naked giapponese su un percorso più guidato e divertente e ancora una volta rimaniamo stupiti: alla guida della CB sembra di essere in sella ad una moto di cubatura maggiore; non tanto per le prestazioni, che naturalmente sono tarpate dal Codice, quanto per le risposte della ciclistica.

Le sospensioni ci erano sembrate un po’ rigide fra le buche della capitale portoghese mentre su strade più tortuose si sono rivelate decisamente a punto: permettono di mantenere una guida allegra, senza mai scomporsi anche quando abbiamo provato a metterle in difficoltà con cambi di direzione repentini o ingressi in curva con i freni ancora tirati.

Scontato dire che la ciclistica della CB125R potrebbe accogliere potenze ben superiori senza alcun problema; buona parte del merito va anche al telaio, una struttura tubolare mista con fazzoletti di rinforzo saldati nelle zone di maggior stress, progettato appositamente per questa moto.

Nel misto la Honda CB125R prende il punto di corda senza apparente difficoltà e asseconda il pilota in ogni volere. La generosa gommatura (il pneumatico posteriore è un 150/60) concorre a rendere la piccola naked sempre sicura anche ad angoli di piega “importanti”.

Il disco anteriore flottante da 296 mm di diametro è lavorato da una pinza ad attacco radiale a quattro pistoncini che assicura una buona potenza frenante. A tenerla a bada pensa un moderno ABS a due canali che lavora in sinergia con una piattaforma inerziale IMU, per la prima volta utilizzata su una moto di questo segmento.
Ovviamente i freni hanno vita più facile quando le masse da frenare sono relativamente importanti e qui la Honda CB125R ha un asso non trascurabile da giocare, pesa, infatti, meno di 126 kg in ordine di marcia.

Fuga dalla città

L’ultima parte del test si svolge su una strada a scorrimento veloce e anche ad andature prossime alla massima la CB125R non dà mai l’impressione di avere il fiato corto e fila svelta, senza vibrazioni fastidiose e consumando davvero poco; a fine test il display LCD indicava un consumo medio di 2,4 litri per 100 km. Insomma, Honda ha calato un’ottima carta per ingolosire i più giovani, perfetta per il tragitto casa-scuola o per godersi davvero le prime gite fuori porta, magari in compagnia. Si può anche tornare all’imbrunire perché l’impianto di illuminazione full-led regala sicurezza e visibilità.

Concludendo: per noi la piccola CB125R, in vendita a 4.790 euro chiavi in mano, è promossa. E voi? Forza ragazzi, ancora un piccolo sforzo e l’agognata campanella che decreta la fine del lungo anno scolastico suonerà a segnare la fine delle vostre fatiche. Avete raggiunto gli obbiettivi prefissati? Mamma e papà sono contenti? Allora potete ambire a cavalcare la nuova Honda CB125R.



Dati tecnici dichiarati


Motore
1 cilindro, 124,7 cc, alesaggio x corsa 58 x 47,2 mm, raffreddamento a liquido, rapporto di compressione 11:1,
distribuzione monoalbero a camme in testa, 2 valvole per cilindro,
iniezione elettronica,
lubrificazione forzata a bagno d'olio

Trasmissione
finale a catena; frizione multidisco in bagno d'olio con comando meccanico; cambio a 6 rapporti

Controlli elettronici gestibili dal pilota
nessuno

Ciclistica
telaio a traliccio di tubi d'acciaio, inclinazione cannotto di sterzo 24,2°, avancorsa 90,2 mm;
forcella rovesciata da 41 mm non regolabile;
forcellone in acciaio e ammortizzatore regolabile nel precarico molla;
escursione n.d.

Freni
ant. disco da 296 mm, pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini;
post. disco da 220 mm, pinza a singolo pistoncino;
ABS

Pneumatici
ant. 110/70-R17;
post. 150/60-R17

Dimensioni (mm)
lunghezza 2.015, larghezza 820,
interasse 1.345, altezza sella 816,
serbatoio da 10,1 lt, peso in ordine di marcia 125,8 kg

Prestazioni dichiarate
9,8 kW (13,3 CV) a 10.000 giri
10 Nm (1 kgm) a 8.000 giri

Colori disponibili
Nero, grigio, bianco, rosso

Pregi e difetti


Pregi
Motore
Dotazione
Elettronica
Difetti
Sound
Honda CB125R: una grande piccola
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • mzanella
    che prezzi... - Bella moto, niente da dire... un bel salto rispetto al modello precedente. Hanno preso molti spunti dalla concorrenza che era parecchio avanti almeno dal punto di vista estetico. Honda e' sempre una garanzia ma mi meraviglio che nell'articolo non ci si stupisca del prezzo... 4790,00 euro sono un prezzo esorbitante per un 125...veramente esagerato.

Correlate

Annunci usato