Cerca

Seguici con

Anteprime

Nuova Vespa GTS 300: la più sicura di sempre

di Stefano Borzacchiello il 23/04/2014 in Anteprime

Lo stile della Vespona si evolve, arrivano l'ABS e il controllo di trazione. Aumenta la sicurezza e cresce il piacere di guida. Già in vendita a 5.680 euro chiavi in mano

Nuova Vespa GTS 300: la più sicura di sempre
Chiudi
Mantenere lo stile di sempre e offrire più sicurezza. Questo è quello che ha spinto la Piaggio a introdurre su una Vespa il sistema di frenata con antibloccaggio ABS abbinato al controllo di trazione ASR. Un'esclusività mondiale e un primato tecnologico del Gruppo Piaggio già presente sul Beverly e sull'X10.
La nuova Vespa GTS 300 e la sorella più sportiva Super segnano una svolta significativa nella produzione di Pontedera. Il rinnovamento è partito dall'estetica, tanto che a colpo d'occhio è facile distinguerle dalle precedenti versioni semplicemente osservando lo scudo in cui è incastonata la nuova cravatta - più simile a quella della 946 - e i nuovi indicatori di direzione che integrano le luci di posizione a led, mentre il faro posteriore ha un nuovo look ed è circondato da una cornice cromata. Anche la sella è stata rimodellata e, oltre ad avere un differente design, è realizzata con materiali che aumentano il comfort. Infine, la strumentazione è stata ridisegnata tenendo come riferimento quella della nuova Primavera. Se le motorizzazioni sono state confermate debutta una nuova sospensione anteriore, che mantiene lo schema monobraccio, ma con l'ammortizzatore fissato ora al supporto in alluminio che lo collega alla ruota tramite un perno di incernieramento, mentre in precedenza era fissato con due viti. Per quanto riguarda la capacità di carico, il portapacchi è di serie sulla standard, mentre il sottosella ora è più capiente e ospitale (vi si possono inserire due caschi demi-jet) e nell'ampio vano retroscudo è presente una presa USB.

Quest'ultima può essere utile per ricaricare lo smartphone, che su questa Vespa diventa parte integrante del mezzo qualora si scelga di equipaggiarla con la Vespa Multimedia Platform, l'ultima evoluzione della App del Gruppo Piaggio che consente di avere sotto controllo sul display del cellulare numerosi parametri. Il sistema dialoga infatti via bluetooth con la centralina della Vespa, e oltre a visualizzare un cruscotto più completo (con contagiri, potenza e coppia del motore, inclinazione del veicolo, accelerazione, consumo di carburante istantaneo e medio, velocità media, voltaggio batteria e altro), consente di tenere sempre sotto controllo lo stato del mezzo, offre un sistema di geo localizzazione, tiene il diario di bordo per analizzare in maniera semplice il proprio stile di guida tramite i numerosi parametri acquisiti in tempo reale lungo il tragitto e permette di sapere sempre qual è il distributore e l'officina Piaggio più vicina.
Nata per spostarsi in città, la nuova Vespa GTS non delude le aspettative quando si decide di portarla fuori per un bel giretto. Ne abbiamo avuto la riprova nel corso del primo test sulle strade tutte curve sulle colline che circondano il circuito del Mugello. La GTS è accogliente, si ha tutto sotto controllo e lo spazio per muovere i piedi sulla pedana è notevole, così come è spaziosa e comoda la sella.

Alla prima accelerata la frizione ben tarata regala un ottimo spunto, e la Vespona scatta lesta per poi allungare con disinvoltura. Il controllo di trazione, che sfrutta l'elettronica e i sensori dell'ABS per monitorare la velocità di rotazione delle ruote, è efficace: basta che l'aderenza del fondo stradale cambi anche di poco per sentire, quando si apre bruscamente il gas richiamando la coppia del motore, un taglio della potenza deciso ma uniforme, che ripristina l'aderenza perduta senza creare scompensi. Ne guadagna l'assetto, che non si scompone, e soprattutto chi guida che ha una sensazione di controllo del mezzo nettamente superiore rispetto alla vecchia Vespa GTS. Volendo, il Traction è comunque disinseribile: basta tener premuto il pulsantino di avviamento a motore acceso fino a quando si accende la spia sul cruscotto che informa che l'ASR è stato scollegato.
Stabile e ben piantata nei rettilinei affrontati a gas spalancato, fra le curve la Vespa GTS consente di mantenere un ritmo allegro e il motore "300" da noi provato ha la giusta verve per guidare svelti. In frenata, come in passato, bisogna tirare con decisione le leve, ma la risposta dei dischi è pronta e ben gestibile, così come l'ABS a due canali che si è rivelato ben tarato, per nulla invasivo dal momento che entra in funzione solo quando serve.

Sui saliscendi toscani la Vespa si guida che è un piacere, e il comfort in sella invita a stare attaccati al manubrio per ore, per godersi il paesaggio, la strada o per il puro gusto di guidare una Vespa. Che, ci sentiamo di scrivere ancora una volta, è qualcosa di diverso rispetto a qualsiasi altro scooter in circolazione e per questo il prezzo non certo popolare va sempre rapportato alla sua unicità. Si va dai 5.680 euro c.i.m. della 300 standard con ABS e ASR ai 5.780 euro della Super con ABS e ASR; senza elettronica il prezzo è di 5.430 euro c.i.m., una differenza contenuta che invoglia a optare per le dotazioni di sicurezza.

La Super è disponibile anche in versione 125 cc a 5.100 euro senza ABS e ASR, mentre con i controlli il prezzo sale a 5.350 euro. Per quanto riguarda le colorazioni, la Vespa GTS 300 è offerta nelle varianti cromatiche nero, blu e grigio (tutte abbinate a sella beige), mentre le GTS Super 125 e 300 sono disponibili in nero lucido, bianco, rosso e blu con sella nera.
Ricco, come da tradizione il catalogo degli accessori. Per vederli tutti visitate il sito: www.vespa.com
Nuova Vespa GTS 300: la più sicura di sempre
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato