CCM GP450 A: il grande sogno


di Lorenzo Cascioli martedì, 2 dicembre 2014
La moto perfetta per il giro del mondo "off-road" forse non esiste. Ma c'è qualcosa che le si avvicina, come questa CCM: arriva dall'Inghilterra, sfoggia un vestito da dakariana e ha un peso dichiarato di soli 125 kg a secco. Prezzo indicativo di 10.000 euro



Volete la moto perfetta per partire da soli e viaggiare in fuoristrada" Ci sono tante bicilindriche che si chiamano Adventure, ma se capita un pezzo di off-road bastardo (una strada franata") vanno in crisi: troppo grosse. Ci sono certi mezzi da motoalpinismo e dintorni, che però nella guida su strada ti impongono "le ginocchia in bocca". Tra questi due estremi, c'è tutto un variegato mondo di tassellate... ma non c'è la moto perfetta. Non esiste. Non è mai esistita e forse non esisterà mai, ma ogni tanto arriva qualcosa che le si avvicina. L'ultima che ricordiamo è la KTM 620 Adventure di una decina d'anni fa.
Oggi, a candidarsi, arriva la inglese CCM GP450 A. Sta andando in produzione proprio in questi giorni nello stabilimento nei pressi di Manchester. In Italia si sta approntando la rete per distribuirla: dietro all'operazione ci sono Nicola Poggio (tanti anni nel marketing di Yamaha, Moto Guzzi e Piaggio) e Corrado Capra, l'organizzatore della Hardalpitour, avventura di 24 ore in off-road di alta quota. I due sono appassionatissimi di turismo fuoristrada e, venuti a conoscenza di questa nuova CCM, hanno iniziato a sognarla "per uso personale". Poi hanno pensato che quel sogno potrebbe interessare anche ad altri... e così l'idea di venderla in Italia.
 
Non è un kit da montare su un mezzo già esistente, la CCM GP450 A è una moto vera. Ha il vestito da dakariana, ma nasconde qualche accorgimento da viaggiatrice. Tipo una sella abbastanza ampia. O un motore con tagliandi fissati a 8.000 km. La sorpresa continua leggendo la scheda tecnica: le misure delle gomme sono quelle di una enduro professionale. Ma poi la lista degli accessori sembra quella di una moto da turismo, manopole riscaldate comprese. Come dice Nicola Poggio: "Dalla sella in su è una moto da viaggio, sotto è una enduro". Attorno al suo particolare telaio in alluminio, con elementi imbullonati e incollati, c'è una carrozzeria snella, che nasconde i tre serbatoi (uno sotto la sella e due laterali) per 20 litri totali. Chi vuole attraversare il Sahara in solitaria ne vorrebbe di più, ma l'autonomia dichiarata è comunque di oltre 400 km. Il motore, derivato dal monocilindrico prodotto da Kymco e progettato da BMW per la G 450 X, sulla CCM ha una potenza ridotta a 40 CV e anche il regime di rotazione diminuisce di 1.000 giri. L'esemplare del press test è piuttosto "masticato", visto che è reduce dalla Hardalpitour. Il nostro tester - che si sta allenando per tentare di portare a termine la Dakar 2015 - lo assaggia tra sterrati e sentieri. "In confronto, la mia KTM 450 Rally è gigantesca, un transatlantico. Questa CCM invece è snella e ha una posizione di guida da enduro racing, puoi stringerla tra le gambe! Bene la guida in piedi. Ed è leggera (125 kg a secco, valore dichiarato). Consente di fare un fuoristrada anche impegnativo. Il bilanciamento, con tutta quella benzina, non è però quello di una 450 racing da buttare giù in piega tra i paletti del fettucciato! Idem le sospensioni: non andrebbero bene per correre, ma a ritmi da off-road turistico incassano tutti i colpi e danno sicurezza. Il motore non ha la cattiveria del "mio" 450, ma comunque spinge quanto basta, e senza buchi".
Insomma, nell'inevitabile compromesso che ogni moto adventure sottintende, con la CCM ci si è (giustamente) sbilanciati verso il fuoristrada. "Vibrazioni" Solo sugli specchietti - racconta il nostro uomo - il motore gira giusto, posso pensare di viaggiarci sull'asfalto a 110 km/h di crociera (velocità max 145 km/h, ndr). La qualità sembra buona, anche se nelle finiture c'è ancora qualcosa da sistemare. Ma questa è una moto di preserie". Attendiamo quella di serie. Per impolverarla dalle Alpi alla Turchia.
Infine il prezzo, viene dichiarato in 10.000 euro orientativi.
Se volete saperne di più: www.ccm-motorcycles.com




TAGS CCM, 2014, Dakar

Articoli correlati