Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Eicma 2021

Moto & Scooter

Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800

Marco Gentili
di Marco Gentili il 26/11/2021 in Moto & Scooter
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Chiudi

Intervista al responsabile del centro stile della Casa pesarese. Che svela tutto - ma proprio tutto - sulla moto più apprezzata di EICMA 2021. E sui progetti futuri

Motore, telaio, quote ciclistiche, design, concept iniziale: la Benelli TRK 800 (assieme alle Leoncino 800) rappresenta uno spartiacque forte nella storia recente della Benelli. Che, dopo il successo della TRK 502, ha portato a EICMA la moto più attesa e apprezzata. Per dirlo bastano alcune evidenze. Una scientifica, analizzando i dati di traffico del web relativi alle parole chiave “Benelli TRK 800”. L’altra invece più empirica, ma forse più efficace: di fronte alla nuova crossover Benelli a EICMA c’è sempre una fila interminabile.

Abbiamo parlato con Stefano Casanova, responsabile del designer Benelli e leader del progetto TRK 800, di questo nuovo modello.

Casanova, perché la TRK 800 rappresenta uno spartiacque, come dicevamo prima?

“Lo è perché è il primo modello Benelli, assieme alle Leoncino 800, a essere concepito e fatto in Italia. Qui di cinese c’è solo la realizzazione fisica del veicolo. Una risposta evidente a tutti i nostri detrattori, che hanno sempre detto che a Pesaro c’è solo una sede di facciata”.

E invece?

“Invece a Pesaro lavorano 70 persone. Benelli è quindi un’azienda che di cinese ha solo la proprietà, ma la testa, la ricerca e lo sviluppo sono a tutti gli effetti italiani. Se siamo cinesi noi, allora potremo dire lo stesso di quasi tutti i marchi premium del mondo delle due ruote”.

Il pubblico ha risposto in maniera entusiasta nei confronti della moto. Qual è la sua forza?

“La sua forza è la grande integrazione tra parte tecnica e parte stilistica. Tutto è nato insieme, non c’è una delle componenti che ha prevalso sull’altra. Potevamo farla bellissima ma inguidabile, oppure spettacolare ma brutta. Invece è frutto di un grande lavoro collettivo. E devo dire che alla fine è venuta molto meglio di come ce la siamo immaginata all’inizio”.

La moto ha anche un padre nobile.

“Esatto. Se abbiamo la TRK 800 e il Leoncino 800 è merito di Fabio Fazi, indimenticato ingegnere e Direttore della Commissione Tecnica FIM (scomparso nel maggio scorso; ndr). Lui ha sviluppato le quote ciclistiche di entrambe le moto, che hanno in comune il telaio, mentre il motore della TRK è lo stesso, opportunamente rimappato, della 752 S”.

Torniamo sulla vostra best seller. Nonostante il successo incredibile che ha avuto in Italia, la TRK 502 ha qualche difetto. Sconta finiture e dettagli non eccellenti, forse. E un peso elevato.

“Senza dubbio TRK 502 è un progetto leggermente più immaturo rispetto alla TRK 800. Ma la cosa più importante, riguardo al peso, è che sia gestito nel modo migliore. La sua distribuzione rende una moto pesante molto più facile da guidare rispetto a tante altre. Il peso non conta, deve essere gestibile da chi la guida”.

 

Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova, responsabile del design Benelli

Quali sono secondo lei le cose più belle della TRK 800?

“L’ergonomia, la parte dello stile, l’aggressività delle linee, con linee sinuose con tratti duri, percepiti come tagli. È una moto molto personale, fatta di volumi vuoti e pieni. Poi abbiamo introdotto il DRL frontale a doppia T, che sarà la firma stilistica di altre moto Benelli in futuro. Abbiamo introdotto un linguaggio nuovo”.

In che segmento si colloca la TRK 800?

“Sarà una tourer che ha qualche richiamo al fuoristrada, come suggerisce la ruota anteriore da 19 pollici. Sarà una moto da viaggio, stradale, con cui però fare qualche strada bianca divertendosi al massimo. Non è una specialistica, e va a piazzarsi in una specie di vuoto di mercato, a cavallo tra veicoli di cubatura leggermente inferiore e mezzi con capacità maggiore”.

Dalla 502 siete saliti di cubatura alla 800. Un percorso di crescita che continuerà in futuro?

“Noi siamo orientati alle cilindrate grosse, anche perché è il mercato globale che le richiede. Quindi in futuro arriveranno delle maxi. E per questo stiamo sviluppando motori ad hoc”.

Il rapporto qualità-prezzo è uno dei motivi che ha convinto molti italiani ad acquistare una Benelli. Questa TRK 800 però ha contenuti superiori, direi premium, dal display TFT al parabrezza a regolazione elettrica. Quanto costerà?

“Adesso è ancora prematuro dirlo. Arriverà sul mercato nella seconda metà del 2022 e da qui ad allora molti fattori nell’economia globale potrebbero influire sul listino. Non è davvero stato deciso, di sicuro avrà un prezzo in stile Benelli e sarà molto competitivo”.

Anche Benelli diventa un marchio premium?

“A volte serve poco per diventarlo. Basta uno stile ricercato e un assemblaggio ben fatto, e automaticamente un veicolo diventa premium, anche senza costare un patrimonio: Premium non è il prezzo, è la percezione che l’utente ha del progetto”.

Quali saranno i colori della TRK 800?

“Ancora non è dato saperlo, pensi che non abbiamo nemmeno deciso se le colorazioni che abbiamo portato in EICMA saranno commercializzate o meno. Stiamo lavorando per offrire una gamma colori molto personale, all’altezza di questa moto, visto che la TRK 502 aveva delle cromie troppo limitate. L’utente potrà scegliere tra varie opzioni”.


Il futuro che cosa ci riserva? Uno scooter?

“Abbiamo tantissimi progetti. Forse troppi (ride; ndr)”.

Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800
Stefano Casanova (Benelli) racconta tutti i segreti della TRK 800

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • navigat0re
    Interessante moto nell'affollato segmento enduro stradale di media cilindrata, al di là delle parole e dei progetti futuri il prezzo e i plus farà la differenza con gli altri marchi. Cmq auguri Benelli.

Correlate

Annunci usato