Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

Marco Gentili
di Marco Gentili foto Massimiliano Serra©, © il 04/06/2020 in Urban Mobility
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Chiudi

Batteria, ruote, autonomia, freni e non solo: una guida ragionata "per principianti" per avvicinarsi a uno dei veicoli più trendy del momento

È ecologico, agile nel traffico e indubbiamente alla moda: il monopattino elettrico è l’oggetto più trendy del momento. Ma come fare per orientarsi al momento dell’acquisto? Quali caratteristiche bisogna valutare e tenere presenti, senza fermarsi all’apparenza o alla semplice estetica dell’oggetto (o, ancor peggio, al prezzo)?

 

LA BATTERIA

Se la potenza è limitata dalle disposizioni di legge, la differenza la può fare la batteria, almeno per quello che riguarda l’autonomia: le più performanti possono arrivare fino a 600 Wh (Wattora). Indirizzatevi sempre verso i modelli che hanno un fornitore di batterie noto e affidabile (i migliori restano i produttori orientali, LG e Panasonic su tutti), e magari (come alcuni Segway) dotati della possibilità di installare una batteria supplementare.

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

L’AUTONOMIA

Anche perché, è necessario dirlo, l’autonomia dichiarata dai produttori di monopattini è quanto di più aleatorio possa esistere. Vero è che l’autonomia reale della batteria è il risultato di vari fattori. Il principale è la modalità d’uso: se nei miei viaggi tengo sempre l’acceleratore a manette in modalità Power, è ovvio che il range di chilometri che potrò percorrere sarà decisamente inferiore che se mi servo di una mappatura motore più conservativa. 

Inoltre non dobbiamo sottovalutare l’orografia del territorio (in pianura il consumo è inferiore, rispetto a terreni con saliscendi) e la nostra capacità di utilizzare gli strumenti che il monopattino ci mette a disposizione: molti modelli infatti sono dotati di sistemi per il recupero dell’energia in frenata, che ci consentono di guadagnare in media un 10% di percorrenza in più. Inoltre, per quanto sia banale, è ovvio che il peso del conducente sia una questione fondamentale: una persona di 90 chili è più impegnativa per le batterie che non una che ne pesa 50.

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

LE RUOTE

Le ruote dei monopattini in commercio hanno mediamente ruote molto piccole. Meglio scegliere, almeno per chi è un neofita, mezzi con ruote più grandi (che per lo meno favoriscono un maggiore effetto giroscopico e una maggiore stabilità). Meglio poi optare per i monopattini con le ruote “piene”, perché più facili da mantenere: quelle dotate di mini pneumatici infatti diventano un problema non banale in caso di danneggiamento o foratura, per la ristrettezza degli spazi in cui operare. 

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

GLI AMMORTIZZATORI

In genere i monopattini di fascia bassa sono sprovvisti di sistemi di ammortizzazione. Ciò sul lungo periodo costituisce un problema per la durata della vita del mezzo: le continue sollecitazioni, vibrazioni e impatti cui sono sottoposti motore e trasmissione (si pensi ad esempio a un percorso su una strada lastricata di sampietrini) ne mettono a dura prova la resistenza meccanica. Meglio optare, anche se costa di più, per un modello ammortizzato, o che prevede sistemi elastici per non stressare le componenti meccaniche.

 

I FRENI

Il sistema di frenatura dei monopattini può essere elettrico (ossia comandato da un manettino situato sulla parte sinistra del manubrio), a disco oppure a tamburo. Quello di tipo elettrico di solito è collocato sulla ruota anteriore, e spesso è abbinato a un sistema di frenata meccanico, il cosiddetto flex fender: si tratta di un parafango elastico che, compresso col piede sulla ruota posteriore, ne rallenta la rotazione. Ognuno di essi ha le sue peculiarità. Il consiglio di buon senso, soprattutto se si è dei neofiti, è quello di privilegiare un sistema di frenata combinata ed equamente ripartito tra anteriore e posteriore. E di considerare che, prima di prendere le misure con un freno elettronico, bisogna acquisire la necessaria sensibilità che solo il tempo può dare.

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

LO SNODO

La quasi totalità dei monopattini elettrici in commercio sono dotati di un meccanismo per poter ripiegare il manubrio sulla pedana. Ciò da un lato permette di riporli in uno spazio ridotto quando sono fermi (magari nel portabagagli dell’automobile), ma dall’altro la cerniera costituisce un elemento di debolezza strutturale di cui tenere conto. Meglio controllare, al momento dell’acquisto, che tale snodo sia sufficientemente solido.

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

LA PEDANA

Una pedana ampia in larghezza e confortevole fa spesso la differenza: poter appoggiare correttamente la pianta dei piedi migliora la stabilità del mezzo durante la fase di circolazione. 

 

LA PENDENZA

Per quanto siano scattanti in pianura, i monopattini non amano le salite. Controllate sempre, al momento dell’acquisto, quale pendenza riescono ad affrontare in salita. I modelli più performanti arrivano al 20%, sebbene sia da considerare che in salita la velocità si riduce drasticamente.

 

Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto
Monopattini elettrici: come scegliere quello giusto

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.