Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Mercato moto e scooter: ad aprile 2018 torna il segno più

Ad aprile moto a +14,1 e scooter a +17,3 per cento: le naked e le enduro stradali le preferite dai motociclisti italiani. Tutti i dati e le classifiche

Mercato moto e scooter: ad aprile 2018 torna il segno più
Chiudi
Le immatricolazioni di veicoli motorizzati a due ruote ad aprile totalizzano 24.615 veicoli, pari a un +14,1% rispetto allo stesso mese del 2017. Il comparto scooter con 13.615 unità realizza un +17,3%, mentre le moto con 11.000 pezzi seguono con un +10,4%, consolidando il trend positivo. Restano in flessione i “cinquantini” che totalizzano 1.495 registrazioni, pari al -25,5%. Il mese di aprile pesa circa il 12% delle vendite annuali in Italia.

In crescita sul 2017

Nel primo quadrimestre del 2018 il totale del mercato italiano delle due ruote a motore (immatricolazioni di scooter e moto superiori a 50cc, più registrazioni di "cinquantini") arriva a 76.030 veicoli, con un incremento pari al +3,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Tale andamento deriva da un ottimo risultato delle moto con 34.235 veicoli e un +10,3% e da un leggero incremento degli scooter con 36.493 veicoli pari al +1,5%. Purtroppo si conferma la crisi dei “cinquantini” con 5.302 registrazioni e un -18,8%.

Le cilindrate preferite

L’analisi per cilindrata vede il segmento centrale degli scooter tra 300 e 500cc come il più numeroso, con 13.008 unità pari al +6,3% Seguono da vicino gli scooter 125cc con 12.826 veicoli pari al 3,2%. La categoria tra 150 e 250cc arretra e con 7.013 pezzi accusa un -21,9%; infine si registra un’ottima performance per i maxiscooter oltre 500cc, con 3.646 immatricolazioni e un +57,9%.

Nel comparto moto, la leadership appartiene ai veicoli superiori ai 1000cc con 10.116 veicoli e un +10,9%; in flessione invece le moto tra gli 800 e i 1.000cc con 8.972 pezzi e un -13,6%. Al terzo posto si classificano le moto tra 650 e 750cc con 5.399 unità e un -1,6% rispetto al 2017. Continua il notevole successo per le 300-600cc con 5.635 pezzi e un +78,3%; numeri contenuti ma in crescita per le 150-250cc con 1.064 moto e un +30,9%; infine le 125cc con 3.049 pezzi confermano il trend in ascesa pari al +47,4%.

Naked in testa

L’andamento dei segmenti moto premia le naked con 12.974 unità e un +16,5%, seguono le enduro stradali anch’esse in crescita con 11.401 pezzi pari al +17,4%. Distanziate le moto da turismo in calo con 4.428 immatricolazioni e un -11,2%; in leggero incremento le custom con 2.073 vendite e un +1,8%. Le sportive con 1.889 moto sono in ripresa con un +8,6%; infine sono positive le supermotard con 993 pezzi e un +3,2%.

I modelli più venduti

Tra le moto in testa c’è sempre il BMW R 1200 GS (1.596 pezzi), tallonato dalla Honda Africa Twin (1.404) e seguita dalla sorella BMW R 1200 GS Adventure (1.135). Al quarto posto c’è la Honda NC 750 X (806), al sesto la Ducati Scrambler 800 (794), poi Yamaha MT-09 (714), Ducati Multistrada 1260 (692), Yamaha Tracer 900 (626), Yamaha MT-07 (622) e Kawasaki Z900 (568). Tra le new entry del mese si segnalano Kawasaki Z900 RS (28° posto e 268 pezzi) e KTM 790 Duke (73° con 116 unità). Tra gli scooter, si conferma il dominio di Honda che, con i suoi tre modelli di SH totalizza 8.041 pezzi venduti. Piaggio Beverly 300 Abs (2.360 pezzi), Yamaha Xmax 300 (1.898) e Piaggio Liberty 125 Abs (1.546) provano a insidiare il leader di mercato.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.