Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Assicurazioni: arrivano i contratti più comprensibili

Marco Gentili il 15/03/2018 in Attualità

Ania approva le linee guida per la semplificazione dei contratti delle polizze RC Auto e moto. Ecco cosa cambia

Assicurazioni: arrivano i contratti più comprensibili
Chiudi
I contratti delle compagnie con cui stipuliamo le polizze RC Moto finiscono dritti in un cassetto, una volta firmati. E per di più sono illeggibili a chi non abbia una certa confidenza con il codice civile. Ma adesso le cose potrebbero cambiare. L’Ania, associazione che riunisce le compagnie assicuratrici, ha stilato le nuove linee guida “Contratti semplici e chiari” elaborate con le associazioni degli agenti, dei broker e dei consumatori.

Contratti più facili

Le linee guida intendono favorire la consapevolezza del consumatore nel momento in cui acquista una polizza, rendendone più comprensibile il contenuto e le coperture assicurative in essa contenute. Le linee guida contengono novità riguardo alla struttura e al linguaggio dei contratti, che diventano entrambi maggiormente comprensibili. Il consiglio direttivo di ANIA ha deliberato di adottare le linee guida con una progressiva applicazione ai nuovi prodotti. Oltre a quanto già previsto, ANIA ha raccomandato alle imprese l’inserimento nei propri contratti di un termine per la liquidazione del danno definito da ciascuna impresa anche in relazione alla tipologia di ogni contratto.

In cosa consiste la semplificazione

Secondo le linee guida, una delle prassi da adottare è quella di riportare tutte le garanzie base in un capitolo, tutte le garanzie opzionali in altro capitolo, tutte le esclusioni, relative tanto alle coperture base quanto a quelle opzionali, ove operanti, in un ulteriore capitolo. Prevedere quattro diversi capitoli, denominati rispettivamente “cosa posso assicurare”, “contro quali danni posso assicurarmi”, “come e con quali condizioni operative mi assicuro”, “tabella riassuntiva di limiti, scoperti e/o franchigie”; quella di prevedere un unico capitolo, che dovrebbe comunque toccare tutti i temi rilevanti (da identificare in apposita checklist), che comprendono almeno l’interesse assicurato, le cause da cui può derivare la lesione dell’interesse assicurato (all risks o named perils indicati specificamente), le esclusioni, comprese quelle che possono essere coperte con garanzie opzionali.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.