Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Giacche

Giacca da moto touring: come scegliere quella giusta?

Carlo Pettinato il 12/12/2023 in Giacche
Giacca da moto touring: come scegliere quella giusta?
Chiudi

Estiva, invernale o quattro stagioni: ecco le caratteristiche di tutte le soluzioni per viaggiare in moto senza pensieri in ogni clima

Dopo moto e pneumatici, è il momento di scegliere l’abbigliamento. Non è un passaggio da sottovalutare, perché il completo giusto può fare la differenza tra il viaggiare in totale comfort o il patire il freddo o il caldo.Scegliere la giacca touring ideale non è sempre banale, soprattutto se non si abbiano anni di esperienza alle spalle. La giacca da moto è in effetti, probabilmente assieme ai guanti, l’elemento che più fa la differenza nel tenerci al caldo durante i mesi freddi o al fresco durante l’estate. Vediamo dunque le caratteristiche essenziali da ricercare in una giacca da moto da turismo in base alle differenti situazioni che potremo incontrare.

 

LA GIACCA DA MOTO TOURING ESTIVA

Nei mesi più caldi una e una sola caratteristica è da ricercare: la ventilazione. Più aria passa e più il calore corporeo viene espulso, meglio si sta. Ovviamente, più fa caldo più ciò è importante: se guidiamo con meno di 30°C probabilmente potremo sopravvivere anche con capi di diverso tipo, ma se ci si aggira dalle parti dei 35 o, peggio, dei 40°C, una giacca da moto estiva completamente ventilata sarà essenziale.

Le giacche da moto touring leggere sono realizzate in tessuto, e i materiali sono differenziati in base alla zona in questione. Le zone più esterne, le più esposte ad eventuali impatti, sono realizzate in tessuti più consistenti e resistenti all’abrasione. Queste zone sono l’esterno delle braccia, le spalle e parte della schiena. Il resto è invece più leggero e traforato, per massimizzare il flusso d’aria. Una certa resistenza all’abrasione è comunque garantita su tutta la giacca per la necessità dei capi da moto di superare i test delle certificazioni.

Spesso, le giacche estive prevedono membrane interne removibili antivento, ciò per renderle più versatili in caso di giornate non così torride o di uscite estive serali.

Giacca da moto touring: come scegliere quella giusta?
Dettaglio del tessuto ventilato di una giacca estiva

LA GIACCA TOURING INVERNALE

All’estremo opposto le giacche da moto più calde e pesanti, da indossare nei mesi freddi. Queste sono solitamente composte di più strati, di solito almeno due, da usare in combinata o solo quello più esterno. Lo strato removibile interno è di solito una fodera termica, che può essere sintetica o, nei casi delle giacche più pregiate e costose, in vero piumino naturale.

Lo strato più esterno, la giacca vera e propria, deve possibilmente essere impermeabile, e questo per due motivi. La membrana impermeabile, la più rinomata è il Gore-Tex ma ne esistono altre di altrettanto valide, protegge efficacemente non solo dalla pioggia, ma anche dal freddo.

Proprio per via della presenza della membrana impermeabile, le giacche da moto da turismo invernali sono le più complesse e costose, e la membrana può essere nel capo in diversi modi, che spieghiamo di seguito.

Essa può essere laminata, quindi accoppiata al tessuto più esterno. Questa costruzione di fatto impedisce alla giacca di inzupparsi ed è la più efficace in caso di forte pioggia. La membrana può poi essere sì fissa ma flottante, quando tra essa e lo strato esterno sia presente uno strato d’aria. Questa costruzione è la più performante in caso di clima asciutto ma di basse temperature, proprio grazie al cuscino d’aria aggiuntivo e isolante che si crea tra il corpo del pilota e l’esterno.

Ultima ma non per importanza la membrana removibile, che, come si può intendere dal nome, può essere applicata o rimossa a piacimento. Questa caratterizza per lo più le giacche da moto touring 4 stagioni, che spiegheremo tra poco.

Giacca da moto touring: come scegliere quella giusta?
L'imbottitura interna di una giacca invernale

Anche nelle giacche touring invernali un minimo di ventilazione è contemplata, ma questa è in capo non ad interi pannelli di tessuto, bensì ad aperture richiudibili tramite zip presenti in varie zone, come ad esempio il petto, l’interno delle braccia o la schiena. Diventano molto utili quando la giacca invernale viene indossata in giornate più tiepide e non si vuole sudare.

 

GIACCHE DA MOTO TOURING 4 STAGIONI

Invernali, estive, poi ci sono le quattro stagioni, ideate per andare bene un po’ tutto l’anno. Le giacche touring 4 stagioni sono a tre strati e questi possono essere composti in vari modi. Il più esterno è la giacca vera e propria, quello realizzato in tessuto resistente all’abrasione e integrante le protezioni su spalle, gomiti ed eventualmente schiena. 

Quello che caratterizza maggiormente la giacca 4 stagioni, oltre agli strati, è la presenza di aperture di ventilazione particolarmente estese. Sia su schiena che su petto si possono aprire grandi “finestre” tramite zip, in modo che nelle giornate più calde la giacca si comporti quasi come un capo estivo. Una volta chiuse, invece, le zip sono a tenuta stagna e perfettamente sigillate.

All’interno si trova poi uno strato impermeabile, una membrana che in realtà in molti casi si può vestire anche al di sopra della giacca, per massimizzarne l’efficacia in caso di forti precipitazioni. Lo strato più interno è poi quello termico che, come nel già menzionato caso delle giacche prettamente invernali, può essere imbottito in materiale sintetico oppure naturale.

Giacca da moto touring: come scegliere quella giusta?
Una giacca 4 stagioni con le ampie prese d'aria frontali

Il bello delle giacche touring 4 stagioni è la possibilità di giocare con le numerosi configurazioni e di comporre il capo come piace a noi e in base alle condizioni che dobbiamo affrontare. Con tutti gli strati indosso e le prese d’aria chiuse avremo una giacca invernale a tutti gli effetti. Con il solo strato esterno e le zip di ventilazione completamente aperte avremo un capo quasi paragonabile ad una giacca estiva, non altrettanto leggera ma che ci permetterà di sopravvivere anche con temperature superiori ai 30°C. Per tutte le altre situazioni, si potrà optare per una delle configurazioni intermedie.

 

Più chilometri si percorrono, più la scelta del giusto abbigliamento assume un’importanza fondamentale, per viaggiare sereni e in comodità. La scelta della giacca da moto da turismo, come abbiamo visto, è più complessa di quanto si potrebbe credere, ma è sufficiente avere chiaro ciò che con la moto si vuole fare, e in quale periodo dell’anno, e con questa rapida guida avrete gli elementi necessari per acquistare informati.

TUTTI I RICAMBI ORIGINALI E I DISEGNI TECNICI DEI MIGLIORI MARCHI SU MOTONLINE

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.