Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Sbk

SBK: tutto pronto per Aragon!

Redazione
dalla Redazione il 25/08/2020 in Sbk
SBK: tutto pronto per Aragon!
Chiudi

Rea proverà la fuga? Redding e Razgatliouglu riusciranno a evitarlo. Il mondiale SBK riaccende i motori in Spagna per il quarto round

Sono passate tre settimane dal terzo round disputato a Portimao in Portogallo, e per il Mondiale SBK è tempo di tornare in Spagna al Motorland Aragon nei pressi di Alcaniz, per disputare il quarto e quinto round. Il calendario 2020 prevede infatti un doppio appuntamento sulla pista aragonese nei due weekend del 29 e 30 agosto e del 5 e 6 settembre. Saranno due round a porte chiuse e nel pieno rispetto delle regole per la prevenzione del covid19.
La scorsa settimana la Dorna ha comunicato di aver inserito in calendario un ottavo ed ultimo round per i campionati mondiali SBK e SS, che si disputerà dal 16 al 18 ottobre all’autodromo dell’Estoril in Portogallo. Il mondiale SBK ha già corso sul tracciato portoghese, situato a circa 30 km dalla capitale Lisbona, nel 1988 e nel 1993. Dopo che a Portimao Jonathan Rea ha ridimensionato le ambizioni di Scott Redding e della Ducati riportandosi a suon di vittorie, tre consecutive, in testa al Mondiale staremo a vedere se il Cannibale sarà in grado di ripetersi o dovrà difendersi dagli attacchi di Redding (ora staccato di 4 punti), e magari da un ritrovato Chaz Davies che su questa pista ha ottenuto sette successi, e dalle numerose Yamaha di cui il turco Toprak Razgatlioglu resta il miglior interprete con Michael Van der Mark però altrettanto incisivo, senza dimenticare Alex Lowes. Staremo a vedere e c'è da non sottovalutare nemmeno la Ducati del team Go Eleven di Michael Ruben Rinaldi .

SBK: tutto pronto per Aragon!

Aragon e la SBK, un po’ di storia

Il Motorland Aragon, noto anche come “La Ciudad del Motor” ed è situato nei pressi della città di Alcaniz, nella regione dell’Aragona in Spagna. La pista dispone di varie configurazioni e quella utilizzata per le gare delle derivate dalla serie ha una lunghezza di mt. 5.077 con 17 curve, delle quali 7 a destra e 10 a sinistra. E’ stata progettata da Hermann Tilke ed è inserita in un complesso molto vasto, diviso in tre aree: il parco tecnologico, l’area sportiva (che oltre alla pista include anche un tracciato per i kart ed alcuni circuiti per il fuoristrada) e l’area culturale.  Ospita il campionato mondiale Superbike dal 2011.

Le soluzioni di Pirelli

Anche per questo appuntamento, come già accaduto in occasione dei round precedenti in Portogallo e Spagna, Pirelli per la SBK ha deciso di affiancare a diverse soluzioni di gamma anche numerose soluzioni di sviluppo già precedentemente utilizzate e apprezzate da parte dei piloti. 

Il circuito spagnolo di MotorLand Aragón presenta un asfalto storicamente piuttosto aggressivo, in particolare con i pneumatici posteriori. La superficie presenta infatti una rugorosità piuttosto pronunciata che potrebbe causare problemi di usura ai pneumatici. Inoltre la sabbia che a volte viene portata dal vento e che si deposita sull’asfalto può causare perdite di aderenza in percorrenza e derive verso il centro di curva. Ecco spiegato perché, per il posteriore, Pirelli ha optato sia per soluzioni morbide che per soluzioni medie, quest’ultime utili soprattutto in caso di basse temperature e nelle prime sessioni se l’asfalto dovessero essere particolarmente sporco.

Nella classe SBK i piloti avranno a disposizione tre soluzioni anteriori e quattro posteriori, sia soluzioni di gamma che svariate soluzioni di sviluppo già precedentemente utilizzate.

Per l’anteriore le tre soluzioni disponibili sono costituite da due di gamma ed una di sviluppo. La SC1 di gamma rappresenta l'anteriore che ha avuto più successo lo scorso round, mentre la SC2 di gamma è un’evoluzione della SC2 di sviluppo X1071 utilizzata nel corso del 2019. Sarà inoltre disponibile la soluzione media di sviluppo SC2 X1118, che rispetto alla SC2 di gamma risulta essere più stabile e rappresenta una scelta ideale per chi ha uno stile di guida più aggressivo.

Per quanto riguarda il pneumatico posteriore, i piloti hanno a loro disposizione quattro opzioni. La prima è la super morbida SCX di gamma, utilizzata con successo nei round precedenti in preparazione al giro di qualifica, ma anche nelle gare brevi ed in quelle complete. Alla morbida SC0 di gamma, si affianca la soluzione di sviluppo in mescola morbida SC0 Y0446, che presenta una mescola maggiormente orientata alle prestazioni in caso di temperature dell'asfalto particolarmente elevate. L’ultima opzione è costituita da una soluzione di sviluppo in mescola media SC1 Y0966, che presenta una mescola più performante rispetto alla SC1 di gamma, e potrebbe essere la soluzione ideale in caso di condizioni di asfalto particolarmente sporco.

 

L’ultima opzione posteriore è rappresentata dal pneumatico da Superpole che permetterà ai piloti di effettuare nel corso della Superpoleun giro lanciato alla ricerca del miglior tempo assoluto per posizionarsi in griglia di partenza.

SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!
SBK: tutto pronto per Aragon!

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.