Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Sbk

SBK: il NUOVO calendario 2020

Redazione
dalla Redazione il 22/06/2020 in Sbk
SBK: il NUOVO calendario 2020
Chiudi

Anche il mondiale delle derivate si prepara a riaccendere i motori: si parte da Jerez a fine luglio, per il momento sono sei i round confermati

In Australia la SBK aveva acceso i motori regalandoci tre gare ricche di colpi di scena che facevano pregustare l’inizio di una stagione ricca di emozioni. Poi il Covid-19 e le sue drammatiche conseguenze hanno sconvolto le nostre vite e i motori si sono fermati.
Giorni e settimane sono passati nell’attesa che la situazione migliorasse. Ora dopo che il nostro campionato nazionale si prepara a partire e il Motomondiale ha deciso che il suo 2020 ripartirà da Jerez il 19 di luglio anche la SBK vede all’orizzonte la sua ripartenza: 1 agosto a Jerez si correrà Gara1. E da lì poi Portimao, Aragon, Montmelo e Magny Cours. Restano da confermare Argentina, molto poco probabile, e Misano che per il periodo scelto è veramente un’incognita. In sospeso anche Asse, Donington e Losail. Con Rea che ha allungato a vita il suo impegno con Kawasaki e il compagno Alex Lowes rinnovato anche per il prossimo anno, il mercato della SBK è in fermento e sono ancora tante le squadre che devono definire il proprio 2021, intanto iniziamo a vivere il 2020.

Calendario SBK 2020 aggiornato

  1. 31 luglio-2 agosto Jerez (Spagna)
  2. 7-9 agosto Portimão (Portogallo)
  3. 28-30 agosto Motorland Aragon (Spagna)
  4. 4-6 settembre Motorland Aragon (Spagna)
  5. 18-20 settembre Montmelò (Spagna)
  6. 2-4 ottobre Magny Cours (Francia)
  7. 9-11 ottobre San Juan (Argentina) da confermare
  8. 6-8 novembre Misano (Italia) da confermare

SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020
SBK: il NUOVO calendario 2020

Alla luce delle recenti, drammatiche condizioni che il coronavirus sta producendo in Italia e nel mondo, Domus sente l’esigenza di dare un segnale di presenza, interpretazione e sostegno a tutte le attività creative e produttive, italiane e straniere

Cristian Lancellotti

Vai a #BackOnTrack

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.