Cerca

Seguici con

Sbk

SBK Thailandia, Bautista mette la sesta

Stefano Borzacchiello
di Stefano Borzacchiello il 18/03/2019 in Sbk
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
Chiudi

Nel secondo round del Mondiale lo spagnolo mette a segno altre tre vittorie con la Ducati. Rea “incassa” altri tre secondi posti. L’esito del campionato è già segnato? È presto per dirlo. Consistente Yamaha con Lowes sempre terzo

Sei vittorie in due round. Alvaro Bautista all'esordio in SBK sta già macinando record. Fra l'ex campione delle 125 e la nuova Ducati Panigale V4 R è stato subito feeling. Dai test invernali Alvaro ha fatto vedere di aver in mano la situazione e, pronti via, in Australia ha centrato una tripletta che ha scardinato le certezze della SBK.

Bautista-Ducati il titolo? Un obiettivo molto concreto

Se la pista australiana è spesso considerata una gara a sé, tre settimane dopo sul rovente tracciato Thailandese di Buriram, Bautista ha replicato cogliendo altre tre affermazioni e mettendo in chiaro che ha tanta voglia di vincere e la moto giusta per farlo. Stagione dal risultato già scritto? È davvero presto per dirlo, ma sta di fatto che l'arrivo di Bautista sulla Ducati ha rimesso in discussione gli equilibri delle derivate. E le certezze delle passate stagioni sembrano sgretolarsi.

Il condizionale è d'obbligo perché devono ancora arrivare piste in cui forse il motore della Ducati potrà fare meno la differenza… ma per quanto visto non è certo solo il nuovo V4 a determinare il risultato, ma il pacchetto Ducati-Bautista che ha una solidità e una velocità che faranno passare notti insonni agli avversari determinati a batterli.

"Dopo tre vittorie, tre giri veloci e la Superpole non credo si potesse fare di più, ha commentato felice a fine giornata Bautista, è stato un weekend perfetto per me! Sapevamo che questa sarebbe stata una gara importante in quanto la Kawasaki ha vinto davvero tante volte su questa pista, ma abbiamo lavorato molto bene con tutta la squadra e siamo stati ripagati. Non è stato comunque un weekend facile, la Panigale V4 R è una moto nuova, non abbiamo riferimenti e ogni volta dobbiamo partire da zero. Ho avuto subito un ottimo feeling con la moto e quindi abbiamo affinato il pacchetto che già conosciamo. Voglio solo ringraziare tutto il mio team e tutte le persone di Ducati perché hanno fatto un lavoro fantastico, sono felicissimo! Adesso abbiamo un po’ di tempo per riposare, voglio godermi questo momento da capoclassifica e non vedo l’ora di correre ad Aragón davanti ai miei tifosi spagnoli".

Rea incassa e sorride

Jonathan Rea dal suo ha incassato tre secondi posti. Se però in Gara1 aveva lottato con il coltello fra i denti, nelle altre due prove non è apparso altrettanto combattivo. Ma attenzione, Rea ha corso alla grande. È stato più veloce dello scorso anno e non di poco ma anche su questo circuito la sua Kawasaki poco ha potuto nei rettilinei contro il missile bolognese nelle mani dello spagnolo. “Battuto” sì, ma resta il fatto che il quattro volte iridato sa che più di così non poteva fare questa volta e che quando il Mondiale tornerà in Europa, forse avrà di nuovo modo di giocarsela. Per ora ha messo in bacheca sei secondi posti. Certo è che nemmeno nei suoi peggiori incubi dopo quattro stagioni da dominatore poteva aspettarsi un inizio così difficile.

 

Ducati Davies mai così difficile

L'arrivo di Bautista ha ridato il sorriso alla Ducati, che invece ha un po’ perso Davies che non ha ancora il feeling con la V4 che aveva con la V2 e fra errori e rotture perde terreno e fiducia. Restando sulle Ducati, weekend da dimenticare per Eugene Laverty rimasto senza freni nella gara di sabato, smaltita la rabbia e la paura non ha avuto modo di rifarsi nelle manche successive visto che la sua moto è rimasta ferma nei box. Continua a crescere Michael Ruben Rinaldi che dopo qualifiche nelle retrovie, ha colto due incoraggianti ottavi posti.

L'altro Mondiale

Se la Ducati è Bautista , la Kawasaki ha in Rea il suo riferimento , qui in Thailandia Leon Haslam non è stato incisivo e combattivo come a Phillip Island , in Yamaha Alex Lowes sta prendendo le redini del team, correndo con una determinazione che nelle passate stagioni gli era un po’ mancata. Per l'inglese tre secondi posti e la soddisfazione di essere il migliore sulla Yamaha che ha altri tre piloti da top ten che si sono dati battaglia per il quarto posto con Michael Van Der Mark che alla fine l'ha spuntata su Marco Melandri alle prese con una R1 difficile da domare in fondo ai rettilinei e ad un ottimo esordiente come il campione in carica della SSP Sandro Cortese.

BMW soffre, Honda lontana

Perdono terreno, per il momento, le BMW di Sykes e Reiterberger ( c’è attesa per l’arrivo del motore evoluzione) e spariscono dai radar le Honda con Leon Camier che rimedia anche un infortunio nella Superpole Race e resta ai box per Gara2. Completano la top ten di entrambe le manche le Kawasaki di Razgatliouglu e Torres.

Prossima fermata Aragon

Ora una piccola pausa. Il prossimo appuntamento del Mondiale Superbike si svolgerà tra tre settimane sul circuito spagnolo di MotorLand Aragón , dal 5 al 7 aprile per la terza prova del Mondiale .

SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta
SBK Thailandia, Bautista mette la sesta

Classifica WorldSBK Gara 2


1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
8) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
9) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
10) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)
11) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
12) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
13) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)
RT) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
RT) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
RT) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
RT) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)
NS) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
NS) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card

Classifica WorldSBK Tissot Superpole Race:
 

1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
8) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
9) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
10) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
11) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
12) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
13) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)
14) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
15) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)
NC) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card
NC) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
RT) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
NS) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)

Classifica WorldSBK Gara 1

1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
3) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
5) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
7) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
8) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
9) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
10) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
11) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)
12) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
13) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
14) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
15) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
16) T. Warokorn (Kawasaki Thailand Racing Team / Kawasaki ZX-10RR) - Wild Card
17) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)
RT) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
RT) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato