Cerca

Seguici con

Sbk

SBK Jerez: Rea sempre primo

Redazione
dalla Redazione il 27/11/2018 in Sbk
SBK Jerez: Rea sempre primo
Chiudi

Nella seconda giornata di test sul tracciato spagnolo è sempre la Kawasaki di Jonathan Rea la moto più veloce in pista

Nella seconda giornata di test a Jerez de la Frontera - l'ultima prima della pausa invernale - è sempre la Kawasaki di Jonathan Rea la moto più veloce in pista. Il campione del mondo ha fatto segnare  il best lap lasciandosi alle spalle, ancora una volta, tutti gli avversari. Rea ha continuato a lavorare sul telaio, e sul nuovo motore della ZX-10RR e ha fatto segnare il giro più veloce in 1.38.713.

Dopo l’expoloit del primo giorno che aveva visto la Ducati dell’esordiente Alvaro Bautista segnare il secondo crono di giornata, in scia alla Ninja è arrivata la Yamaha di Alex Lowes (+0.664). Passo in avanti per Leon Haslam, il nuovo compagno di Rea, che rimasto con una moto dopo la caduta di lunedì è arrivato a completare più di 100 giri. Terzo crono per lui a fine giornata.

La miglior Ducati in pista si conferma quella dello spagnolo Bautista che tiene testa al compagno Chaz Davies. Bautista, dopo aver debuttato ieri sulla Panigale V4 R, ha iniziato il lavoro sull’assetto di base concludendo in quarta posizione con un 1’39.845, un decimo più veloce rispetto alla prima giornata. A soli 7 millesimi dal compagno di squadra, Davies ha effettuato diverse prove comparative con un occhio di riguardo all’elettronica chiudendo in 1’39.852 e migliorando i propri riferimenti di circa quattro decimi. 

"Oggi abbiamo iniziato ad effettuare le prime modifiche all'assetto per capire meglio il comportamento della moto, ha commentato Bautista, ed abbiamo identificato alcuni aspetti positivi ed anche alcune aree che necessitano miglioramenti. In termini di ritmo abbiamo fatto grandi passi avanti, dal momento che ho girato costantemente in 1'40, mentre sul giro secco ho avuto la sensazione che ci fosse meno grip, anche se in teoria le condizioni della pista erano leggermente migliori. In ogni caso, devo ancora capire bene i limiti delle gomme. In generale, abbiamo completato il nostro programma di lavoro e questo primo test è stato sicuramente positivo".

"È stato un test positivo, ha sottolineato Davies. Abbiamo imparato tante cose riguardo alla nuova moto e penso che abbiamo le idee chiare per migliorare il pacchetto durante la pausa invernale. Oggi in particolare abbiamo portato diversi treni di gomme a distanza di gara, ed ho provato un nuovo forcellone con riscontri positivi. In generale, a questo punto dello sviluppo è importante non andare in confusione, e penso che abbiamo individuato abbastanza chiaramente la direzione da seguire. Abbiamo molti dati da elaborare, dobbiamo solo mettere insieme tutti i pezzi del puzzle. La prossima settimana mi opererò alla spalla infortunata, poi inizierò la preparazione per essere al 100% ai prossimi test".

Marco Melandri alla sua seconda uscita con la Yamaha del team GRT accusa, oltre un secondo di distacco, ma si tiene dietro il campione della SSP Sandro Cortese.

I tempi combinati della seconda giornata

  1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1.38.713
  2. Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.39.377 (+0.664)
  3. Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1.39.766 (+1.053)
  4. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) 1.39.845 (+1.132)
  5. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1.39.852 (+1.139)
  6. Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.40.092 (+1.379)
  7. Marco Melandri (GRT Yamaha Team) 1.40.235 (+1.522)
  8. Sandro Cortese (GRT Yamaha Team) 1.40.592 (+1.879)

 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • ga0102
    Non ci aspettiamo miracoli dalla 4 cilindri Ducati, moto completamente nuova e tutta da sviluppare. Ha già fatto anche troppo! Ottimo e gradito il ritorno di Leon Haslam.

Correlate

Annunci usato