Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Sbk

SBK, Marco Melandri e Sandro Cortese con Yamaha

Redazione
dalla Redazione il 09/11/2018 in Sbk

Ufficiale, Marco Melandri il prossimo anno sarà nel mondiale delle derivate con la Yamaha R1 del team GRT. Al suo fianco Sandro Cortese, il campione della SSP

SBK, Marco Melandri e Sandro Cortese con Yamaha
Chiudi

L’avventura di Marco Melandri nella SBK sembrava conclusa. Dopo che Ducati aveva ingaggiato Alvaro Bautista da affiancare a Chaz Davies sulla Panigale V4R per il 2019, il ravennate dopo l’ultima gara in Qatar aveva dichiarato che gli spiaceva finire così e infatti non è finita! Oggi è arrivato l’annuncio: sarà sulla Yamaha del team GRT al fianco di Sandro Cortese neo campione della SSP con Yamaha.

SBK, Marco Melandri e Sandro Cortese con Yamaha

La prossima stagione due campioni del mondo guideranno la YZF-R1

La prossima stagione due campioni del mondo guideranno la YZF-R1, la squadra con base italiana vedrà quindi quattro moto sulla griglia e darà ai fan l’opportunità di vedere il passaggio alla classe principale del Campione WorldSSP in carica Cortese. Il tedesco ha corso sulle derivate per una stagione, ma ha stupito da subito, vincendo il titolo all’esordio.

“Vincere il campionato WorldSSP e poi passare al WorldSBK con il team GRT Yamaha è un sogno che diventa realtà, ha commentato Cortese. Sono davvero felice di essere parte di questo nuovo progetto e, nonostante sia un grande passo, sono impaziente per questa nuova sfida. Non vedo l’ora di salire in sella alla Yamaha YZF-R1 per la prima volta a Jerez questo mese ed iniziare a familiarizzare. Sarà come Natale per me; non ho mai guidato una moto così grande prima e mi sento come un bambino che non vede l’ora di scartare il suo regalo!

La moto sarà fisicamente più impegnativa rispetto alla YZF-R6 e, con tre gare a fine settimana invece di una sola, avrà bisogno di lavorare sulla forma fisica durante l’inverno, ma sono pronto”.

Marco Melandri invece è ancora affamato di vittorie in SBK ed è contento di passare al costruttore giapponese. Ha guidato la Yamaha per l’ultima volta nel 2011, conquistando quattro vittorie e 15 podi e spera di replicare nel 2019.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato