Cerca

Seguici con

Sbk

Nicky Hayden, l'ultimo viaggio nella sua Owensboro

il 30/05/2017 in Sbk

Lunedì pomeriggio nella cittadina del Kentucky dove era nato 35 anni fa i funerali di Nicky Hayden, scortato da 2mila biker. Nel fine settimana la MotoGP rende omaggio allo sfortunato campione americano mettendo in mostra al Mugello le moto con cui ha corso in carriera

Nicky Hayden, l'ultimo viaggio nella sua Owensboro
Chiudi
Owensboro è una bella e tranquilla cittadina di 55mila anime sulla riva meridionale del fiume Ohio. Ieri le strade a incroci regolari, costellate di villette basse e giardini curati, hanno accolto una lunga processione di moto. Circa duemila biker sono arrivati anche dagli stati limitrofi (che, per gli standard del Kentucky, non sono affatto pochi) per scortare il feretro di Nicky Hayden, ex iridato MotoGP e pilota di SBK morto lo scorso 22 maggio in seguito a un incidente in bicicletta. Una cerimonia cattolica, semplice e senza eccessi, si è tenuta nella St. Stephen Cathedral Church. E in molti hanno voluto rendere omaggio al loro celebre concittadino.



Nemmeno la MotoGP non dimentica il campione americano: nel fine settimana di gara al Mugello saranno visibili le moto guidate da Nicky Hayden nei 13 anni in MotoGP: la Honda HRC con cui vinse il titolo nel 2006 - primo a battere Valentino Rossi nell'era MotoGP - la Ducati e la Honda Aspar, assieme alla Honda Superbike che è stata l'ultima moto di Kentucky Kid.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • lucafuma76
    Tranquillo Mikapd............ - Come ho detto nel mio primo pensiero, le polemiche non mi piacciono, con questo volevo solo sottolineare che dato l'articolo a cui si fa riferimento, dal mio punto di vista sono doverosi solo i saluti ad un grande campione, ma soprattutto ad un grande uomo........ P.S. Speriamo di rileggerci in altri ambiti........ P.P.S. Per l'ultima volta....ciao Nicky......
  • Mikapd
    Neanche a me ma... - Neanche a me piacciono le polemiche. Considerando pero' che i familiari avevano dichiarato di aver appositamente posticipato la data dei funerali per permettere ai piloti amici di Nicky di poter eventualmente partecipare alla cerimonia evitando impedimenti del calendario gare... non mi sembra si sia dimostrata tanta vicinanza nell'occasione. Nonostante al Mugello portino le moto.
  • betto0501
    MIKApd.. lascia stare la..presenza/assenza, - polemica sterile...il dolore x la perdita inaspettata di Nicki Hayden va oltre. portare le moto che ha guidato al Mugello e' un segno di rispetto; francamente non credo ci sia business in questo . sicuramente restera' la tristezza x la perdita.di un uomo prima e campione dopo.
  • lucafuma76
    Personalmente........... - Le polemiche non mi piacciono, con questo mio pensiero voglio solo salutare (purtroppo) per l'ultima volta un campione a 360 gradi........mi ricordo ancora le sue parole in un intervista quando era in Ducati......datemi una moto da guidare ed io sono contento.....un grande campione.... Ciao Nicky.......R.I.P.
  • Mikapd
    La Motogp non dimentica...mah... - Sara' anche vero che la Motogp non dimentica Nicky, ma di piloti e manager (anche dellla Sbk) al funerale ne ho visti pochi. Con le attenuanti di una impegnativa trasferta oltreoceano, francamente pero' hanno fatto una figura misera... Non e' solo portando le moto del pilota al Mugello che si onora la persona, anzi qualcuno potrebbe pensare che la mossa serve principalmente al business... Tristezza