Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

MotoGP Yamaha-Vinales: la storia è finita

Redazione
dalla Redazione il 28/06/2021 in Motogp
MotoGP Yamaha-Vinales: la storia è finita
Chiudi

Ufficiale: la strada del pilota spagnolo e della Yamaha si separeranno a fine stagione. Ora resta da vedere quale sarà la nuova sfida che sceglierà Maverick

La MotoGP va in vacanza con un annuncio importante, arrivato il giorno dopo la gara di Assen in cui la Yamaha ha conquistato una splendida doppietta con la vittoria di Fabio Quartararo e il secondo posto di Maverick Vinales. Proprio lo spagnolo che dopo la pole del sabato sognava la vittoria a fine gara ha sottolineato che ancora una volta non era riuscito a esprimere tutto il suo potenziale… parole che hanno acceso molte ipotesi nelle ore successive sul suo futuro e che fanno eco a quel rammarico espresso dopo l'ultimo posto di una settimana prima in Germania. Le premesse per andare avanti così non erano le migliori. 
Ora a fare chiarezza è arrivato il comunicato ufficiale in cui Yamaha e Vinales annunciano che a fine stagione le loro strade si separeranno, rescindendo il contratto che li legava fino al 2022 con un anno di anticipo. Ora resta da capire quale sarà la prossima sfida dello spagnolo, già campione della Moto3, in Yamaha dal 2017 con cui ha vinto otto gare. Si parla di un futuro in Aprilia, staremo a vedere, l’estate della MotoGP è appena iniziata…

Questa collaborazione è stata molto significativa per me negli ultimi cinque anni e si è rivelata una decisione difficile quella di separarsi, ha commentato Vinales. In queste stagioni insieme, abbiamo vissuto sia grandi successi che momenti difficili. Tuttavia, il sentimento di fondo è di reciproco rispetto e apprezzamento. M’impegno e mi sforzerò per raggiungere i migliori risultati per il resto della stagione”.

È con tristezza che diremo addio a Maverick alla fine dell’anno, ha affermato nella nota ufficiale Lin Jarvis, Managing Director of Yamaha Motor Racing. Siamo nel mezzo della nostra quinta stagione insieme e nel corso degli anni abbiamo raggiunto molti alti ma anche dovuto gestire molti bassi. Dopo il GP della Germania, che è stato il weekend più difficile della nostra collaborazione, abbiamo avuto importanti discussioni ad Assen e siamo giunti alla conclusione che sarebbe nell’interesse di entrambe le parti prendere strade diverse. Yamaha metterà il massimo sforzo - come abbiamo sempre fatto - per dare pieno supporto a Maverick e finire questa stagione nel miglior modo possibile”.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.