Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales

Redazione
dalla Redazione foto Monster Energy Media© il 08/09/2020 in Motogp
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
Chiudi

Riuscire a trovare la calma interiore, anche correndo ad oltre 300 km/h, è possibile. Morbidelli e Vinales, ci spiegano alla vigilia del GP di Misano i loro segreti per gestire pressione e stress

Sta per arrivare il GP di Misano. Una gara importante (la prima in cui tornerà il pubblico), in particolare per le Yamaha che dopo le due vittorie di Fabio Quartararo a Jerez e il podio di Franco Morbidelli a Brno, in Austria ha sofferto e soprattutto ha visto i suoi piloti protagonisti di situazioni molto… pericolose.

In attesa che i motori si riaccendano e cronometro e pista diano i loro primi verdetti, con Franco Morbidelli e Maverick Viñales esploriamo un lato importante di un pilota, la sua forza mentale e quanto sia importante saperla gestire e coltivare nelle corse e… nella vita.

È proprio la forza mentale, l’equilibrio, che permette di superare e tornare a correre a oltre 300 km/h dopo gli spaventi di una caduta, come quelle di cui sono stati protagonisti purtroppo Viñales e Morbidelli.

La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
Franco Morbidelli, campione europeo Superstock 600 nel 2013 e campione del mondo della Moto2 nel 2017, è arrivato secondo a Brno

Morbidelli: le mie due anime sono la mia forza

"Per me la forza mentale è trovare un equilibrio, tra la concentrazione necesssaria per prepararmi alla gara e riuscire a mantenere la mente libera", ci spiega Franco Morbidelli. "Per questo mi alleno duramente per arrivare ad essere nel giusto stato d'animo prima di saltare in sella alla mia M1. Da mia madre Cristina, ho ereditato l'amore per la samba, la natura e la vita. Calma (e relax) provengono dal lato brasiliano della mia famiglia, la sensazione di lasciarsi andare e seguire il flusso. Da papà Livio ho imparato a essere il più serio possibile nel lavoro. Queste due anime coesistono in me e penso siano la mia forza."

Poi prosegue spiegandoci come ha imparato negli anni a gestire lo stress e la pressione. "Ho affrontato la pressione tutta la mia vita", ci spiega Morbidelli. "Corro da quando ero bambino, ho iniziato quando avevo circa sei anni, e sono consapevole di essere arrivato al top in MotoGP! Ma per me, correre a sei anni era esattamente come correre in MotoGP in questo momento; la concentrazione, l'impegno e la pressione a cui mi sottopongo sono gli stessi. Per questo ti dico, so cos’è la pressione e penso di saperla gestire bene. Per fortuna sono stato in grado di lottare per il titolo quasi ogni stagione da quando ho iniziato a correre, quindi sono abituato a gestire aspettative e pressioni. Non ho un segreto per farlo, se non la consapevolezza che so che c’è e può, se gestita bene, darmi carica".

La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
Attimi di paura per Maverick Vinales in Austria dopo il tremendo incidente che ha coinvolto Zarco e Morbidelli

Vinales: la mia forza è la squadra

Per Maverick Viñales parte della sua forza mentale viene dalla sua squadra. Trascorrere del tempo con il team per lo spagnolo è fondamentale per creare un rapporto che lo fortifichi. “Passo molto tempo nel box con i miei ingegneri e io miei meccanici, questo mi aiuta a capire meglio il lavoro che viene fatto sulla mia moto. Per questo nei fine settimana di gara cerco di evitare di passare troppo tempo da solo nel camper e di stare di più nel box. Lavorare ‘insieme’ sulla moto mi aiuta ad alleviare la tensione, ecco perché per me è importante vivere la squadra e stare con loro."

La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales

La MotoGP 2020, meno gare.... e senza Marquez

Il calendario condensato di questa stagione, l’assenza per le conseguenze dell’infortunio di Marc Marquez, sta portando in questa stagione sfide uniche, e vincitori impensabili solo pochi mesi fa. Più gare consecutive, senza pause lunghe è una buona cosa per Franco e Maverick. "Mi sento di nuovo pronto", conclude Viñales alla vigilia di Misano. "Come ho detto in passato c'è più pressione quest’anno, poiché le gare sono più vicine, ma mi sento fiducioso perché non avendo più lunghe pause c’è meno tempo per accumulare pensieri e stress… correre mi fa stare bene, la pressione del fine settimana mi dà carica!”.
E guardando al campionato precisa: “Non ci sono molti punti che separano i top rider in classifica, e anche se la stagione è breve, ci sono ancora molte gare in cui tutto può succedere”.

La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales
La forza (MENTALE) di Morbidelli e Vinales

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato