Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

MotoGP: 10 cose da sapere sul Sachsenring

Redazione
dalla Redazione il 05/07/2019 in Motogp
MotoGP: 10 cose da sapere sul Sachsenring

Il Motomondiale riaccende i motori al Sachsenring

Il tracciato della Sassonia si prepara ad ospitare la MotoGP per il 22º anno consecutivo dal 1998

Prende il via il GP di Germania, nona prova del Motomondiale, ecco le cose che dovete sapere

A pochi giorni dal Gran Premio di Olanda i piloti del Motomondiale sono pronti a tornare in pista nei pressi di Chemnitz (Germania) sul circuito del Sachsenring per il nono round del Campionato Mondiale MotoGP 2019 per il nono del Campionato Mondiale MotoGP 2019, ultimo appuntamento prima della pausa estiva.
Il tracciato della Sassonia si prepara ad ospitare la MotoGP per il 22º anno consecutivo dal 1998, anno in cui riaprì i battenti dopo un intervento di rimodernamento. Andiamo a scoprire dieci dati chiave sulla prossima tappa.

10 cose da sapere

-          Con una lunghezza di 3.700 metri, il Sachsenring è il circuito più corto in calendario e per questo motivo il GP di Germania è quello con il maggior numero di giri da completare: 30.

-          Solo 0,307 secondi hanno separato i primi quattro piloti all'arrivo nel GP di Germania del 2006 nella top class (Rossi, Melandri, Hayden e Pedrosa): si tratta del distacco più breve tra le prime quattro posizioni nella storia della MotoGP.

-          La curva 11, detta “Wasserfall” (Cascata), è una delle più iconiche e complesse del circuito: è in contropendenza e viene affrontata in quinta marcia ad una velocità di oltre 200 km/h nonostante il forte dislivello (i piloti scendono di ben 21 metri, equivalenti a 7 piani di una abitazione, in una distanza di soli 250 metri). Inoltre si tratta della prima curva a destra dopo ben sette consecutive a sinistra: questo provoca il raffreddamento del lato destro dello pneumatico, innescando numerose cadute.

-          I freni vengono utilizzati per il 24% di ogni giro. La staccata più dura è alla fine del rettilineo d'arrivo, dove i piloti raggiungono i 290 km/h e frenano per oltre cinque secondi coprendo una distanza di circa 260 metri.

-          La vittoria di Stoner nel 2008 è il miglior risultato ottenuto dalla Ducati al Sachsenring. In quel weekend il pilota australiano ha anche stabilito la pole position e segnato il giro più veloce in gara.

-          Ducati ha conquistato complessivamente cinque podi al Sachsenring: con Bayliss (2003), Capirossi (2007), Stoner (2008 e 2009) e Dovizioso (2016).

-          Il miglior risultato ad oggi di Andrea Dovizioso con Ducati al Sachsenring è il terzo posto ottenuto nel 2016 al termine di una gara particolarmente concitata, iniziata con la pioggia e terminata con asfalto asciutto. Il forlivese era al comando della gara prima del cambio moto ed è stato il pilota con il maggior numero di giri in testa.

-          Andrea Dovizioso ha ottenuto complessivamente due podi in Germania, nel 2016 e nel 2012. Inoltre ha conquistato la Pole Position nel 2004, anno in cui si è laureato campione del mondo nella classe 125.

-          Andrea Dovizioso ha siglato con Ducati il record di velocità sul tracciato tedesco, raggiungendo i 298.2 km/h nel 2015

-          Il miglior risultato di Danilo Petrucci con Ducati al Sachsering coincide con il quarto posto ottenuto lo scorso anno, quando il pilota ternano ha mancato il podio per soli sei decimi.

MotoGP: 10 cose da sapere sul Sachsenring
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato