Cerca

Seguici con

Motogp

MotoGP Austin: una pista da 347,9 km/h

Redazione
dalla Redazione il 11/04/2019 in Motogp
MotoGP Austin: una pista da 347,9 km/h
Chiudi

Alla vigilia della terza prova della stagione, vi sveliamo i segreti GP delle Americhe

Per il terzo round del Campionato Mondiale MotoGP in programma domenica 14 aprile sulla pista di Austin in Texas, (qui la programmazione TV). Ecco alcune curiosità sulla tappa americana.

- Gli Stati Uniti hanno ospitato la MotoGP in 31 occasioni: 15 a Laguna Seca, 8 a Indianapolis, 6 ad Austin e 2 a Daytona.

- La staccata più impegnativa coincide con la curva 12, dove si frena per 6,3 secondi coprendo una distanza di circa 300 metri con una decelerazione di 1,5g.

- La pista di Austin, denominata Circuit of the Americas (COTA), è tra le quattro in calendario (insieme a quelle di Barcellona, Zeltweg e Silverstone) ad ospitare anche gare di Formula 1.

- Nel 2013 furono disputate ben tre gare negli Stati Uniti: ad Austin, a Laguna Seca e ad Indianapolis.

- Austin ospita la MotoGP dal 2013. Márquez ha vinto tutte le gare (6) disputate qui finora, siglando sempre la pole position.

- Ducati ha ottenuto tre podi ad Austin: nel 2014, 2015 e 2016. Nelle ultime due edizioni del GP, Andrea Dovizioso si è sempre classificato come primo pilota Ducati al traguardo, chiudendo rispettivamente al sesto (2017) e quinto posto (2018).

- La seconda posizione di Andrea Dovizioso nel 2015 è il miglior risultato di Ducati sul circuito di Austin. Andrea è salito sul podio anche nel 2014, chiudendo in terza posizione.

- L’anno scorso la Desmosedici GP di Danilo Petrucci con i colori del Pramac Racing Team ha fatto registrare la velocità più alta – 347.9 km/h – alla pari con la Honda di Cal Crutchlow.

MotoGP Austin: una pista da 347,9 km/h
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato