Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

MotoGP Mugello: una festa tricolore

Stefano Borzacchiello il 05/06/2017 in Motogp

Giornata storica per il motociclismo italiano al Mugello. In MotoGP Andrea Dovizioso vince e porta la Ducati al successo. In Moto2 Mattia Pasini ritrova la vittoria e la Moto3 vede la prima affermazione di Andrea Migno

MotoGP Mugello: una festa tricolore
Chiudi

L’inno di Mameli suona per tre volte sulle colline del Mugello a suggellare una giornata storica per il motociclismo italiano. Una domenica iniziata con l’affermazione di Andrea Migno in volata nella Moto3, la prima da quando corre nel Mondiale, proseguita con il ritorno alla vittoria di Mattia Pasini in Moto2 che ha dedicato il successo all’amico e rivale di sempre Marco Simoncelli e culminata con il successo di Andrea Dovizioso sulla Ducati nella MotoGP. Una giornata così è di quelle da segnare sul calendario per le emozioni che ha regalato in ogni gara.

In MotoGP Andrea Dovizioso ha fatto diventare realtà il sogno di tanti: pilota italiano che vince su una moto italiana sulla leggendaria pista toscana. Dovizioso ha corso una delle gare più belle della sua vita. Sicuro di sé e della sua Ducati fin dai primi giri. Capace di portarsi al comando e di tenere la testa della corsa cogliendo una vittoria di forza su una delle piste più difficili della stagione. Godendosi il successo. E la gioia per aver avuto un abbraccio dai tifosi sincero. Dovizioso e la Ducati hanno scritto una pagina storica sul circuito del Mugello, un pezzo di storia in cui spicca anche il nome di un altro italiano, Danilo Petrucci, salito sul terzo gradino del podio con la Desmosedici (ufficiale) del team Pramac. In questo quadro italiano è mancato Valentino Rossi. Ma lui, che solo una settimana fa era in ospedale per i postumi di una caduta mentre si allenava con il cross, ha messo insieme un fine settimana ben al di sopra delle attese. Tanto che dopo l’ottima partenza ha dato tutto per stare coi primi e il quarto posto, seppure non sia il risultato a cui ambiva, è positivo.

Se Rossi è rimasto giù la Yamaha festeggia con il secondo posto di un Maverick Vinales sempre più consistente e che fa un ulteriore passo in avanti in ottica mondiale. Mentre ne fa uno indietro Marc Marquez con una Honda che resta lontana parente di quella che lo scorso anno contese la vittoria alla Yamaha di Lorenzo e chiude sesto preceduto dalla Ducati di Alvaro Bautista. Team HRC che perde anche Dani Pedrosa che nella scivolata atterra l’incolpevole Honda di Cal Crutchlow.
Restando in tema spagnoli se la Ducati festeggia con il successo di Dovi e il terzo posto di Petrux, Lorenzo, dopo il buon avvio, porta a casa un ottavo posto alle spalle di Johan Zarco. Il cinque volte campione del mondo non si nasconde, sa cosa gli manca per guidare la Rossa e deve ancora farla sua… menzione d’onore in Ducati per Michele Pirro che su questa pista ha mostrato di avere il passo dei top rider del mondiale chiudendo nono.

Capitolo Suzuki
. Andrea Iannone soffre, stringe i denti ci prova ma se lo scorso anno era salito sul podio con la GSX-RR, adesso porta a casa un decimo posto, ma da Hamamatsu sono pronti a portare linfa vitale al progetto dalla prossima gara con l’arrivo di un nuovo telaio e di una nuova elettronica. Per una Suzuki che deve crescere, l’Aprilia con Aleix Espargarò ha mostrato di avere sempre più le carte in regola per stare davanti. Peccato che alla fine però lo spagnolo raccolga meno di quanto semini. Da rivedere magari il prossimo fine settimana al Montmelò.

Tornando alle altre classi merita applausi anche Fabio Di Giannantonio, alla sua seconda stagione nel Mondiale Moto3 e di nuovo sul podio al Mugello battuto nel rush finale per soli 37 millesimi dal pilota del team Sky VR46 e nella Moto2, bene Alex Marquez e Thomas Luthi, ma bravo anche a Franco Morbidelli capace di “accontentarsi” nella gara di casa per non commettere altri errori in ottica campionato che lo vede al comando della classifica.

Ora qualche giorno di respiro e poi i piloti del Motomondiale torneranno in pista a Barcellona per la settima prova della stagione.

MotoGP Mugello: una festa tricolore
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • arceviese
    MAX - NON HO PAROLE PER RISPONDERE.
  • maxspeed69104
    ARCE', FACCI CASO E APRI GLI OCCHI - nel gran premio di casa, alcuni piloti ricevono la gomma "buona", dipende da quanto pilota e manager sono amici del gommista - che distribuisce le gomme buone in modo da rendere il mondiale aperto e con diversi vincitori (vedi anno scorso). La DORNA ci sguazza alla grande, e quello che va bene alla DORNA deve andare bene anche ai team, sono i fatti che lo dimostrano, io non mi invento nulla
  • arceviese
    max e luca - chi come voi pensa solo ed esclusivamente al complotto va deriso.Non ho insultato nessuno.Hai poco senso dell'umorismo,altrimenti non ti saresti offeso.Siete talmente sicuri di quello che scrivete che siete insopportabili. Secondo te i team sono a conoscenza dei(VOSTRI) complotti e non dicono niente con i milioni che spendono??? Ragiona e nel caso non ci riuscissi fatti vedere da uno bravo.
  • lupi.alberto
    Titolo Sky News... - 1? Dovi, 2? Vinales e 4? Rossi... Ma Petrux se lo son dimenticato? Dopotutto e' "solo" un italiano su di una moto costruita da italiani (va' beh, coi soldi di Audi, Sigh)! Grandissima giornata comunque, per il motociclismo italiano e per i tifosi che sono addirittura riusciti a non fischiare Vinales dando lo spettacolo indegno dell'anno scorso.
  • maxspeed69104
    ARCE',SEI ESPERTO SOLO A DARE INSULTI - e' vero o no che Pernat e' super influente? come spieghi che Pedrosa o e' davanti a tutti o resta indietro e gli parte l'anteriore? Lo vuoi capire che le gomme non sono uguali x tutti? e guarda che uno spagnolo che festeggia,il VR ce l'ha in squadra, e gli arriva sempre davanti
  • Asca2010
    L'Italia se'desta - Grazie DUCATI...grazie Dovi sempre avanti sempre con onore, un abbraccio a tutti.
  • arceviese
    e' arrivato lui che ne spara di Luca - si inizia con la colpa a Pernat e via con la gara a LE MANS ritornando a bomba con le gomme speciali,a seguire:Tutti hanno le gomme buone meno JL (che poi ha preso schiaffi da Petrux).La perla esce all'ingegnere che riesuma la ducati di Rossi che non andava nemmeno se la buttavi giu' dal Duomo di Milano.Saro' anche super superficiale,ma voi siete dei pellegrini randagi sparastronzate.(manco a figa)
  • maxspeed69104
    FINCHE' PERNAT RESTA IL MANAGER DEL DOVI... - E'FACILE CAPIRE ki si becca il materiale migliore,in Ducati, che ha preso JL perche' non ha ritenuto il Dovi all'altezza di vincere un titolo. JL ha mostrato quanto vale, alla partenza, se non resta davanti e' un problema di gomme - ARCE',guarda che a LeMans al VR gli e' andata via dietro! La diatriba sulle gomme"speciali" era solo per le anteriori! che infatti ha tenuto benissimo! 6superSuperficiale
  • LUCA111
    Ti ricordo - che Rossi con la Ducati prendeva pi? do 1 sec al giro...quindi secondo le tue metriche temporali.. arrivava al traguardo a notte fonda.
  • arceviese
    LUCA 111 - ma cosa c'entra Zarco'? Lorenzo con una ufficiale e' arrivato dopo mezza giornata scortato da Pirro.Quando sia Zarco' che Lorenzo sono arrivati ai box, Rossi era gia' sotto la doccia.
  • gattostanco
    Romagna Mia! - ...e insieme all'Inno di Mameli, sarebbe stato giusto suonare anche 'Romagna Mia' :-)
  • LUCA111
    Se - e' giusto dare la moto ufficiale a Petrucci....io darei la M1 ufficiale pure a Zarco...tanto Rossi non arriva neppure a podio...
  • arceviese
    dovi pazzesco - Ha preso le misure per poi prendere il comando come mai gli era accaduto. Grande Petrucci, quando gli date una ufficiale?Magari togliendola a JL che sta facendo la figura del pelagalline.Pirro poteva passarlo tranquillamente ma non voleva umiliarlo e gli e' arrivato dietro.Onore agli italiani vittoriosi anche nelle altre classi!!!!Forza ragazzi che gli spagnoli han finito di festeggiare!!!!!!!!!!!!
  • LUCA111
    Rivincita - Italiana...possiamo dire. nel calcio abbiam preso palate dagli spagnoli ma nelle moto ci siamo rifatti alla grande! e lo dico da tifoso di Jorge..uno che nella giornata di grazia della Ducati..e' riuscito a centrare un misero 8 posto..che pena..
  • ga0102
    Una curiosita' - Qualcuno mi sa dire cosa e' successo a Romano Fenati, che, dopo essere stato al comando e comunque nei primissimi posti per oltre meta' gara, e' piombato improvvisamente in diciassettesima posizione, riuscendo a risalire solo fino alla tredicesima?
  • ga0102
    Festa Romagnola! - Come ha avuto occasione di dire Loris Reggiani, tre piloti Romagnoli vincono nelle tre classi. Lasciatemi gioire per questo successo dei piloti "di casa mia".

Correlate

Annunci usato