Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motogp

Misano: vincono Stoner, Lorenzo e Pasini

di Marco Masetti il 02/09/2007 in Motogp

Rossi si ritira al 5°giro e l'australiano vince in solitario, davanti alle Suzuki di Vermeulen e Hopkins. 4° Melandri, 5° Capirossi. In 250 lo spagnolo è primo davanti ad Aoyama e Barbera. Il riminese domina la 125 e conquista la 100° vittoria per l'Aprilia; secondo Talmacsi, terzo Koyama

Misano: vincono Stoner, Lorenzo e Pasini
Con l'ottava vittoria stagionale Stoner ha portato a 85 punti i vantaggio su Rossi
Misano - Possiamo anche prepararci ai test precampionato, naturalmente a quello del 2008. La battuta, di un collega, fotografa alla perfezione la situazione dopo la terza vittoria consecutiva di Stoner e della Ducati che in classifica sono a quota 271, e complice lo zero incassato da Rossi che resta a 186 (rottura del motore all'inizio del quinto giro) e da Pedrosa (168), coinvolto nella caduta alla prima curva di De Puniet diventa quasi titolo mondiale.

Chi ha perso, però, non sono solo Rossi e, soprattutto, la Yamaha, ma il pubblico. Quasi 60.000, grande festa di bandiere e di colori, ma alla fine mutismo assoluto. Come a Brno la supremazia di Stoner che non ha mai avuto rivali lascia basito il pubblico che vorrebbe vedere qualcsa di più di un seppur perfetto monologo.
Pronti e via e succede quasi tutto. Stoner se ne va, da dietro arriva velocissimo Capirossi, e le due Suzuki si attaccano come un'ombra alla Ducati. Rossi è subito dietro, prende un piccolo rischio a causa delle gomme che non vanno subito in temperatura, ma fa vedere di essere pronto a lottare per il podio. Poi, nemmeno il tempo di iniziare il quinto giro (ma il problema era iniziato al terzo) e Valentino deve infilare la via dei box. Non si arrabbia e non spacca niente, tanto qualcosa è già rotto. Il pilota, senza accampare scuse pietose e giochi di parole, spiega il motivo: "Il motore si è stretto, vedremo cos'è". Ma lo ha già detto. Il colpevole è il nuovo motore a valvole pneumatiche che dopo il debutto nei test di Brno, è stato mandato al fronte, come i ragazzini schierati nelle guerre del terzo mondo. Ancora acerbo, non maturo e chiamato a un grande compito.
Un tecnico (anonimo, naturalmente) mi spiega qualcosa di interessante: probabilmente è salita la temperatura del liquido refrigerante (che nelle Moto GP è solo acqua) e il motore ha iniziato a perdere vistosamente potenza, rischiando anche di bloccarsi. Questa è un'ipotesi, ma si parla anche di qualcosa di più serio che potrebbe aver coinvolto la testata e quindi la distribuzione.
Poco cambia. La Yamaha ha fatto vedere di essere tremendamente indietro, almeno in gara. In effetti, in prova aveva chiuso in prima fila, ma il cammino di Stoner e delle Suzuki gommate Bridgestone in gara, lasciava poche speranze a Rossi. Diciamo che si poteva giocare il podio, ma nulla di più
Bene, mondiale finito, probabile festa a Motegi il 23 settembre, e Suzuki in gran spolvero. Vermeulen è secondo a 4 secondi e 8, terzo Hopkins a 16. In fila seguono poi Melandri (grande gara considerando le condizioni fisiche nelle quali ha corso) a 22 e che precede l'altra Ducati di Capirossi che, rispetto al disastro delle prove si è riscattato. Ma siamo già a distacchi biblici, al mezzo minuto e passa della moto di Checa, prima Michelin all'arrivo a ben 34 secondi e al duo Elias – West, autore di qualche bel sorpasso.
Ecco i sorpassi sono i grandi assenti di questa gara assieme allo spettacolo. Un perfetto esercizio di stile del futuro campione del mondo, senza la minima emozione.
Non è colpa di Stoner, bravo e perfetto che dedica alla Ducati la vittoria, ma della situazione che si è venuta a creare. La Honda non è una moto eccezionale e in una curva perde le due moto di punta, la Yamaha è un pianto, la Michelin non sembra aver recuperato più di tanto sulla Bridgestone.
Nessuno ne ha colpa, ma una gara così brutta non la vedevamo da tempo.
1. DUCATI Casey STONER AUS 1 44'34.720
2. SUZUKI Chris VERMEULEN AUS 2 44'39.571
3. SUZUKI John HOPKINS USA 3 44'50.722
4. HONDA Marco MELANDRI ITA 4 44'57.457
5. DUCATI Loris CAPIROSSI ITA 5 44'59.507
6. HONDA Carlos CHECA SPA 6 45'09.706
7. HONDA Toni ELIAS SPA 7 45'15.616
8. KAWASAKI Anthony WEST AUS 8 45'16.494
9. YAMAHA Colin EDWARDS USA 9 45'21.866
10. HONDA Shinya NAKANO JPN 10 45'23.528
11. DUCATI Alex HOFMANN GER 11 45'24.019
12. YAMAHA Sylvain GUINTOLI FRA 12 45'43.896
13. HONDA Nicky HAYDEN USA 13 45'55.144
14. YAMAHA Makoto TAMADA JPN 14 46'08.943
15. KR212V Kurtis ROBERTS USA 15 45'14.795 a 1giro
Non classificati
DUCATI Alex BARROS BRA 24'17.361 13 giri
YAMAHA Valentino ROSSI ITA 8'58.083 a 23 giri
Non ha finito il primo giro
KAWASAKI Randy DE PUNIET FRA Kawasaki Racing Team
HONDA Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team
Misano - La sfiga dicono che abbia una mira portentosa e al Santa Monica non ha sbagliato di un micron, colpendo in pieno i cilindri della Honda di Dovizioso a sette giri dalla fine. Chiamasi grippaggio, vecchio male della moto soprattutto a due tempi: sarà per questo che la Honda ha deciso di non costruire più moto a due tempi?
Finisce così, al giro numero 19 il grande sogno di Andrea Dovizioso, andato in fuga fin dal via, perfetto in ogni momento, semplicemente bravissimo.
Ma dietro di lui, fin dal via, l'ombra rossa numero 1, Jorge Lorenzo, l'Hispanico, quello che avrà la testa un po' strana, ma che va come un missile. Lo spagnolo si è messo in scia e ha aspettato fino al giro numero 17, poi ha iniziato ad attaccare. Forte lui, forte, fortissima la sua moto. Decisamente più forte di quella di Andrea che per stare con Lorenzo ha tirato fino a far scoppiare il motore. Non c'era altra strada, nessun'altra soluzione. E il ragazzo di Forlì è stato perfetto, fino alla fine, cioè alla resa.
Gara bella e gagliarda, con le KTM in grande evidenza fino alla caduta di Kallio a fine gara che ha tolto al team arancione la gioia di un doppio podio. Le KTM vanno davvero forte dove serve accelerazione e scatto e la pista di Misano è una pista fatta così.
Il secondo posto di Aoyama è strameritato, anche perché il giapponese (record in gara) era partito dietro e ha rimontato senza mollare mai. Sul podio anche Hector Barbera che ha fatto una gara delle sue: sorpassi fatti e subiti errori e miracoli. Ma meno di Luthi, velocissimo a tratti, ma non incisivo come al solito.
Mastica amaro Alex De Angelis, solo quinto. In teoria dovrebbe essere felicissimo perché è secondo nel mondiale, ma al pilota di casa non piace sfruttare i guai altrui e la sua gara è stata tutta in difesa con una gomma davanti ko dopo pochi giri e un setting poco in linea con la psta.
Bravi e soddisfatti Shuehei Aoyama e Roberto Locatelli, sesto e settimo, rispettivamente, davanti a Bautista che se non si fosse buttato per terra era minimo da podio. E finisce con Lorenzo vestito da centurione, travestimento azzeccato a una ventina di chilometri dal Rubicone, ma lo spagnolo, anzi l'Hispanico, si gode il trionfo senza a problemi. 54 punti di vantaggio su De Angelis, uno di più per Dovizioso. Mondiale finito, palla al centro. E bravo Jorge. "Il mondiale però non è ancora matematicamente chiuso", ha dichiarato saggiamente Lorenzo che si è anche lasciato andare a dichiarazioni cavalleresche sulla vicissitudini di Dovizioso: "Lo avevo messo dietro e stavamo combattendo. A un certo punto ho visto una macchia gialla allontanarsi. Non posso dire di non essere contento per questa vittoria, ma farlo così mi ha tolto un po' di gusto".
Giornata nera per Marco Simoncelli, partito pimpante e fermato dal ko della sua moto, per Lai (stessa gara) e per Baldolini.
1. APRILIA Jorge LORENZO SPA 42'54.427
2. KTM Hiroshi AOYAMA JPN 42'58.005
3. APRILIA Hector BARBERA SPA 43'01.468
4. APRILIA Thomas LUTHI SWI 43'01.640
5. APRILIA Alex DE ANGELIS RSM 43'02.091
6. HONDA Shuhei AOYAMA JPN 43'30.661
7. GILERA Roberto LOCATELLI ITA 43'31.345
8. APRILIA Alvaro BAUTISTA SPA 43'31.363
9. HONDA Yuki TAKAHASHI JPN 43'31.569
10. HONDA Julian SIMON SPA 43'34.720
11. APRILIA Jules CLUZEL FRA 43'46.147
12. APRILIA Aleix ESPARGARO SPA 43'51.047
13. HONDA Ratthapark WILAIROT THA 43'54.487
14. APRILIA Karel ABRAHAM CZE 43'55.927
15. HONDA Eugene LAVERTY IRL 44'04.377
16. APRILIA Efren VAZQUEZ SPA 44'04.486
17. APRILIA Imre TOTH HUN 44'12.292 1 giro
18. APRILIA Omar MENGHI ITA 44'18.042 1 giro
Non classificati
KTM Mika KALLIO FIN 38'58.422 148.007 3 giri
APRILIA Alex BALDOLINI ITA 32'19.735 147.397 7 giri
HONDA Andrea DOVIZIOSO ITA 34'37.748 137.606 7 giri
APRILIA Dan LINFOOT GBR 29'32.056 144.361 9 giri
APRILIA Dirk HEIDOLF GER 22'08.348 147.268 13 giri
APRILIA Fabrizio LAI ITA 7'19.685 136.898 22 giri
GILERA Marco SIMONCELLI ITA 5'34.595 134.921 23 giri
Misano - Si fa così: si va via alla partenza e si saluta il gruppo, anche perché quando si sta troppo vicini a si va forte si rischia troppo. Mattia Pasini vince come ha sempre fatto capire, la gara di casa da dominatore, senza bisogno di aiuti e spinte. Così ha fatto e si alza sul traguardo a prendere l'applauso del suo pubblico e va a quota 111, un numero che alla fine dei conti ha la sua importanza.
E' una gara importante questa, "Specialissima e perfetta", la definisce nelle interviste, la centesima nella 125 per l'Aprilia, la settima nella carriera di questo ragazzo, nato a Riccione ventidue anni fa e da quattro nel motomondiale.
A metà gara Pasini saluta tutti e se ne va, facendo vedere una superiorità devastante. Dietro è lotta ai ferri corti tra Corsi, Talmacsi, Faubel e Pesek. Più indietro Gadea e Koyama, poi il vuoto.
A fine gara si scatena il colpo di scena. Prima Pesek butta nel mare una giornata da podio con una scivolata in uscita di curva. Gomme alla frutta, ma il ceco, poleman della gara, dimostra una volta di più che il controllo non è la sua specialità, poi il patatrak.
Nella lotta per il podio Corsi si infila in una curva in netto vantaggio, mentre alle sue spalle Talmacsi e Faubel, teorici compagni di squadra ma in lotta per il mondiale pasticciano un po'. L'ungherese conquista la corda e lo spagnolo resta centrale, a velocità assolutamente superiore a quella della curva. E centra clamorosamente l'incolpevole Corsi che si ritrova a terra.
In un colpo la classifica ha un rivolgimento e così Talmacsi è leader a quota 189, Faubel alla fine 17° resta a 179, mentre al terzo posto (grazie al podio di Misano) c'è Koyama con la KTM a 145. Pesek resta a 129, Corsi a 119 e Pasini a 111… Lo ha sempre detto il romagnolo: "Se da qui alla fine le vinco tutte…". E ci sta provando Mattia, poche storie.
Giù dal podio Gadea davanti a Espargaro, uno dei più brillanti giovani usciti dalla scuola spagnola poi Krummenacher, Bradl, Smith.
De Rosa è nono, Iannone 14esimo. Fine delle trasmissioni in Italia, ma almeno c'è qualcosa di buono che si sta muovendo: Lamborghini, proveniente da Junior GP chiude dopo una gara positiva e lo stesso fa Federico Biaggi, nipote di Max che ha corso con l'artigianale Friba. Moto lontanamente derivata da un'Aprilia e realizzata a Dicomano, passo del Muraglione, terra di motori.
1. APRILIA Mattia PASINI ITA 39'47.944
2. APRILIA Gabor TALMACSI HUN 39'52.718
3. KTM Tomoyoshi KOYAMA JPN 39'56.520
4. APRILIA Sergio GADEA SPA 40'03.763
5. APRILIA Pol ESPARGARO SPA 40'11.916
6. KTM Randy KRUMMENACHE SWI 40'13.103
7. APRILIA Stefan BRADL GER 40'13.335
8. HONDA Bradley SMITH GBR 40'13.457
9. APRILIA Raffaele DE ROSA ITA 9 40'13.938
10. DERBI Michael RANSEDER AUT 10 40'14.183
11. HONDA Esteve RABAT SPA 11 40'14.637
12. APRILIA Joan OLIVE SPA 12 40'14.916
13. HONDA Mike DI MEGLIO FRA 13 40'15.437
14. APRILIA Andrea IANNONE ITA 14 40'20.838
15. APRILIA Sandro CORTESE GER 15 40'27.249
16. APRILIA Lorenzo ZANETTI ITA 16 40'27.979
17. APRILIA Hector FAUBEL SPA 17 40'28.069
18. DERBI Nicolas TEROL SPA 18 40'28.101
19. APRILIA Roberto TAMBURINI ITA 19 40'36.235
20. DERBI Lukas PESEK CZE 20 40'37.565
21. HONDA Alexis MASBOU FRA 21 40'38.440
22. APRILIA Simone SANCIONI ITA 22 40'45.463
23. APRILIA Dominique AEGERTER SWI 23 40'45.610
24. APRILIA Ferruccio LAMBORGHINI ITA 24 40'47.624
25. APRILIA Roberto LACALENDOLA ITA 25 40'53.053
26. KTM Steve BONSEY USA 26 40'53.220
27. HONDA Joey LITJENS NED 27 40'56.701
28. APRILIA Simone GROTZKYJ ITA 28 40'58.339
29. DERBI Robert MURESAN ROU 29 41'06.516
30. HONDA Daniel WEBB GBR 30 41'08.907
31. APRILIA Hugo VAN DEN BERG NED 31 41'09.620
32. FRIBA Federico BIAGGI ITA 32 41'42.172
Non classificati
24 APRILIA Simone CORSI ITA 36'23.773 144.707 2 giri
27 APRILIA Stefano BIANCO ITA 28'39.577 140.015 7 giri
13 HONDA Dino LOMBARDI ITA 20'01.558 137.761 12 giri
22 APRILIA Pablo NIETO SPA 16'23.858 137.654 14 giri
Non ha conncluso il primo giro
15 APRILIA Federico SANDI ITA Skilled Racing Team
Misano: vincono Stoner, Lorenzo e Pasini
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • dani155
    tutti contro rossi - chi pensa che stoner sia un gran pilota,complimenti! vorrei ricordare che l'anno precedente stoner non finiva neanche una gara. vorrei sempre ricordare che valentino con una moto di m.... è secondo nel mondiale a dimenticavo 7 volte campione del mondo. stoner vince grazie a una grande ducati. forza vale46
  • kaprone
    MOTOGP POWER!!!! - ho finito ora di vedere la gara ke ho registrato, xké domenica nn ci sono stato.ke dire? grande Ducati! grande Stoner! ma pensavo di aver registrato Italia1 nn LamentinoRossiChannel...vabbè, ci dobbiamo accontentare... cmq W la Suzuki e i monoruota imperiali di Hopper!!!!!!
  • thomasloca
    Rossi come Biaggi!!! - Mi semra che Rossi si stia un po Biaggizzando....Non mi sembra tanto sportivo tirare in ballo regolamenti, gomme, benzina, ecc... Questo è un Campionato del Mondo, dove chi lavora meglio vince. Quindi grande Ducati che ha fatto scelte coraggiose ed ora raccoglie i risultati.
  • ruro0504
    rossi mi delude - Il sig. rossi mi delude con le sue dichiarazioni,che questa motogp e'noiosa e non lo diverte piu'secondo me perche'in questo momento ha parecchi problemi,io AGOSTINI non l'ho mai sentito lamentarsi ai suoi e miei tempi in questi termini.FORZA DUCATI CHE PORTIAMO A CASA IL MONDIALE GRAZIE A UNO STREPITOSO E NUMERO UNO CASEY STONER SEMPLICEMENTE FANTASTICO!!!!!
  • maxgass
    perche avercela con vale..?? - Ormai il campionato è assegnato a Stoner meritatamente come il precedente a hayden........ CMQ vorrei dire a tutti coloro che non mandano giu il fatto che Valentino è unico e non puo far miracoli,e che la moto gp deve a lui tutta la popolarita e che non è colpa sua se è un fenomeno non solo come pilota ma anche come personaggio che sa ridere e far ridere delle sue malesorti...è unico.
  • maurocap
    E se Vale avesse la Ducati? - Premesso che sono contento per la Ducati che si merita tutto il successo che sta avendo, se la gente, quella che fa numero, va alle gare prima per vedere Vale un motivo ci sarà. E' l'unico che fa divertire. E' come Tomba. Quando se ne andrà la motgp perderà il 50% di audience. E se proviamo a dare a Vale la stessa moto di Stoner la storia sarebbe sempre la stessa. Primo Rossi, poi gli altri.
  • egoice
    valentino? - Valentino il più forte di tutti i tempi, ora deve stare attento alle parole, evitare inutili piagnistei, lavorare per l'anno prossimo e inchinarsi davanti a questi avversari. Non dimentichiamoci che l'ultimo campionato l'ha perso contro un hayden che ha vinto quante gare? due o tre non ricordo, eppure le polemiche sono state abbastanza modeste.
  • egoice
    Tornate in dietro di due anni - Vi ricordate quando con le bridgestone non s'arrivava, eppure nessuno ha mai alzato tutto questo polverone. I problemi sono tanti forse qualcuno ha dormito sugli allori, quindi onore al merito per chi ha lavorato duramente, se poi è una casa italiana a mettere in riga i colossi giapponesi, non posso che compiacermi.
  • gen55
    Aria nuova! - Bello il Rossi-pensiero! "non mi diverto più, non c'è spettacolo, non si può andare avanti così, si deve cambiare, ..bla...bla..bla..." , Ma non è quello che quando vinceva a ripetizione per vari anni (anche grazie alle Michelin...) distribuiva magliette con su scritto "che spettacolo!" ? Mah!!
  • pinpi0703
    GRANDI SUZUKI!!!!! - non si fa altro che parlare di Valentino Rossi e la Yamaha...ma del 2° e 3° posto delle Suzuki non ne parla nessuno..ieri ero a Misano proprio x tifare Vermeulen e Hopkins...sarà stata anche una gara noiosa.. ma la soddisfazione che ho provato nel vederli tutti e due sul podio mi ha fatto dimenticare x un attimo il resto..mi dispiace x i tifosi di Vale ma la colpa non è di nessuno!!!
  • manuvele
    Avete perso la parola??? - Nei commenti leggo solo cose positive per la MITICA DUCATI e per il FENOMENO STONER... e quelli vestiti di giallo??? Perso la parola?!?! La scorsa volta per aver criticato il pesarese mi sono beccato una marea di insulti... forse avevo ragione nel dire che Rossi con un ciao non può fare la differenza e che il suo talento non riesce + a sopperire alle difficoltà.. Stoner non è nè Gibernau nè Biaggi
  • alexcardi
    Rossi????A Casa!!!!!!O a Casey??? - Ducati domina e Rossi si lamenta della noia...Non si ricorda le sue gare in solitario sulla Honda???Scandalosa Mediaset.A Guida al Campionato presenta la gara come se corresse Rossi e basta!!!Poi fanno vedere l'intervista di Rossi durante il podio!!!!BASTA!!Senza parlare di Meda che vede solo Valentino e gli altri non li considera proprio.La MotoGp in Rai o su La7!!!Grande Ducati!Grande Stoner!!!
  • orko78
    chi dice che noia - ma quando lo faceva rossi di partire e fare gara e se nessuno diceva nulla , come mai
  • grifo53
    Elettronica e l'elettronica - Si dice che gli aiuti dell' eletronica Ducati permettono a Stoner di essere + veloce. sarà ma vale anche x Capirossi. Io credo che Stoner è un fenomeno ed invito tutti a rivedere la gara di Barcellona per constatare come negli ultimi 2 giri le staccate di Stoner hanno impedito a Rossi di vincere: è solo manico o no?
  • kawawalker
    Par Condicio - Se o quando sarà Valentino a vincere la prossima gara, propongo, per par condicio, di intervistare Stoner e di continuare l'intervista come nulla fosse quando sul podio parte l'inno italiano. Vorrei contare quanti si lamenteranno. Non aggiungo altro
  • bigazzi0303
    Stoner - Non capisco perchè si parla di noia.Vince la Ducati con un fenomeno.Vincono le Bridgestone,che fino all'anno scorso erano gioa e molti dolori per Ducati.Nessuno sembra ricordarselo quando le Michelin le surclassavano e tutti parlavano di superiorità ecc.ecc di Rossi.Rossi rimane un fenomeno,ma forse Ducati era già pronta per il mondiale lo scorso anno gomme permettendo,non scordiamocelo
  • musac0102
    Ma stiamo scherzando??? - Chi si ricorda quando i vari Spencer Lawson Raney Doohan Valentino Biaggi vincevano le gare con 15/30secondi di vantaggio. Adesso che e il turno della Ducati e di un pilota altrettanto bravo vogliono cambiare il regolamento??. Ma quello che mi meraviglia e che sono gli italiani a chiederlo. Ma stiamo scherzando?? Cercate di essere piu sportivi a cominciare dai commentatori della tv.
  • BBN
    MEMORIA CORTA - QUANDO GLI ASSOLI ERANO DI ROSSI...ERANO ESALTANTI! ORA GLI ASSOLI DEGLI ALTRI...SONO NOIOSI. VINCERE 12 GARE SU 16 (O GIU' DI LI, NEL 2005) NON ERA FORSE NOIOSO!? RAGAZZI, CERCHIAMO DI ESSERE PIU' SPORTIVI, MENO TIFOSI ED AVERE MEMORIA PIU' LUNGA DI 3 GIORNI!
  • Mister fast
    W Stoner - Stoner è un cannibale !!! Finalmente scompariranno dai circuiti quegli stupidi che tifavano il "fenomeno" solo perchè aveva tutto meglio degli altri e per portare il cappellino giallo in testa. Stoner stà raddrizzando le cose, il motociclismo tornerà ad essere uno sport vero, seguito dagli uomini appassionati, non dalle donne, dai bambini e dalle vecchiette che ne parlano al supermercato !
  • puddu0209
    Gara brutta... - Esatto Masetti, la gara è stata noiosa come la sudditanza di certi giornalisti...
  • joker0405
    si Vabbè - Ma scusate tanto, quando il Signor Rossi vinceva con la Honda con distacchi abissali, tutti zitti, ad elogiare il grande fenomeno!!! quindi dovremmo iniziare a ricordare! sarebbe meglio per tutti. Possiamo solo dire che fin quando tutto il pacchetto Rossi-Honda si parlava di fenomeno, Rossi stravince, Rossi fenomeno, bla bla bla, ma ora che il meccanismo si è inceppato Rossi ritorna normale
  • argentovivo3
    Gara noiosa? Ma fatemi il piacere... - Ma scusate quando Rossi dominava vincendo gare su gare non era noioso il mondiale? Il pesarese, eccellente pilota, vinceva alla grande con un buon mezzo, oggi non ha una moto che l'assista e prende paga. Dov'è il problema? Il pubblico rimane basito? La colpa è dei media che hanno osannato il fenomeno senza riuscire a far emergere il motociclismo in quanto tale. Mi spiace per la casalinga di Voghera
  • lorentz0206
    il pianto!!! - io non c'è l'ho contro di rossi o di alcun altro, ma non mi piace assolutamente quello che sta venendo fuori da questa generazione di motociclisti!!! ma cosa vuol dire "questa moto gp non mi piace più" ? La gente che ieri se ne è andata via dagli spalti dopo i primi 5 giri mi fa pena ...forse è meglio che vadano a vedersi le partite di calcio. Piangi pure Meda!!
  • pilistation
    risp a katsumoto - grandissimo!!! :) Direi che il tuo commento è il riassunto di questo mondiale!
  • pantah0510
    e quando le faceva rossi... - quando Rossi vinceva con supremazia nessuno si lamentava dello spettacolo!!! non sopporto più gli italiani che tifano la ferrari qualsiasi pilota ci sia sopra e nelle moto esiste solo rossi come se la DUCATI non fosse italiana... un'azienda grande come il solo reparto corse honda o yamaha ma riesce con estro e genio ha l'ha scelta lui la mo
  • Ape0012
    Tutta colpa (???) dei troppi - cambiamenti,e cioè della Honda (come al solito!!!). Solo che questa volta le case più pronte sono state Ducati e Suzuki. Delle gomme non parlo più, la Michelin o si adegua o è meglio il monogomma. Valentino è imBiaggito e mi ha stufato, ma vi ricordate cosa diceva Biaggi della Yamaha nel 2003? Poi arriva Vale e con quella moto vince il mondiale.....
  • alessio.ceccherini@mpsfinance.it
    quoto katsumoto - sono fan di rossi e la colpa è quasi tutta dei giappo di yamaha che pigliano una marea di soldi e non sanno fare un motore valido... anzi nemmeno DECENTE, vergogna, poi le gomme si sa come sono... cmq merito a Stoner bravissimo e alla ducati che vince e si merita il titolo, ma cavolo sono andato con la ragazza a vedere la gara, ho buttato nel cesso 160 e passa euri...
  • Cobra0310
    ???? - Veramente il motore di Rossi ha fatto 4 giri....la gomma da qualifica di Stoner 1 e mezzo... bah avrò sbagliato a contare....
  • Tirannosaurusrex65
    800, mah... - Ma secondo voi, sono veramente questi i valori in campo? Rossi che annaspa, Capirex che dopo aver rischiato di vincere il mondiale lo scorso anno non è più lui, Hayden desaparecido ecc...abbasso le 800, Stoner con la 1000 sarebbe ancora uno dei tanti invece di fare il fenomeno...viva le 1000, con le quali il manico faceva la differenza !!! Saluti a tutti - Capirex 65 forever !!!
  • manuvele
    Perchè Rossi sì e Stoner no? - E' da un pò di tempo che mi chiedo quale sia la differenza tra un arrivo in solitario di Rossi e uno di Stoner... Nei 5 titoli mondiali che ha vinto il pesarese quante volte lo abbiamo visto allungare su tutti gli altri?! E allora lodi sperticate alla gara perfetta del dottore... ma quando lo fa Stoner è un inno alla noia e alla competitività perduta del mondiale MotoGP! Mi spiegate la differenza?
  • m.bolo0307
    che noia? ma perche'???? - Sta cosa della gara noiosa non la capisco proprio: escono alla seconda curva 3 piloti che potevano puntare al podio e non importa a nessuno, esce Rossi (o meglio dire Biaggi2, che se non vince...) e la gara diventa noiosa... Me le ricordo solo io certe gare di Valentino??
  • paolo996
    Scusate x la superiorità... - Netta superiorità italica. Propongo una zavorra di 100kg alla Ducati nel 2008 :-P Stoner dopo aver imparato ad andare forte come Rossi adesso dovrebbe apprenderne anche la capacità di celare in gara l'eventuale margine che ha sugli avversari per stangare tutti solo negli ultimi giri. Cmq GRANDE STONER; metti in saccoccia il mondiale! Honda e Yamaha:Buona notte.
  • kingmick
    grande reggio - ok, ottime bridgestone ma, il prossimo anno facciamo scegliere al pilota quale gomma usare, come ha detto loris reggiani. by.
  • jolly0303
    Strepitosi & Ridicoli - Dal sintomo denunciato da Vale, secondo me il motore ha sbronzinato, probabilmente su un perno di biella. Detto questo, la situazione Yamaha ha del pietoso. Gomme a parte. Salvo la Suzuki, i Colossi Giapponesi sono l'ombra di loro stessi, umiliati da un piccolo costruttore italiano...ed un ragazzo australiano!! INCREDIBILE!! Onestamente, chi l'avrebbe mai detto? Lode a Ducati e Stoner!!
  • Cibbi
    Il problema è anche l'elettronica - Ma il problema principale per cui Rossi si lamenta, oltre alle gomme, è che in questa motoGP ormai c'è troppa elettronica... addirittura Meda parlava di come viene gestito elettronicamente, con un sistema metrico (tipo GPS) in ogni punto della pista quanta potenza dare al motore...con questa cosa non conta più il pilota, se non può nemmeno decidere autonomamente quanto gas dare in uscita di curva
  • ierac
    Potenza Ducati - Grande gara di Stoner (Rossi poteva ottenere un buon podio ma purtroppo il motore...); ed ora non resta che portarsi a casa il titolo, magari in giappone, a casa dei più grossi colossi motociclistici del mondo...sarebbe una gran soddisfazione per una piccola azienda italiana
  • orko78
    grande stoner bis - rossi ha avuto il coraggio di dire che è diventato come in f1 che è noiosa con una gomma performante e un'altra no ma quando l'aveva lui la gomma performante era tutto normale invece ora no
  • orko78
    grande stoner - avete notato una cosa che quando c'era il podio anno mandato l'intervista a rossi come se fosse il padre eterno e al vincitore come se non avesse fatto nulla solo dopo hanno fatto vedere il podio integrale. a avuto il coraggio anche di blaterare sulle gomme , ma quando qualche anno fa c'era rossi che aveva le gomme meglio e la moto nassuno faceva i discorsi che sono venuti fuori.
  • scotch0506
    Ducati, Ducati... - La fenomenale DucatiBridgestone di Capirossi s'è presa più di 20" da CasimiroStoner. Ordunque, le parole del ricciolino di LondraTavullia che non è "democratico" correre con si fatte differenze, cade ancora una volta nel nulla. E' Stoner il manico a servizio della DucatiBridgestone che ne esalta le potenzialità al massimo. Che poi il motore "pneumatico" si lasci andare....
  • Axias41
    Monologo - Quando era Rossi protagonista dei suoi monologhi andava tutto bene. Adesso che è qualcun altro invece no?
  • franchino0106
    incredibile..... - non trasmettere in diretta la cerimonia della premiazione! C'erano tre sportivi sul podio ed anche una moto italiana! Questo per trasmettere una intervista a Rossi: che mancanza di rispetto per i valori dello sport! Unico commento alle lamentele di Rossi sui regolamenti: proponga un regolamento che escluda Stoner dalla griglia di partenza, perchè il vero problema è questo campione.
  • Staelt
    IL VERO PROBLEMA DI VALE - Il vero problema di Vale non sono ne le gomme ne la Yamaha ma Stoner. Diversamente sarebbe lui il campione davanti a tutti e quindi tutti zitti a lodare le grandi doti di pilota di Vale senza parlare di Ducati ne di Bridgestone, ma soprattutto risparmiandoci i pignistei di Guido Meda e soci.
  • Staelt
    Come siamo... - Se dalla classifica mondiale togliamo Stoner abbiamo Rossi primo e Pedrosa secondo gommati Michelin. Invece c'è Stoner e tutti a piangere a dire che la Bridgestone fa la differenza... che la Ducati è troppo veloce... che la cilindrata è troppo bassa... che l'asfelto è troppo scuro... che la yamaha è troppo blu... che... e basta!!! Che tristezza.
  • gmerluzzi
    il pubblico sono anni che perde - E' vero, gare noiose. Ma lo sono state anche quando dominava Rossi. L'anno più eccitante resta il 2006. Grande rimonta, ultime gare al cardiopalma. Gli altri mondiali Rossi li ha chiusi così: 2001 +106; 2002 +140; 2003 +80; 2004 +47(!); 2005 +147. Quindi il vantaggio di Stoner di +85 rientra nelle statistiche degli ultimi anni. Ahinoi!
  • elvisspilly
    gara brutta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! - mah sarà stata brutta per voi ma per il sottoscritto è stato un mix godurioso indescrivibile.... vedere la DUCATI lì davanti al mondo mi rende sempre più fiero di essere italiano, chi poi preferisce altri può prendere la via dei box lesto lesto! Oggi colpa alle gomme c'é n'era poca da dare le michelin erano lì ma il binomio DUCATI-STONER regna sovrano come sempre quest'anno.
  • cbegali
    gara brutta? - Per chi tifa solo Rossi. Per i ducatisti è stata sicuramente una prova di forza piacevole.
  • fra760304
    Ehh! Quando non si ha più chi ti fà la gomma.... - Come la ducati di Stoner ce ne sono altre tre eppure non vanno così forte. Ha solo 21 anni ma la sta mandoando da veterano. Ehh!!! Quando non si ha più chi ti fà la gomma durante la notte.... sono tutti furiosi e tirano fuoei le storie del non spettacolo. Ma quando la ducati nel 2004 prendeva 20" perchè aveva lasciato michelin nessuno si è prodigato più di tanto per il non spettacolo.
  • cbegali
    Stoner-Ducati - Risulta così difficile ammettere che per quest'anno Stoner Ducati e Bridgestone sono i migliori. Punto e basta? Che Rossi è attualmente il pilota in attività più forte dall'alto dei suoi sette mondiali non lo discute nessuno. Quest'anno però la tripletta Stoner Ducati e Bridgestone sono una spanna sopra tutti. Come prima lo erano Rossi e partner. Saluti.
  • kazzumoto
    apoteosi desmodromica - Prego notare: la gomma di qualifica di STONER dura di piu' del motore di gara della mangiariso di ROSSI.