Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Civ

Il CIV riparte da Imola!

Redazione
dalla Redazione il 30/06/2021 in Civ
Il CIV riparte da Imola!
Chiudi

Nel weekend 3° Round del CIV dall'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Ampia visibilità per le gare. Tra le novità, la Rider warm up area by Matrix, in collaborazione con Red Bull

Il giro di boa si avvicina. Nel fine settimana il CIV tornerà in pista dall'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola per il 3° Round stagionale. Un evento con un’importante novità, la Rider warm up area by Matrix. Un’area allenamenti aperta a tutti i piloti, realizzata da Matrix Fitness Italia in collaborazione con Red Bull Italia ed FMI, dove ci si potrà preparare alla gara o fare defaticamento, con il supporto dei tecnici FMI. Realizzata con attrezzi all’avanguardia e la possibilità di avere per tutti app e soluzioni digitali di allenamento di ultimissima generazione. Un progetto che abbraccia anche la crescita dei Pata Talenti Azzurri FMI all'interno del "Road to rookies cup", con attenzione alla preparazione fisica quotidiana e la fornitura di attrezzi fitness, della più innovativa App EGYM per la personalizzazione dei programmi di allenamento e delle ultimissime soluzioni digitali MYZONE per il monitoraggio della frequenza cardiaca.

Tutto per un round 3 del Campionato a porte chiuse (aperto ai soli addetti ai lavori), nel pieno rispetto delle normative governative di contrasto alla diffusione del Covid-19 nonché delle linee guida FMI (clicca qui per info).

La situazione in campionato classe per classe

In SBK si ripartirà da Michele Pirro e dalla Ducati Barni Racing. Il pluricampione italiano si presenta ad Imola forte dello straordinario inizio di stagione: quattro vittorie su quattro gare e leadership in classifica a punteggio pieno (100 p.). In una stagione dove la centralina unica Motec obbligatoria per tutti ha livellato i valori tecnici in campo, lasciando ampio spazio al talento dei piloti e al lavoro dei team. Il duo Pirro-Ducati Barni è chiamato quindi a confermare le grandi prestazioni fin qui realizzate ma soprattutto a sfatare il tabù Imola, pista dove l'ultima vittoria del Tester di Borgo Panigale nell'ELF CIV SBK risale al 2017. Imola che potrebbe essere una ghiotta occasione per i rivali di Pirro di ricucire parte del gap in classifica, a cominciare dal primo degli inseguitori, Luca Vitali sulla Honda del Team Scuderia Improve by Tenjob a -41 p., sfortunato nel Round di Misano, per proseguire con Alessandro Delbianco (Honda DMR Racing) e Lorenzo Zanetti (Ducati Broncos) entrambi appaiati a - 50 p. E con il romagnolo che a Misano ha dimostrato di poter lottare per la vittoria. Occhio anche a Lorenzo Gabellini (Honda Althea), distante 43 lunghezze da Pirro.

La Moto3 riparte dal talento e dalla tenacia di Elia Bartolini. L'alfiere del team Bardhal VR46 Rider Academy su KTM è leader in classifica con 86 p. frutto anche dei due podi ottenuti a Misano in un weekend dove non era al meglio fisicamente a causa di un infortunio. Bartolini reduce dalle convincenti apparizioni nel Mondiale Moto3, dove ha conquistato punti in Spagna e in Germania. Ad inseguirlo nella lotta al titolo toccherà a Biagio Miceli (Junior Team Honda Total Gresini) e Pasquale Alfano (Protech Racing Team PRT KTM) rispettivamente a -34 e - 35 p. Attenzione però anche a Matteo Bertelle (Team Minimoto KTM). Il pilota Pata Talento Azzurro, assente nel Round 1 perché impegnato nella Red Bull Rookies Cup, è rientrato nel secondo Round di Misano come meglio non poteva, firmando una doppia vittoria che lo ha proiettato a -36 p. dalla vetta, confermandolo nel ruolo di pretendente al titolo. Bertelle che arriva anche dalla splendida vittoria nella gara della Rookies Cup al Sachsenring. Da tenere d'occhio anche Alberto Surra, che dopo il Round 2 CIV a Misano da dimenticare è reduce dalla notizia della sostituzione di Filip Salac nel Team Snipers del Mondiale Moto3. Team con il quale è stato impegnato nella recente tappa iridata ad Assen.

Imprevedibile e combattutissima, la SS600 sembra essere la categoria più spettacolare dell'ELF CIV, con quattro diversi vincitori nelle prime 4 gare. Ad Imola ci arriva come leader il pluricampione italiano Massimo Roccoli. L'alfiere Promo Driver Organization Yamaha è in vetta con 74 p., inseguito da Marco Bussolotti (Axon 7 Team Yamaha), sempre a podio a Misano, e da Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha) rispettivamente a - 15 e - 18 punti. Poco più distanti ci sono la MV Extreme Racing Service di Davide Stirpe (- 31 p-) e la Yamaha del francese Andy Verdoia (- 32 p.), senza dimenticare l'ex Campione Italiano Federico Caricasulo (Yamaha), tornato all'ELF CIV dalla Round di Misano e subito vittorioso.

In Premoto3, Imola metterà alla prova il talento del leader in classifica, lo spagnolo Ferrandez Beneite (Team Runner Bike 2WheelsPoliTo). Il giovane iberico è leader in classifica con 95 p. frutto di 3 vittorie e un secondo posto, in una categorie che vede oltre 30 giovanissimi piloti al via, molti dei quali provenienti dal CIV Junior e quindi alla prima esperienza sui circuiti grandi e con moto più performanti. Ad inseguire c'è il duo di piloti Pata Talenti Azzurri FMI composta da Riccardo Trolese (M&M Technical Team) e Flavio Massimo Piccolo (D34G Racing BeOn) rispettivamente a - 41 e - 46 p. In tanti però sono pronti a giocarsi le posizioni che contano e a mettere alla prova il loro talento su una pista difficile come Imola. Tutto in una categoria che è il cuore della partnership tra Red Bull e FMI, e che vede tutti i piloti portare il logo dedicato Road to Rookies Cup sulle proprie tute, a testimoniare il percorso di crescita del talento per arrivare al mondiale. Curiosità per la new entry della categoria, il giovanissimo sudafricano Kgopotso Mononyane. Classe 2007, KJ, esordirà all'ELF CIV tra le fila del Team M&M Management Technical. (clicca qui per maggiori info)

Anche la SS300 vede un uomo solo al comando: Matteo Vannucci. L'alfiere Junior Team AG Yamaha PATA, reduce da un 2020 dove ha trionfato nella Yamaha R3 Cup, è all'esordio nell'ELF CIV. Vannucci si presenta ad Imola da leader in classifica con 75 p., frutto della vittoria al Mugello e dei due secondi posti ottenuti a Misano, subito dietro all'inglese Tom Booth Amos, presente però sul circuito intitolato a Simoncelli come wild card in preparazione per il Mondiale di categoria. Il primo degli inseguitori di Vannucci è Bahattin Sofuoglu (Yamaha), nipote del pluricampione Kenan, e distante 31 p. dalla vetta. Con Emanuele Vocino (GradaraCorse PZ Racing Kawasaki) a tallonarlo (-34 p. dalla vetta) e pronto ad inserirsi di nuovo nella lotta al vertice dopo il fine settimana da dimenticare di Misano.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.