Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con



Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter

Marco Gentili
di Marco Gentili il 05/07/2022 in Urban Mobility
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Chiudi

L'azienda vicentina lancia la versione definitiva del suo veicolo pensato per la mobilità urbana, destinato - in un primo momento - alla nuova frontiera del "private sharing"

In un mercato affollato ai limiti dell'inverosimile come quello dei monopattini, diffenziarsi è fondamentale, anche a costo di fare scelte controcorrente. Askoll da questo punto di vista ha centrato l'obiettivo con il suo Scoo3, un monopattino con doppia ruota posteriore creato nell'ottica di garantire maggiore sicurezza e stabilità al guidatore. Una sorta di Piaggio Mp3 della micromobilità, se ci viene concesso il paragone.

 

I DATI TECNICI

Il motore elettrico brushless è posizionato nella ruota anteriore ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità complessiva fino a 630 Wh, 3,8 kg di peso e che permette di avere un’autonomia fino a 50 km. Attualmente è in grado di raggiungere i 25 km/h, la velocità massima prevista dalle normative attuali.

Dotato di tracker GPS e telemetria, è caratterizzato da un design pulito ed elegante: tutti i cavi sono nascosti nel telaio e la batteria, protetta da serratura intelligente, è apribile con chiave o APP, estraibile come per gli scooter Askoll, è posizionata all’interno della pedana, garantendo così una maggiore stabilità e praticità nella sostituzione.

Resistente, grazie alla sua struttura in alluminio, consente un carico massimo di 110 Kg. Il monopattino Askoll ha un display digitale ed è equipaggiato con frecce direzionali, faro anteriore e luce posteriore sempre attive e con la posteriore che segnala la frenata lampeggiando. Il mezzo prevede una modalità "pedestrian" limitata a 6 km/h con segnalatore acustico.

 

COME VA

Di sicuro lo Scoo3 non è un monopattino come gli altri: per peso e stabilità, così come per fruibilità di guida, è più simile a un ciclomotore elettrico che non al classico monopattino che si ripiega e si inserisce nel portabagli della propria auto. Per curvare, più che il manubrio, a dettare i tempi è il piede posizionato nella parte più arretrata della pedana, ovvero quello più vicino alle ruote gemellate; è questo che permette di spostare agevolmente il peso a destra e sinistra. Impianto frenante e ruote antiforatura da 10 pollici sono la dotazione ottimale per questo veicolo, che ha leve freno corte e ben posizionate, oltre a essere dotato di tutti gli optional del caso (dalle frecce al segnalatore acustico, passando per l'evolutissima telemetria fornita dalla tedesca Invers, già partner di colossi dello sharing come eCooltra).

 

SI PUO' ACQUISTARE?

E a proposito di sharing, quali sono gli obiettivi di questo Scoo3? "Puntiamo ad affermarci nel settore del private sharing - dice il general manager di Askoll Gianfranco Nanni - ossia lo sharing di istituti privati, alberghi e strutture come i grandi hotel, che hanno bisogno di mezzi di cortesia che rispondano a esigenze di comodità, facilità d'uso e robustezza. Si tratta di un mercato molto promettente e ancora poco sfrutatto in Italia, ma florido all'estero". E per i privati? "In un futuro sarebbe nostra volontà commercializzarlo", dice Nanni, anche se il prezzo non sarà propriamente da entry level. Un oggetto del genere non potrà di sicuro piazzarsi, per contenuti e dotazioni, al di sotto del 1.300-1.500 euro. 

 

Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter
Askoll Scoo3: il monopattino che vuole fare lo scooter

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato