Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Polini E-P3+: pronto a tutto!

Simone  Zaffaroni
Simone Zaffaroni il 05/10/2021 in Urban Mobility
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Chiudi

Dopo averlo testato in gara, abbiamo messo alla prova il nuovo motore Polini EP-3+ tra le ripide discese della Maresana…

Polini E-P3+: pronto a tutto!

Il mondo delle e-bike cresce e Polini ha le idee chiare: vuole esserne sempre più protagonista. Il legame con il mondo bici è infatti alle origini della sua storia ed è nel suo DNA insieme all’arte della trasformazione e delle ricerca delle prestazioni.
Nei mesi scorsi Polini ha presentato il nuovo motore E-P3+ l‘ultima evoluzione di un propulsore performante, il cui primo progetto è nato nel 2016. Leggero, potente e compatto il Polini E-P3+ ha un ingombro laterale tra i più ridotti della categoria ed eroga una coppia di 75 Nm nella versione E-P3+ (Road) e ben 90 Nm di coppia in versione MX per MTB. Il suo peso è di soli 2950 gr, ha un'elettronica innovativa grazie al software PDC “Polini Dynamic Control” e dispone di 5 mappature di cui 3 prestabilite e 2 configurabili. Per saperne di più, clicca qui!

Noi non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di metterlo subito alla prova in gara partecipando alla quarta tappa del Campionato E-Bike Enduro. Risultati alla mano il progetto Polini è partito bene, le classifiche d’altronde parlano chiaro, le prime posizioni sono tutte ad appannaggio del motore bergamasco, la coppia e la potenza che è in grado di sprigionare abbinate ad un rider capace, lasciano poco spazio ad altre interpretazioni in questa disciplina; e soprattutto se il contesto è puramente cronometrico fanno la differenza.
Oltre al motore, alle gambe e alle abilità tecniche del pilota serve però anche un telaio e una ciclistica all’altezza e con Fulgur, azienda italiana costruttrice di bici, il propulsore Polini  E-P3+ si riesce ad esprimere al meglio. Nel nostro primo contatto abbiamo provato la nuova Fulgur Mula, la versione più racing: telaio full carbon, batteria integrata e freni Formula Cura da 2 e 4 pistoni e sospensioni Ohlins. 

Polini E-P3+ (tanta) potenza sotto controllo

Siamo tornati a mettere alla prova il motore Polini E-P3+ tra le discese ripide della Maresana nella bergamasca in occasione del lancio stampa ufficiale. Ad accompagnarci in questo test troviamo la stessa Fulgur Mula che ben ha figurato tra i campionati nazionali.
Pronti via, senza giri di parole possiamo confermarvi la leggerezza di questa bici durante l’utilizzo, una leggerezza che consente di sfruttare al meglio la potenza del nuovo motore Polini, la cui dimensione compatta e minuta fa si che possa avere un ingombro laterale fra i più contenuti della categoria. Le cinque mappature a disposizione poi fanno la differenza durante le varie fasi di guida. Settare al meglio la risposta e l’intervento del motore permette di concedersi sia uno stile più “soft” godendosi il panorama in salita, sia una risposta più adrenalinica quando si va alla ricerca della pura velocità. Delle mappe a disposizione, due sono completamente personalizzabili, tramite l’App dedicata (che al momento del nostro test, era ancora in fasi di rilascio sui vari portali di acquisto App). Ma il “gioco” non termina con la scelta della mappa, anzi, ogni mappa ha poi al suo interno la possibilità di definire il range di potenza tramite l’ausilio di un comando rapido posto sul manubrio. Nello specifico la touring è quella più dolce e progressiva, ideale per un utilizzo quotidiano e maggiore durata di autonomia, con la dynamic emerge il carattere sportivo che poi si esprime al meglio con la race che consente di sfruttare il massimo delle prestazioni. 

Polini E-P3+: pronto a tutto!

Nonostante volessimo provare a mettere sotto torchio la bici e sfrecciare a più non posso, ci siamo accorti molto presto che optare per la mappa a piena potenza, non sempre in queste condizioni dava la risultante migliore. Il terreno reso pesante dopo l’incessante pioggia della notte, creava poco grip con la gomma posteriore e riuscire a sorpassare velocemente l’ostacolo spesso voleva dire abbassare la potenza del motore. D’altronde il motore Polini è in grado di erogare una coppia di 90 Nm nel modello MX che abbiamo testato noi.

 

Polini E-P3+: pronto a tutto!

In salita è dove il motore Polini dà il meglio di se! Come in gara, riconfermiamo le sue doti di reattività soprattutto impostando la mappa Race. Il rumore, come ricordavamo, rimane più forte rispetto ai motoru montati su altre city e-bike, con una presenza costante durante tutta la guida. Durante il test ciò che ci ha colpito maggiormente è l’intelligenza con cui l’E-P3+ interviene durante la pedalata, la sua elettronica innovativa, sfrutta algoritmi che sono in grado di controllare con precisione lo sforzo che viene applicato dal ciclista sui pedali così da analizzare in tempo immediato quanto aiuto potrebbe aver bisogno in quella determinata situazione; ma anche modificare repentinamente la sua spinta seguendo la variazione di pedalata.

Polini E-P3+: pronto a tutto!

Rispetto ai competitor abbiamo inoltre notato una fase di attacco nel momento della pedalata più decisa e anche, o meglio soprattutto, una interruzione della spinta nel momento in cui si smette di pedalare; in poche parole, non abbiamo mai avvertito il classico trascinamento appena ci si ferma improvvisamente.
Per l’autonomia ci rifacciamo alle parole di Marco, che avendola provata per più tempo in un contesto gara ci dichiara che per escursioni leggere si raggiungono fino a 180 km con mappa touring al livello 1, mentre in caso opposto, utilizzandola completamente a pieno regime i chilometri scendono circa a 60. Alla fine che sia in gara o nell’utilizzo amatoriale il nuovo motore Polini E-P3+ è nato bene e si conferma quindi un propulsore pronto per affrontare ogni situazione.

Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!
Polini E-P3+: pronto a tutto!

L'ingombro laterale è tra i più ridotti della categoria ed eroga una coppia di 75 Nm nella versione E-P3+ (Road) e 90 Nm nel modello MX. Dispone di 5 mappature e pesa solo 2950 gr

Il motore Polini E-P3+ per e-bike è un motore innovativo, di nuova generazione, con il segno + (PLUS) a indicare le novità e l’importante passo in avanti realizzato grazie alla continua analisi, l’attento studio e l’impegno nella progettazione, sempre alla ricerca delle migliori performance. Leggero, potente e compatto il motore Polini E-P3+ ha un ingombro laterale tra i più ridotti della categoria ed eroga una coppia di 75 Nm nella versione E-P3+ (Road) e 90 Nm nel modello MX (specifico per MTB) per i clienti più esigenti. Il suo peso è di soli 2950 gr e dispone di 5 mappature di cui 3 prestabilite e 2 interamente configurabili:

• touring: dolce e progressiva, ideale per un utilizzo quotidiano e maggiore durata di autonomia;

• dynamic: dal carattere sportivo, ma allo stesso tempo naturale e preciso;

• race: senza compromessi, una vera e propria mappa da gara, per offrire il massimo delle prestazioni (set up messo a punto attraverso l’esperienza fatta nelle gare sia del Campionato World Series che del Campionato Italiano FMI);

• custom 1/custom 2: completamente configurabili dall’utente tramite l’app per smartphone, che sarà disponibile da autunno 2021.

Polini E-P3+: pronto a tutto!

L’elettronica è totalmente innovativa e sfrutta algoritmi di derivazione Motorsport.
Il software PDC “Polini Dynamic Control” è stato sviluppato con 4 obbiettivi:

1. precisione di erogazione della coppia di assistenza sempre in funzione dello sforzo applicato dal ciclista sui pedali;

2. reattività nel seguire le variazioni di pedalata;

3. riduzione del tempo di risposta da parte del motore quando si inizia a pedalare portando a zero il tempo di interruzione di spinta nel momento in cui si smette di pedalare;

4. incremento assistenza attiva fino a 120 RPM

Il display TFT Polini è di facile lettura grazie a uno schermo a colori da 2,5 pollici adattive light, ovvero con adattamento automatico del colore e dell’intensità in base alla luce dell’ambiente. Inoltre mostra in maniera accurata la potenza di pedalata del ciclista, la cadenza, la potenza del motore e il residual range.

Polini E-P3+: pronto a tutto!
Chiudi

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato