Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Trek Verve+ 2: missione versatilità

foto Marcello Mannoni© Marco Boni il 02/11/2020 in Urban Mobility
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Chiudi

Pensata per gli spostamenti in città di tutti giorni la nuova e-bike Trek è pronta per affrontare anche lunghe uscite su piste ciclabili nel weekend. Telaio in alluminio, elettronica Bosch, tante soluzioni pratiche è disponibile in tre configurazioni. In vendita a partire da 2.449 euro

La nuova Verve+2 della Trek è una bicicletta a pedalata assistita che riprende la linea delle classiche bici da uomo con tubo centrale alto ed è pensata per l’uso quotidiano in città, ma la sua forza è la versatilità visto che si rivela una compagna affidabile e comoda nelle lunghe uscite su piste ciclabili. E ora scopriamo come è fatta.

Trek Verve+ 2: missione versatilità

La Trek Verve 2 + ha un leggero telaio in alluminio e monta il motore Bosch Performance Line Cruise (250W, 65Nm) per velocità fino a 25km/h. Per la batteria si può scegliere fra 300Wh, 400Wh o 500Wh

L’assistenza elettrica della Verve+2 è affidata alla tecnologia Bosch. Il pacchetto comprende una batteria Bosch Powerpack disponibile in tre configurazioni: 300Wh, 400Wh e 500Wh. L’accumulatore è montato sul tubo del telaio obliquo ed è dotato di sgancio rapido azionabile con la chiavetta in dotazione. Per la ricarica è necessario smontare la batteria che verrà collegata all’alimentatore Bosch. 

Esistono tre tipi di caricabatterie che permettono ricariche differenti; lo standard charger permette di caricare la batteria da 500Wh al 50% in 2 ore, per la carica completa si arriva a 4,5 ore di attesa, il fast charger riduce i tempi rispettivamente a 1,2 ore e 3 ore mentre il compact charger nonostante abbia tempi di ricarica maggiori (3,5h al 50% e 7,5h al 100%) ha un peso molto inferiore ai primi due, offrendo la possibilità di trasportarlo senza fatica. L’autonomia della versione 500Wh, da noi provata, è di circa 75 km in media.

Trek Verve+ 2: missione versatilità

Un’autonomia ancora più precisa

Per una maggiore precisione, Trek mette a disposizione sul sito un calcolatore di autonomia che analizza lo stile di guida e lo mette in relazione alla tipologia del percorso effettuato. Mentre sul sito Bosch sono presenti i tempi di ricarica delle altre tipologie di batterie e caricatori. Il peso delle batterie è di soli 2,5kg.

Il motore, anch’esso marcato Bosch, è il Performance Line Cruise, ha una potenza di 250W e coppia massima di 65Nm.  È montato tra i pedali così da permettere una sensibilità maggiore alla pedalata. Infatti permette di avere già assistenza in partenza da fermo. Il peso è di 2,9kg.

Il computer di bordo è il Bosch Intuvia. Sul display sono visualizzati velocità istantanea, autonomia residua, km percorsi e velocità media. Un sensore di potenza mostra sullo schermo se è necessario cambiare rapporto per evitare pedalate discontinue. I livelli di assistenza sono selezionabili tramite un comando separato, posizionato sulla manopola sinistra. Le configurazioni disponibili sono quattro: off, eco, tour, sport, turbo. Dalla pulsantiera è anche possibile navigare tra i dati di viaggio. Anche le luci della ebike vengono direttamente comandate da un pulsante fisico montato sul display. Una porta micro USB collocata sul retro del computer permette di ricaricare il proprio smartphone durante la pedalata

Trek Verve+ 2: missione versatilità

Una ciclistica curata e il portapacchi e l’antifurto sono di serie

Per quanto riguarda la ciclistica Trek ha scelto componenti di qualità sulla Verve+2. Il telaio è in alluminio Alpha Gold, materiale che rende la ebike robusta e leggera circa 23,5 kg. I freni Shimano MT200 sono a disco idraulici con diametro 160mm. Il cambio Shimano è a deragliatore con 9 velocità. La forcella è ammortizzata con un’escursione di 50mm. Anche la sella ergonomica ha il reggisella ammortizzato. I pneumatici Schwalbe Energizer Plus sono antiforatura e hanno una fascia catarifrangente per essere illuminati lateralmente.

La ebike di Trek è provvista di serie di luci anteriore e posteriore per la visibilità notturna. Il portapacchi posteriore che può sostenere un carico massimo di 25 kg ha anche la pratica corda elastica per trasportare in sicurezza i propri oggetti. Sopra la ruota posteriore è presente anche il lucchetto bloccaruota di sicurezza azionabile con la chiave utilizzata per lo sgancio della batteria. Il cavalletto in alluminio è montato sulla ruota posteriore e risulta molto stabile e robusto.

Trek Verve+ 2: missione versatilità

La Trek Verve 2 + ha una trasmissione Shimano a 9 velocità, forcella e reggisella ammortizzati per assorbire le asperità della strada, freni a disco idraulici, pneumatici 45c antiforatura per una maggiore stabilità, manopole ergonomiche, cavalletto, luci anteriori e posteriori, portapacchi e parafanghi

Trek Verve 2+: la prova

Allo stile delle classiche bici da uomo segue a ruota la comoda posizione di queste, infatti nonostante l’altezza della sella, la Trek Verve+2 permette di mantenere la schiena dritta e leggermente obliqua per mezzo del manubrio rialzato. In questo modo non si affaticano spalle e busto e allo stesso tempo la forza è ben distribuita sulle gambe così da ridurre la fatica durante la pedalata. Anche l’impugnatura del manubrio è molto naturale, permettendo così una posizione dei polsi rilassata sulle ampie manopole.
Le dimensioni della bici garantiscono ampio spazio per le gambe e ampio raggio di sterzo, rendendola agile nelle trafficate vie della città. Forcella e reggisella ammortizzati lavorano simultaneamente e assorbono bene le malformazioni del terreno. Nella nostra prova ci siamo resi conto che in città il reggisella ammortizzato è preferibile a una sospensione vera e propria che appesantirebbe la pedalata.

I freni a disco sono considerati per principianti ovvero l’effetto frenante è ridotto al 90% per evitare che la ruota si blocchi con leggere pressioni. Questa frenata “morbida” aumenta il comfort e comunque con una forza maggiore si effettuano tranquillamente frenate di emergenza. Il Cambio a 9 velocità a volte impreciso, offre sempre il giusto rapporto di pedalata per ogni tipo di terreno e assistenza da parte del motore.

Trek Verve+ 2: missione versatilità

Il motore Bosch è particolarmente reattivo, già a basse rotazioni si sente la spinta del motore venire in aiuto alle gambe. Per quanto riguarda i livelli di assistenza si trova un buon equilibrio per qualsiasi situazione. La modalità ECO è consigliata per mantenere il piacere della pedalata mantenendo una velocità costante più alta e con molta autonomia. Il livello TOUR è comodo nelle tratte lunghe e dritte per coprirle in breve tempo. SPORT e TURBO risultano molto simili e permettono di avere molta assistenza riducendo la fatica e la forza da imprimere sui pedali persino in salita. La differenza è che la modalità TURBO agisce al massimo fino ai 25km/h.

Durante la pedalata il computer di bordo si rivela molto pratico e con un display grande visibile con qualsiasi tipo di luce esterna. I comandi sul manubrio sono rapidi da raggiungere e permettono di mantenere sempre le mani sul manubrio aumentando la sicurezza. La batteria sganciabile ha una forma pensata per essere trasportata a mano o nello zaino senza essere d’ingombro. Si ha inoltre la possibilità di controllare la carica residua direttamente dalla batteria, anche quando smontata.

Per quanto riguarda la visibilità notturna la dotazione di serie della Verve+2 permette di essere sempre notati, anche in strade sprovviste di illuminazione. Il faro anteriore emette un buon fascio di luce che garantisce visibilità da esterni e una illuminazione totale della strada. La luce posteriore molto larga aiuta ad essere notati da chi segue. I pedali con catarifrangenti e i copertoni riflettenti offrono visibilità laterale, comoda nel passaggio di incroci o nelle curve.

Nell’utilizzo quotidiano il portapacchi si è rivelato molto resistente e solido. Il carico massimo, molto elevato, permette di trasportare qualsiasi oggetto senza problemi e la corda elastica ne garantisce la stabilità di trasporto durante la pedalata.

La praticità di questa e-bike la si ritrova anche in garage, il cavalletto posteriore e il peso ridotto permettono di spostarla comodamente nonostante le dimensioni. Infine, il bloccaruota è comodo per piccole soste oppure da integrare a un classico lucchetto da bici.

Trek Verve+ 2: missione versatilità

Trek Verve+ 2: il prezzo 

La Trek Verve+2 è disponibile in una colorazione, il grigio, nelle taglie M, L, XL. Sul sito Trek sono presenti delle tabelle utilizzabili per la scelta della taglia anche se è sempre consigliato provarla tramite un rivenditore. Il prezzo varia da 2.449 euro a 2.849 euro in base al tipo di batteria acquistata.

Trek Verve+ 2: missione versatilità
Pregi e difetti

PREGI
Comfort
Autonomia
Buona illuminazione

DIFETTI
Attacco frenata morbido

Dati tecnici - Trek Verve+ 2

Batteria

Bosch Powerpack

Capacità 300Wh/400Wh/500Wh

Tensione 36V

Autonomia max 44km/62km/75km (utilizzando tutti i livelli di assistenza uniformemente)

Tempi di ricarica (0-100%) (standard charger) 2,5h/2,5h/3h

Ricaricabile estraendola dall’alloggio

Peso circa 2,5kg

Motore

Bosch Performance Cruise

Potenza 250W

Velocità max 25km/h

Coppia max 65Nm

4 livelli di asistenza + modalità non assistita

Peso 2.9kg

Ciclistica

Materiale telaio Alluminio Alpha Gold

Forcella ammortizzata, escursione 50mm

Reggisella ammortizzato

Freno anteriore/posteriore: Shimano MT200 idrauilici a disco da 160mm

Cerchi Alex DP23, lega

Pneumatici Schwalbe Energizer Plus

Taglie: M, L, XL

Cambio Shimano deragliatore a 9 velocità

Peso circa 23,5kg

Luce anteriore Herrmans H-Black MR4-E

Luce posteriore AXA Blueline

Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità
Trek Verve+ 2: missione versatilità

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.