Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

Alfredo Verdicchio
di Alfredo Verdicchio il 20/09/2019 in Prove della redazione
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Ducati Scrambler Cafe Racer
803 / 54 kW (73,4 CV) / 2 cilindri a v longitudinale / EURO 4
€ 11.740 c.i.m.
Husqvarna Vitpilen 701
693 / 55 kW (74,8 CV) / 1 cilindro verticale / EURO 4
€ 10.580 c.i.m.

Un faccia a faccia tra due novità del mondo cafe di media cilindrata. Una sfida a suon di pieghe, sgasate e staccate, per vedere quale delle due...

Chi l’ha detto che le moto che si rifanno agli Anni 60/70 devono per forza avere il manubrio alto, le sospensioni lunghe e i pneumatici scolpiti? Negli anni in cui andavano forte le scrambler c’era anche un filone che correva in senso contrario, che ripudiava gli sterrati, sfoggiava manubri bassi, motori elaborati e selle monoposto. Era il mondo delle cafe racer, moto da sparo nate per affermare lo spirito ribelle dei duri di quel periodo, vestiti di pelle e jeans. Perché dovevi avere il pelo per dargli tutto il gas, una vera sfida col destino: non sapevi mai se la moto avrebbe retto fino al traguardo oppure ti avrebbe tradito per il cedimento di qualche componente meccanico. Lo stesso spirito “pionieristico” che si riassapora oggi salendo in sella alla Scrambler Ducati Café Racer e alla Husqvarna Vitpilen 701, eredi moderne di quel filone di cui riprendono stile e fascino, con in più la sicurezza di non trovarsi a lato strada per tamponare una perdita d’olio o a piedi per un grippaggio improvviso

NEOCLASSICA O POSTMODERNA? OGNUNA INTERPRETA A MODO SUO IL FILONE DEI MEZZI MANUBRI SPIGOLI E CURVE SI AMALGAMANO PER DARE FORMA E PERSONALITÀ A UNA MODERNA CAFE RACER

PERSONALITÀ OPPOSTE

Le due moto si possono definire gemelle diverse, tanto affini nei rimandi al passato quanto lontane tra loro quando si tratta di soluzioni tecniche e stilistiche. Sì, perché se da una parte abbiamo la Scrambler bolognese che sfoggia linee chiaramente ispirate alle moto degli Anni 70 e un motore raffreddato ad aria da 73 CV che deriva, alla lontana, dai bicilindrici a V90° di quel tempo, come contraltare troviamo la Freccia Bianca (traduzione di Vitpilen) che fa dell’essenzialità e della tecnica moderna il proprio biglietto da visita. La Casa di origini svedesi e oggi austriaca, infatti, ha imbrigliato nei tubi di acciaio del proprio telaio un monocilindrico raffreddato a liquido capace di ben 74,8 CV, un concentrato di adrenalina e sportività che sembra arrivare dritto dritto da un campionato di supermono (competizione in voga negli Anni 90). Senza contare, poi, che la Husqvarna è leggerissima, solo 157 kg a secco contro i 180 kg della bolognese. Che abbinati alla scelta di adottare un pneumatico posteriore stretto (da 160 contro il 180 della Café) fanno della prima una vera scheggia tra le curve.

La sportiva italiana ha dalla sua un carattere più tranquillo, una differenza che in parte ben rappresenta le reali personalità delle due moto, con la bolognese votata a un uso sì sportivo ma coerente con la filosofia “easy” della famiglia Scrambler, e all’estremo opposto la Vitpilen, che a ogni apertura di gas sembra un piccolo toro scatenato. Certo, ai bassi regimi il suo mono strattona come se di andare piano non ne avesse proprio voglia. E come fare muso duro con tuo figlio che fa i capricci: alla fine vince lui e gli dai quel che vuole. Così appena si apre il gas la Vitpilen cambia umore e inizia a correre come non ci fosse un domani. Le marce entrano come burro, rapide una dietro l’altra grazie anche al quickshift di serie. L’erogazione è progressiva per poi mostrare un cambio di carattere ai 6.000 giri che spiana la strada a un allungo impressionante - per essere un mono - che va a sbattere dritto contro il limitatore, posto intorno ai 9.000. Insomma, la Freccia Bianca è tritolo pronto a scoppiare.

La Café Racer sotto il serbatoio mette in bella mostra il suo “pompone” a due valvole per cilindro, intorno al quale girano sinuosi i grossi collettori di scarico, il cui andamento ricorda quello del più grosso milledue a liquido. Il bicilindrico bolognese eroga la stessa potenza del monocilindrico austriaco, ma in modo totalmente diverso. Fluido e dolce sin dai bassi regimi, è molto più corposo fino ai 5.000/5.500 giri, caratteristica che lo rende più piacevole nell’uso urbano. Una fluidità che non perde anche una volta inseriti i rapporti più alti. A proposito del cambio, questo della Scrambler Ducati tende a irruvidirsi quando messo sotto stress.

LE FINITURE E I DETTAGLI CURATI SONO VALORI AGGIUNTI SULLA SCRAMBLER DUCATI

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

MUSCOLI E AGILITÀ

Anche il salire di giri è più lineare e burroso rispetto alla Husqvarna, tanto che non si avverte mai un vero cambio di carattere, il che lo rende il compagno perfetto per chi è di primo pelo o ama la guida di “coppia” (e in coppia). Il bicilindrico Ducati dà il meglio di sé tra i 4.000 e i 7.500 giri per poi appiattirsi: tirargli il collo oltre gli 8.500 giri non dà alcun beneficio. La Ducati sfoggia questa linearità anche nella guida: tra le curve è più immediata della Husqvarna, almeno nell’approccio iniziale.

Questo per via dei chili in più e delle quote ciclistiche che la fanno apparire meno nervosa. In questa sua duttilità, la Café Racer non perde certo quello spirito che ogni moto di Borgo Panigale sfodera orgogliosa: alla Scrambler piace correre e davanti a un bel tratto di pieghe scorrevoli, alzare il ritmo con lei viene naturale. Anche se non è sveltissima nel tuffarsi dentro la curva, perché l’avantreno porta la firma delle Ducati di una volta, granitico, sincero e comunicativo, pronto a farsi bello quando il gioco si fa duro.

La forcella scorre bene ed è discretamente sostenuta sin da subito. Così come il mono, che dalla sua permette la regolazione del precarico molla per meglio gestire i trasferimenti di carico sul posteriore quando si spalanca il gas. La discesa in piega è intuitiva nel primo tratto, poi la Café Racer richiede un po’ di forza in più per andare giù quanto si vuole, a causa del pneumatico posteriore fin troppo largo. La posizione in sella sportiveggiante è perfetta in questi frangenti: la sella larga limita un pochino i movimenti laterali, ma poco importa, visto che si riesce a caricare bene sia sui manubri sia sulle pedane (che, tra l’altro, offrono tanta luce a terra).

La Vitpilen, stretta e leggera come una piuma, risponde con un’agilità da riferimento. È un gran bell’attrezzo nel misto, permette di staccare dentro la curva, ha un potenziale sconosciuto a qualsiasi pluricilindrica. Una volta prese le misure, è una sportiva vera. Certo, in fatto di solidità non riesce ad essere allo stesso livello della Scrambler Ducati, e diventa nervosa negli avvallamenti presi con troppa foga, ma alla fine è solo questione di prendere le misure alla sua fantastica leggerezza.


Nelle frenate e nelle riprese aggressive, la Vitpilen 701 mostra trasferimenti di carico più accentuati rispetto alla Ducati per via della taratura base più morbida delle sospensioni. Ma non è certo un problema: basta agire sui registri idraulici (presenti sia sulla forcella sia sul mono) per avere quel sostegno in più, buono per chi ama la guida sportiva.

DESTRA, SINISTRA, DESTRA, LA VITPILEN 701 SI TUFFA IN CURVA CON UNA RAPIDITÀ IMPRESSIONANTE

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

A OGNUNO LA PROPRIA

Alla fine, è chiaro come questi mezzi siano pensati per quei motociclisti sì attenti allo stile e al gusto spartano delle moto di una volta, al carattere schietto delle cafe racer, ma è anche vero che danno interpretazioni così opposte da non rischiare nessuna sovrapposizione. Chi ama la fisicità e i motori pastosi, darà senza dubbio alla Ducati la sua preferenza. Chi cerca agilità e un supermono dal carattere spavaldo, non può che essere attratto dalla Husky, che anche nella sella poco imbottita non nasconde il suo carattere irruento. Dopo una bella partita di calcio si direbbe che ha vinto lo sport. Dopo questa sfida e mezzi manubri, ha il vinto lo spirito cafe racer. Rivisto con la tecnica e lo stile del nuovo millennio.

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

Dati Tecnici

 
Ducati
Scrambler Cafe Racer

Motore

2 cilindri a v longitudinale

Raffreddamento

Aria

Alesaggio corsa

88x66

Cilindrata (cc)

803

Rapporto di compressione

11:1

Distribuzione

2 assi a camme in testa

Alimentazione

Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

13 lt

Frizione

Antisaltellamento olio

Telaio

Traliccio

Materiale

Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone

Escursione ruota ant/post

15/15 mm

Pneumatico ant/post

120/70-17";180/55-17"

Freno anteriore

Disco con ABS da 330 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 245 mm

Lunghezza

2107 mm

Altezza sella

805 mm

Interasse

1436 mm

Peso a secco

172 kg

Potenza max/giri

54 kW (73,4 CV) a 8250 giri

Coppia max/giri

67 Nm (6,8 kgm) a 5750 giri
 
Husqvarna
Vitpilen 701

Motore

1 cilindro verticale

Raffreddamento

Liquido

Alesaggio corsa

105x80

Cilindrata (cc)

693

Rapporto di compressione

Distribuzione

2 assi a camme in testa

Alimentazione

Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

12 lt

Frizione

Antisaltellamento olio

Telaio

Traliccio

Materiale

Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone

Escursione ruota ant/post

13,5/13,5 mm

Pneumatico ant/post

120/70-17";160/60-17"

Freno anteriore

Disco con ABS da 320 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 240 mm

Lunghezza

Altezza sella

830 mm

Interasse

Peso a secco

157 kg

Potenza max/giri

55 kW (74,8 CV) a 8000 giri

Coppia max/giri

72 Nm (7,3 kgm) a 6750 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

Un mono 700 con 4 valvole per cilindro e raffreddamento a liquido, un bicilindrico 800 “ad aria” e con 2 valvole. Bella sfida. Ebbene, il monocilindrico austriaco conferma, ancora una volta, di essere davvero un osso duro per tanti pluricilindrici. La Vitpilen arriva infatti ai 1.500 metri 1,3 secondi prima della Café Racer. Nella prova sorpasso, nonostante il twin bolognese sia più pastoso, l’Husqvarna impiega 7 decimi in meno per passare dagli 80 a 130 km/h, grazie alla notevole coppia. La Ducati si rifà in frenata, grazie anche a un maggior carico sull’avantreno. 

Curva di accelerazione

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

Condizione della prova

Cielo SERENO
Vento 4,1 m/s
Temperatura aria 14,0 °C
Pressione atmosferica 1.009 mb
Temperatura asfalto 14,6 *C

Rilevamenti

 
Ducati
Scrambler Cafe Racer

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 184,2 km/h (35,8 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 13,4 s (161,4 km/h)
0-1000 m 25,9 s (179,2 km/h)
0-90 km/h 4,2 s (56,8 m)
0-130 km/h 7,7 s (166,6 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 8,2 s (241,0 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (78,0 m)
50-0 km/h 2,5 s (24,9 m)

CONSUMO

Urbano 17,0 km/l
Extraurbano 20,8 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 18,8 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 199,0 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 49/51
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 47/53

Rilevamenti

 
Husqvarna
Vitpilen 701

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 188,3 km/h (34,5 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 13,0 s (168,6 km/h)
0-1000 m 24,9 s (187,9 km/h)
0-90 km/h 3,9 s (49,2 m)
0-130 km/h 6,9 s (142,1 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 7,5 s (219,8 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,5 s (78,6 m)
50-0 km/h 2,7 s (25,6 m)

CONSUMO

Urbano 17,8 km/l
Extraurbano 22,6 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 19,6 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 165,0 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 50/50
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 45/55

Pagelle

 
Ducati
Scrambler Cafe Racer

Motore

4.0

Prestazioni

4.0

Trasmissione

3.5

Elettronica

3.5

Optional

3.5

Dotazioni di serie

3.0

Prezzo

3.0

Qualità

4.5

Capacità di carico

3.5

Comfort

3.5

Ergonomia

4.0

Versatilità

3.5

Freni

4.0

Sospensioni

4.0

Guida Off Road

0.0

Guida su strada

4.0

 
Husqvarna
Vitpilen 701

Motore

4.5

Prestazioni

4.0

Trasmissione

4.0

Elettronica

4.0

Optional

3.5

Dotazioni di serie

4.0

Prezzo

3.5

Qualità

3.5

Capacità di carico

3.0

Comfort

3.0

Ergonomia

4.0

Versatilità

3.0

Freni

3.5

Sospensioni

4.0

Guida Off Road

0.0

Guida su strada

4.0

Pregi e difetti

 
Ducati
Scrambler Cafe Racer

PREGI

Erogazione, finiture

DIFETTI

Lettura display

Pregi e difetti

 
Husqvarna
Vitpilen 701

PREGI

Motore, agilità

DIFETTI

Visibilità display

Gallery

Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro
Scrambler Ducati Café Racer vs Husqvarna Vitpilen 701: a muso duro

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Ducati

Ducati

Scrambler Cafe Racer

Husqvarna

Husqvarna

Vitpilen 701

Correlate

Annunci usato