Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia

Alfredo Verdicchio
di Alfredo Verdicchio il 21/02/2019 in Prove della redazione

Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z 900 RS
948 / 82 kW (111,5 CV) / 4 cilindri in linea trasversale / EURO 4
€ 11.990 c.i.m.
Kawasaki Z 900 RS Cafe
948 / 82 kW (111,5 CV) / 4 cilindri in linea trasversale / EURO 4
€ 12.490 c.i.m.

I tecnici di Akashi hanno fatto davvero un lavoro esagerato per queste due “vecchiette”, ma quale scegliere: la Nuda o la (semi)carenata? Sfida in famiglia tra le due neoclassic giapponesi di Akashi

Dici Kawasaki e pensi immediatamente a moto verdi, veloci e sportive. Un’immagine che arriva dai lontani Anni 70, quando ad Akashi misero le basi per creare il mito grazie allo strapotere motoristico dei propri bolidi. Tra questi c’era senza dubbio la famiglia delle Mach motorizzate 2T, ma anche la Kawasaki Z1 del 1972, che alzò il concetto di prestazioni e velocità nel mondo delle sportive del tempo (82 CV all’epoca erano tanta roba) e a cui si sono ispirati per la realizzazione della Z900RS. La neoclassic giapponese ne riprende il faro e gli specchietti tondi, le forme del serbatoio e del codino (che abbraccia il fanalino posteriore) e la verniciatura bicolor (ma sono disponibili anche il verde opaco o il nero). Una chicca per gli appassionati collezionisti: la “scala” riprodotta all’interno del tachimetro e del contagiri è identica a quella della Z1. Dettagli che contano, che in questo segmento fanno la differenza. Ad affiancare la RS c’è la Z900RS Cafe, che con quel verde pastello (unico colore disponibile per lei) e il cupolino mignon, porta subito alla mente immagini ingiallite dal tempo delle Kawasaki che correvano nell’AMA Superbike (il campionato americano delle derivate di serie) tra la fine degli Anni 70 e i primi 80. Le stesse sportive dal manubrio alto con cui un certo Eddie Lawson vinse l’AMA nel 1981 e ‘82.

Livello superiore

I tecnici di Akashi hanno fatto davvero un lavoro esagerato per queste due “vecchiette”: i costumi di scena riproducono fedelmente quelli del tempo, con finiture di una qualità che non si vedeva da anni su di una giapponese. Si apprezzano le cromature, i componenti che s’incastrano tra di loro con una perfezione maniacale e la pulizia delle saldature. La verniciatura è quasi commovente: la RS sfoggia un arancio-rosso metallizzato che brilla anche al buio, mentre il verde pastello della Cafe attira gli sguardi anche se non è così accattivante. La carenata, poi, fa un passo falso su un piccolissimo dettaglio: l’adesivo che corre lungo il codino non ha sopra il trasparente. Nulla che richieda harakiri, ma quando tutto rasenta la perfezione, la minima sbavatura risalta.

Questione di cuore

Comunque, non è solo per questo che tra le due neoclassic di Akashi abbiamo fatto vincere la RS. Che si è guadagnata il podio grazie a un paio di peculiarità tutte sue... e per il nostro debole per il nudo integrale a dispetto anche del più intrigante dei bikini. Infatti, tra le due Kawasaki le valutazioni soggettive hanno avuto un peso non indifferente, visto che le moto sono tecnicamente ed esteticamente sovrapponibili al 99% (le due BMW si differenziano molto di più). La Z900RS tra le due è la più fedele rispetto all’originale e quella verniciatura metalliscente è una vera libidine.

Sentitevi però liberi di preferire la Cafe, perché si gioca talmente sul filo delle sottigliezze che con una o con l’altra comunque non si sbaglia. Una volta saliti in sella si apprezzano le differenze – minime – legate all’ergonomia, che nel loro piccolo influiscono non solo sulla seduta ma anche sulla guida. Sulla RS il manubrio rialzato e largo (finalmente lo hanno capito anche ad Akashi che il timone ampio paga) regala una posizione di guida più naturale, mentre la sella più alta e meglio imbottita per il pilota è garanzia di comfort. Anche il passeggero è trattato bene, grazie al taglio dritto della seduta che la rende ospitale in coppia. Non che il secondo stia scomodo sulla Cafe, visto che anche qui il cuscino non è male. Però è diversamente sagomato, abbastanza da fare della RS la più versatile delle due, nonostante la Cafe abbia una pratica carena, che fa sentire la propria presenza quando si va davvero di fretta. In ogni caso sappiate che le selle sono intercambiabili. A proposito di velocità, il motore non va forte quanto il quattro cilindri della Z900 da cui deriva, però non manca di grinta ed è imbarazzante per quanto è dolce ed elastico: su entrambe gira in sesta marcia sotto i 2.000 giri senza sussulti, ai richiami del gas risponde sempre con grande progressione e dopo i 6.000 giri tira fuori gli artigli, allungando fin quasi alla zona rossa.

Le vibrazioni sul manubrio attorno ai 130 km/h non riducono il comfort di viaggio piuttosto buono su entrambe, garantito poi dalle sospensioni, che convincono per scorrevolezza e progressività, ma che soffrono nella guida spinta. Troppo morbide di base, il discorso migliora irrigidendole (forcella e mono sono di qualità), in modo da guadagnare sostegno in frenata e in accelerazione, a beneficio di una guida meno sporca e più efficace. 

Dinamicamente sono due gocce d’acqua: nello stretto sono maneggevoli come uno scooter, mentre nel misto sono entrambe efficaci, con la Cafe leggermente più affine alla guida sportiva, non per doti ciclistiche particolari, quanto per la seduta. La sua sella scavata permette al pilota di stare meglio inserito nella moto, mentre il manubrio blandamente ribassato (polsi e schiena ringraziano) regala un pizzico di carico in più sull’avantreno, aumentando il feeling con l’anteriore. Una qualità che gli smanettoni incalliti apprezzeranno, ma che nel complesso non sposta l’ago della bilancia, propenso (se pur di poco) verso la “rossa”.

Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia

Dati Tecnici

 
Kawasaki Z 900 RS
Kawasaki
Z 900 RS
Kawasaki Z 900 RS Cafe
Kawasaki
Z 900 RS Cafe

Motore

4 cilindri in linea trasversale 4 cilindri in linea trasversale

Raffreddamento

Liquido Liquido

Alesaggio corsa

73,4x56 73,4x56

Cilindrata (cc)

948 948

Rapporto di compressione

10,8:1 10,8:1

Distribuzione

2 assi a camme in testa 2 assi a camme in testa

Alimentazione

Iniezione Iniezione

Serbatoio (litri/riserva)

17 lt 17 lt

Frizione

In bagno d'olio In bagno d'olio

Telaio

Traliccio Traliccio

Materiale

Acciaio Acciaio

Sospensione ant/regolazioni

Forcella rovesciata Forcella rovesciata

Sospensione post/regolazioni

Forcellone Forcellone

Escursione ruota ant/post

12/14 mm 12/14 mm

Pneumatico ant/post

120/70-17";180/55-17" 120/70-17";180/55-17"

Freno anteriore

Doppio disco con ABS da 300 mm Doppio disco con ABS da 300 mm

Freno posteriore

Disco con ABS da 250 mm Disco con ABS da 250 mm

Lunghezza

2100 mm 2100 mm

Altezza sella

835 mm 835 mm

Interasse

1470 mm 1470 mm

Peso a secco

195 kg 196 kg

Potenza max/giri

82 kW (111,5 CV) a 8500 giri 82 kW (111,5 CV) a 8500 giri

Coppia max/giri

98,5 Nm (10 kgm) a 6500 giri 98,5 Nm (10 kgm) a 6500 giri

Prestazioni

Curva di accelerazione

Condizione della prova

Cielo
Vento
Temperatura aria
Pressione atmosferica
Temperatura asfalto

Rilevamenti

 
Kawasaki Z 900 RS
Kawasaki
Z 900 RS
Kawasaki Z 900 RS Cafe
Kawasaki
Z 900 RS Cafe

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 216,3 km/h (31,2 s) 218,0 km/h (30,9 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 11,9 s (185,8 km/h) 11,8 s (186,5 km/h)
0-1000 m 22,7 s (210,3 km/h) 22,5 s (212,3 km/h)
0-90 km/h 3,3 s (41,5 m) 3,1 s (41,0 m)
0-130 km/h 5,5 s (109,2 m) 5,3 s (108,2 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 5,8 s (170,2 m) 5,4 s (157,9 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (76,4 m) 2,4 s (75,9 m)
50-0 km/h 3,0 s (25,1 m) 3,1 s (25,2 m)

CONSUMO

Urbano 17,4 km/l 16,9 km/l
Extraurbano 19,3 km/l 19,1 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 21,2 km/l 22, 0 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 215,0 kg 217,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 51/49 51/49
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 46/54 47/53

Pagelle

 
Kawasaki Z 900 RS
Kawasaki
Z 900 RS
Kawasaki Z 900 RS Cafe
Kawasaki
Z 900 RS Cafe

Motore

4.0
4.0

Prestazioni

0.0
0.0

Trasmissione

4.0
4.0

Elettronica

3.5
3.5

Optional

0.0
0.0

Dotazioni di serie

3.5
3.5

Prezzo

4.0
4.0

Qualità

4.5
4.0

Capacità di carico

3.5
3.5

Comfort

0.0
0.0

Ergonomia

4.0
4.0

Versatilità

4.0
3.5

Freni

3.5
3.5

Sospensioni

3.5
3.5

Guida Off Road

0.0
0.0

Guida su strada

4.0
4.0

Pregi e difetti

 
Kawasaki Z 900 RS
Kawasaki
Z 900 RS
Kawasaki Z 900 RS Cafe
Kawasaki
Z 900 RS Cafe

PREGI

Motore, guida Motore, protezione cupolino

DIFETTI

Sospensioni morbide Sospensioni morbide, sella passeggero

Gallery

Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia
Kawasaki Z900RS vs Z900RS Café: sfida in famiglia

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Kawasaki

Kawasaki

Z 900 RS Cafe

Correlate

Annunci usato