Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Royal Enfield Himalayan

Alfredo Verdicchio
di Alfredo Verdicchio il 10/01/2019 in Prove della redazione
Royal Enfield Himalayan
Royal Enfield Himalayan 2018/0
411 / 24,5 / 1 CILINDRO / 4
DA 4.850 EURO C.I.M.

Tranquilla nelle prestazioni, semplice nella meccanica, facile da guidare, capace di fare un pò di tutto: alla fine, ricorda le enduro dei primissimi anni 80

Royal Enfield. Per chi non lo sapesse, è uno di quei marchi motociclistici che esistono da sempre. Le origini sono regali: nasce a fine ‘800 come nuovo ramo della Enfield Cycle Company, azienda inglese in tempi in cui l’Inghilterra conquistava le Indie in nome della Regina, per poi diventare, nel 1955, a tutti gli effetti un’azienda indiana. Da allora le Royal Enfield sono sempre rimaste fedeli alle forme e agli schemi tecnici degli Anni 50 e 60, pur con qualche ovvio e indispensabile aggiornamento. Ma con Himalayan il costruttore segna un punto di rottura: il motore è tutto nuovo, il telaio è inedito, al posteriore spunta un monoammortizzatore. Ma soprattutto questa moto porta con sé una filosofia che per certi versi si ispira alle enduro monocilindriche dei primissimi Anni 80, le semplici e tranquille 500 di Honda, Yamaha e Suzuki. Moto leggere, maneggevoli e alla portata di una vasta “gamma” di motociclisti.

Ritorno alle origini

Fisicamente la Himalayan  è compatta e stretta di fianchi, la sella non è tanto alta da terra e il manubrio è lì a portata di braccia. La superficie di seduta è più che discreta su entrambi i cuscini e l’imbottitura morbida non tende a cedere dopo poca strada. Tra i tubi della culla del telaio siede un monocilindrico da 411 cc di produzione Royal Enfield , un “2 valvole” raffreddato ad aria, Euro4 e con contralbero per ridurre le vibrazioni. Insomma, è una di quelle moto che si racconta in modo chiaro senza ambiguità, mettendo l’accento su quelli che sono i suoi punti di forza, e cioè la versatilità e la semplicità costruttiva, binomio perfetto per affrontare senza paure qualsiasi giungla, da quella urbana alle distese aride tra India e Cina . Escludendo l’iniezione, i due riquadri digitali della strumentazione e l’ABS, l’elettronica sulla Himalayan è praticamente bandita. E ancora, niente mappe motore, antiwheeling né tantomeno il controllo di trazione: i 24,5 CV dichiarati dalla Casa sono davvero alla portata di tutti, anche per chi fino a ieri non è mai salito su di un mezzo a due ruote. Perché se c’è una cosa che l’Himalayan non fa è spaventare o anche banalmente mettere in soggezione: i piedi si appoggiano entrambi a terra, il peso non imbarazza grazie anche al baricentro poco alto e il monocilindrico ha un’erogazione piatta e parecchio regolare.

Questo significa
che anche smanacciando sul comando del gas l’enduro indiana non scappa via da sotto le gambe ma resta sempre prevedibile, con quelle reazioni “rallentate” che permettono di metterci la pezza anche in caso di azioni compiute distrattamente. E non potrebbe essere altrimenti: il dato di coppia massima parla chiaro sulle potenzialità del mono, che baratta le prestazioni in cambio di dolcezza e regolarità di erogazione anche ai bassissimi regimi, grazie alle notevoli masse volaniche. Come i monocilindrici di una volta non gira alto, così meglio non strizzarlo troppo, sfruttando un comando a pedale piuttosto preciso anche se non fluidissimo nelle cambiate, e una frizione dalla leva un po’ dura ma puntuale. Ai bassi e medi regimi questo mono ha anche il pregio di non vibrare, mentre dopo i 5.000 giri qualcosa si fa sentire sulle pedane e poi sul manubrio; più che altro c’è una risonanza sul fanale, fastidiosa più che altro per l’orecchio. A non convincere troppo è invece la frenata, soprattutto all’anteriore: l’impianto non brilla in potenza. In compenso la leva al manubrio è discretamente dosabile il che, alla fine, porta a un’efficacia sufficiente del sistema, affiancato da un ABS in linea con l’uso cui è destinata la Himalayan. Che, senza infamia e senza lode, si conferma un mezzo con cui fare un po’ di tutto.

Piacevole sorpresa

Così in sella ci si muove senza impacci né fretta tra le fila di auto distratte che formano il tipico traffico cittadino, approfittando del peso facile da gestire e il baricentro poco alto, che vanno a compensare uno sterzo insospettabilmente pesante e poco maneggevole nelle manovre a bassa velocità, così come nei cambi di direzione. Caratteristica che va man mano svanendo all’aumentare della velocità. A gas spalancato si viaggia tra i 130 e 140 km/h indicati, a seconda delle pendenze e delle scie. Sono prestazioni di una crossover 250, ma va bene così. L’efficacia del parabrezza è discreta e la seduta piacevole, anche se chi va dal metro e 80 in su può trovarsi con le ginocchia un po’ alte che toccano sugli svasi del serbatoio.

Nulla di fastidioso se non si è di quelli che guidano sempre con le gambe strette. Nei tratti extraurbani il feeling con la moto è buono, il motore non spaventa mai, i pneumatici stretti garantiscono la giusta agilità tra le curve e una piacevole rotondità nello scendere in piega, mentre la ciclistica è un buon compromesso tra comfort e stabilità, visto che sulle buche le sospensioni non vanno a pacco e sul veloce non si innestano strane oscillazioni. La forcella e il mono non dispiacciono nemmeno quando si guida un po’ ignoranti, anche per via del motore e dell’impianto frenante per nulla aggressivi: non eccellono in scorrevolezza, in staccata e in uscita di curva la moto affonda e si siede, ma lo fa con trasferimenti di carico poco repentini e sempre prevedibili. E in fuoristrada? Tornano utili l’impostazione generale, la discreta luce a terra e la slitta paramotore. Ma ci vorrebbero sospensioni più toniche: l’Himalayan soffre infatti i colpi più duri e tende a rimbalzare sugli avvallamenti. Quindi, ben venga la scampagnata, da evitare l’off-road accidentato. L’impressione è che questa moto - proposta a un prezzo più che onesto - sia una buona base e che con pochi ritocchi possa diventare la compagna ideale per tranquille avventure.

Dati Tecnici

 
Royal Enfield
Himalayan 2018/0

Motore

1 cilindro, 411 cc alesaggioXcorsa 78X86 mm raffreddamento ad aria rapporto di compressione 9,5:1 distribuzione monoalbero a camme in testa 2 valvole per cilindro iniezione elettronica con corpo farfallato n.d. lubrificazione a carter umido

Trasmissione

primaria a ingranaggi, finale a catena frizione multidisco in bagno d’olio con comando meccanico, cambio a 5 rapporti

Ciclistica

telaio a doppia culla in tubi di acciaio inclinazione cannotto di sterzo n.d. avancorsa n.d. forcella da 41 mm non regolabile forcellone in acciaio monoammortizzatore regolabile nel precarico molla escursione 200/180 mm

Dimensioni

lunghezza 2.190 larghezza 840 interasse 1.465 altezza sella 800 mm serbatoio da 15 lt peso a secco 182 kg

Prestazioni

18 kW (24,5 CV) a 6.500 giri 32 Nm (3,3 kgm) a 4.500 giri

Prestazioni

Curva di accelerazione

Royal Enfield Himalayan

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 2,1 m/s
Temperatura aria 23°C
Pressione atmosferica 1.000 mb
Temperatura asfalto 36,4°C

Rilevamenti

 
Royal Enfield
Himalayan 2018/0

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 122,3 km/h (37,1 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 18,7 s (111,4 km/h)
0-1000 m 37,1 s (122,3 km/h)
0-50 km/h 3,9 s (29,8 m)
0-90 km/h 10,2 s (157,7 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

50-90 km/h 12 s (325,0 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

90-50 km/h 2,6 s (56,1 m)
50-0 km/h 3,1 s (28,1 m)

CONSUMO

Urbano 18,5 km/l
Extraurbano 22 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 19,7 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 199,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 48/52
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 44/56

Pagelle

 
Royal Enfield
Himalayan

Motore

3.0

Elettronica

3.0

Trasmissione

3.5

Dotazioni

3.5

Prezzo

4.5

Qualità

3.0

Capacità di carico

4.0

Ergonomia / Comfort

3.5

Versatilità

3.5

Sospensioni

3.5

Guida

3.5

Freni

2.5

Gallery

Royal Enfield Himalayan
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Royal Enfield

Royal Enfield

Himalayan

Correlate

Annunci usato