Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Fantic Caballero 125 Scrambler Vs Flat Track!

Alfredo Verdicchio il 14/11/2018 in Prove della redazione
Fantic Caballero 125 Scrambler Vs Flat Track!
Fantic Motor Caballero 125 Scrambler 2017/0
124,45 cc / 11 kW (15 CV) / 1 cilindro / Euro4
€ 5.190 c.i.m.
Fantic Motor Caballero 125 Flat Track 2017/0
124,45 cc / 11 kW (15 CV) / 1 cilindro / Euro4
€ 5.190 c.i.m.

Sul serbatoio irrompe un nome storico delle due ruote italiane, a dare un fortissimo marchio di fabbrica a questi due 125 pronti a far girare la testa ai ragazzi (e ai loro papà). Il design è post moderno, la tecnologia attuale, sono divertenti e ben realizzati

L'ultima volta che abbiamo scritto di un Fantic Caballero è stato sei mesi fa, sul n. 150 di Dueruote. Ci siamo divertiti come matti a intraversare il prototipo del modello Flat Track 500. Ora, eccoci qui a parlare ancora di Caballero, ma di quelli piccoli, da 125 cc come quelli che "spaccavano" negli anni d'oro della Regolarità e con cui Fantic Motor spera di tornare a fare breccia nei cuori degli sbarbati, giusto per utilizzare un termine vintage come le moto cui si ispirano. Certo che ora il motore non è più un fumoso e squillante 2T, la potenza è limitata ai 15 CV, dell'off-road c'è più l'idea che la sostanza e la ciclistica si è modernizzata: la forcella è a steli grossi e rovesciati, di ammortizzatori ce n'è solo uno che lavora tramite leveraggio progressivo e il freno anteriore sfrutta una pinza radiale. Altro che i tamburi di una volta. Le linee semplici, pulite e armoniose si rifanno allo stile di allora e non mancano di richiami diretti, come il serbatoio rosso (ma si usava anche il nero opaco, ripreso infatti dalla Flat Track), le tabelle portanumero in giallo, il devioluci per attivare gli anabbaglianti, il comando sagomato per le frecce che non rientra in automatico, gli specchietti pieghevoli e il fanalino tondo sul parafango posteriore. Mancherebbe giusto il borsello di cuoio sul serbatoio, che comunque si potrà aggiungere andando ad attingere tra gli accessori pensati appositamente per i più nostalgici, che piano piano Fantic metterà in commercio.

Made in italy

Per il resto, il Fantic Caballero 125, sia nella veste Scrambler (nello spirito, quella più "fedele" alle origini) sia in quella Flat Track, è un mezzo che oggi non sfigura davanti a nessuna moto di tendenza: al semaforo è capace di strappare sguardi curiosi e insistenti... Sia la Flat Track sia la Scrambler sono realizzate in Italia: il motore, un quattro valvole raffreddato a liquido e alimentato a carburatore, è prodotto da Minarelli, il design viene pensato e sviluppato internamente, mentre il resto della moto viene costruito e assemblato direttamente da Fantic Motor, nello stabilimento in Veneto. Ovviamente ci sono componenti acquistati dall'estero, ma anche altri che arrivano da aziende italiane, come le sospensioni by Fantic FRS e gli scarichi da Arrow. Esteticamente, il Caballero Flat Track si riconosce per il serbatoio nero, la sella sport (rialzata e da un posto e mezzo), il fanalino affogato nel codino e la tabella portanumero più ampia con un grosso 19, mentre per quanto riguarda la tecnica, le differenze riguardano le ruote: entrambe montano davanti cerchi da 19" ma sul modello Flat Track il pneumatico anteriore è più largo (130 vs 110); in linea con la filosofia del traverso la Flat Track monta un 19" anche al posteriore, mentre lo Scrambler un più tradizionale cerchio da 17". Anche il taglio dei pneumatici è differente: con battistrada stradale-enduro per lo Scrambler, "rain" per il Flat Track.

Piattaforma unica

Insomma, per i due Caballero Fantic è stata attenta a ogni dettaglio, anche se qui stiamo parlando di semplici 125. Che non costano certo poco (5.190 euro c.i.m.) se si pensa che il modello 500 dovrebbe stare sotto i 7.000 euro, ma che sono in linea con le più vendute del loro segmento di cilindrata. A loro favore c'è il buon livello di finiture, decisamente difficile da trovare su di un 125, giustificato dal fatto che la base tecnica e le sovrastrutture sono praticamente identiche a quelle che vedremo sulle sorelle maggiori 250 e 500, che arriveranno sul mercato fra non molto (i 125 sono invece già disponibili dai concessionari). Soluzione, questa di puntare su un'unica piattaforma tecnica declinabile su più moto, che permette di investire sulla qualità (vedi le piastre di sterzo e quelle laterali del telaio realizzate in alluminio e ricavate dal pieno).

Oltre le aspettative

È ora di accendere i motori. Proprio come una volta, i Caballero 125 a freddo non partono nemmeno a cannonate se non utilizzando un reperto storico come il comando dell'aria, presente sul manubrio. Quindi, levetta, pulsante d'avviamento et voilà, i Caballero prendono vita. Il sound è di quelli giusti, il motore emette poco rumore meccanico, mentre gli scarichi Arrow ci mettono del proprio per far sembrare queste moto delle cattivone. Perché oltre l'occhio, anche l'orecchio vuole la sua parte. Ci bastano un paio di chilometri per calibrarci sui 15 CV dei due mono ed ecco subito i primi due giudizi. Il primo è che la seduta è discreta su entrambe; sulla Flat Track si siede leggermente più avanti e dentro la moto, oltre a toccare meglio terra con i piedi nonostante la presenza dello scarico. Il secondo giudizio immediato è che il motore non è niente male, anzi: a differenza di altri propulsori, questo montato sui due Caballero non è così spento ai bassi regimi e predilige spingere ai medio-alti (tra i 4 e 8.000 giri) rinunciando a qualcosa nella zona alta del contagiri. Insomma, la curva di erogazione è spostata più sui regimi che vengono sfruttati nell'uso urbano, offrendo anche discrete riprese fino in terza marcia, così se c'è da fare un sorpasso, si può richiamare il gas senza che il motore soffochi troppo. Questo è anche merito della trasmissione, con una frizione morbida che non strappa e un cambio non solo piuttosto preciso negli innesti ma, soprattutto, con i rapporti ben spaziati tra loro. È qui che sta parte del segreto di queste moto (l'altra è data dalle doti dinamiche, che leggerete più avanti) e una delle poche differenze tra i due allestimenti: il Flat Track, infatti, utilizza una corona con tre denti in più che, in accelerazione, dà l'impressione di regalare un pizzico di brillantezza in più rispetto allo Scrambler. Soluzione che è stata utilizzata per la presenza della ruota di maggiorediametro del Flat Track ma che non influenza poi le prestazioni reali: messi uno di fianco all'altro, i due Caballero in accelerazione rimangono appaiati. Una differenza che a leggerla dice poco (19" contro i 17") ma che dal punto di vista della guida caratterizza le due moto. Del Caballero Scrambler si apprezza la maggiore rapidità nel chiudere le traiettorie, così come nei cambi di direzione, grazie anche alla larghezza del pneumatico anteriore inferiore rispetto alla sorella. Qualità che, di contro, in sella al Flat Track si traducono in una dinamica leggermente meno reattiva, con l'assetto che rimane piatto e lo sterzo che risulta più pesante nelle manovre. Differenze non marcate ma presenti, ben amalgamate all'interno di un progetto tecnico davvero valido che garantisce un feeling elevato tra le curve, con un'accentuata rotondità nello scendere in piega. Merito della ciclistica studiata per gestire potenze superiori (come i 43 CV della versione 500), con le sospensioni che danno il meglio nella guida sportiva a discapito di un po' di comfort: la forcella fatica a digerire le microasperità e il mono è un po' secco nella risposta. Anche la frenata convince, aggressiva al punto giusto quando si va a tirare la leva al manubrio, per poi diventare progressiva.

E in off-road?

I Caballero di una volta spopolavano davanti alle scuole, ma al tempo stesso erano delle moto specialistiche per correre nelle gare di Regolarità. Questi Caballero 125 di oggi, invece, non nascono certo per correre tra sentieri e mulattiere. Ma nonostante l'asfalto sia il loro habitat naturale, la voglia di mettere le ruote nel "selvaggio" mondo della terra non è svanita: l'ABS, infatti, è disinseribile. Insomma, permettono di divertirsi senza troppi patemi, il peso basso li rende maneggevoli e le sospensioni fanno il loro dovere, anche se l'escursione poco ampia riduce le possibilità di fuoristrada ai soli sterrati o poco più. A convincere meno, invece, è il manubrio: poco rialzato e con le estremità rivolte verso il basso, con la guida in piedi c'entra poco.

Dati Tecnici

 
Fantic Motor Caballero 125 Scrambler
Fantic Motor
Caballero 125 Scrambler 2017/0
Fantic Motor Caballero 125 Flat Track
Fantic Motor
Caballero 125 Flat Track 2017/0

Motore

1 cilindro 1 cilindro

Raffreddamento

a liquido a liquido

Alesaggio corsa

52 x 58,6 52 x 58,6 mm

Cilindrata (cc)

124,45 124,45

Rapporto di compressione

11,2:1 11,2:1

Distribuzione

monoalbero a camme in testa monoalbero a camme in testa

Alimentazione

avviamento elettrico avviamento elettrico

Lubrificazione

a carter umido a carter umido

Serbatoio (litri/riserva)

12 lt 12 lt

Frizione

multidisco in bagno d'olio con comando meccanico multidisco in bagno d'olio con comando meccanico

Telaio

monotrave monotrave

Materiale

acciaio con piastre laterali d'alluminio acciaio con piastre laterali d'alluminio

Sospensione ant/regolazioni

forcella rovesciata da 41 mm non regolabile avancorsa 120 mm; forcella rovesciata da 41 mm non regolabile

Sospensione post/regolazioni

forcellone in acciaio a sezione variabile e ammortizzatore regolabile nel precarico molla forcellone in acciaio a sezione variabile e ammortizzatore regolabile nel precarico molla;

Escursione ruota ant/post

150/150 mm 150/150 mm

Pneumatico ant/post

ant. 110 (130)/80-R19; post. 130/80-R17 (19) ant. 110 (130)/80-R19; post. 130/80-R17 (19)

Freno anteriore

disco da 320 mm, pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini disco da 320 mm, pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini

Freno posteriore

disco da 230 mm, pinza a singolo pistoncino disco da 230 mm, pinza a singolo pistoncino

Lunghezza

2.080 2.080

Altezza sella

845 845

Interasse

1.425 1.425

Peso a secco

peso a secco 130 kg peso a secco 130 kg

Potenza max/giri

11 kW (15 CV) a 8.500 giri 11 kW (15 CV) a 8.500 giri

Coppia max/giri

12 Nm (1,2 kgm) a 8.000 giri 12 Nm (1,2 kgm) a 8.000 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

I dati rilevati fanno riferimento al solo Caballero Scrambler 125, visto che a livello prestazionale i due modelli si equivalgono (lo abbiamo appurato con dei "lanci" sulla nostra pista di Vairano, dove le moto sono rimaste appaiate), nonostante la rapportatura finale leggermente differente tra le due versioni. Il peso contenuto e i rapporti corti del cambio regalano brillantezza nei test di accelerazione, tanto che i tempi sono confrontabili con quelli della KTM Duke 125. Anche gli spazi di frenata sono in linea con quanto già rilevato in sella ad altre 125, tra l'altro anch'esse dotate di pinze ad attacco radiale. Il peso rilevato è in linea con i 130 kg dichiarati a secco da Fantic.

Curva di accelerazione

Fantic Caballero 125 Scrambler Vs Flat Track!

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 0,9 m/s
Temperatura aria 5,7°C
Pressione atmosferica 1.000 mb
Temperatura asfalto 6,8°C

Rilevamenti

 
Fantic Motor Caballero 125 Scrambler
Fantic Motor
Caballero 125 Scrambler 2017/0
Fantic Motor Caballero 125 Flat Track
Fantic Motor
Caballero 125 Flat Track 2017/0

RILEVAMENTI

Velocità a 1000 m con partenza da fermo (tempo) 100 km/h (42,1 s) 100 km/h (42,1 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 20,3 s (94,9 km/h)
0-1000 m 42,1 s (100 km/h) 42,1 s (100 km/h)
0-50 km/h 3,8 s (30,8 m) 3,8 s (30,8 m)
0-90 km/h 16 s (287,5 m) 16 s (287,5 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

50-90 km/h 43,7 s (912,1 m) 43,7 s (912,1 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

90-50 km/h 2,3 s (49,9 m) 2,3 s (49,9 m)
50-0 km/h 2,7 s (25,8 m) 2,7 s (25,8 m)

CONSUMO

Urbano 25,7 km/l 25,7 km/l
Extraurbano 27,2 km/l 27,2 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 141,5 kg 141,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 50/50 50/50
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 44/56 44/56

Pagelle

 
Fantic Motor Caballero 125 Scrambler
Fantic Motor
Caballero 125 Scrambler 2017/0
Fantic Motor Caballero 125 Flat Track
Fantic Motor
Caballero 125 Flat Track 2017/0

In sella

Il triangolo sella-pedane-manubrio convince su entrambe le moto. A fare la differenza è la sella: sul Flat Track è più scavata, si sta più "dentro" la moto e leggermente in avanti, il che rende più facile toccare con entrambi i piedi.
3.5
4.0

Comfort

L'imbottitura e la larghezza della sella è discreta su entrambe le moto. Lo spazio per il passeggero non abbonda; di certo il modello Flat Track è meno comodo. Discreto il lavoro delle sospensioni.
3.5
3.0

Dotazioni

C'è tutto quel che serve, dall'ABS (disinseribile per chi vuole fare un po' di fuoristrada) al freno con pinza radiale, passando per i fari a led e gli scarichi Arrow.
4.0
4.0

Qualità percepita

È buona, grazie ai dettagli curati, alla pulizia del layout motore, senza dimenticare gli scarichi e le piastre di sterzo e le piastre laterali lavorate.
4.0
4.0

Capacità carico

A parte la sella del modello Scrambler, piatta e spaziosa giusto giusto per due persone, non sono presenti spazi per caricare del bagaglio aggiuntivo.
2.5
2.5

Motore

Nonostante il limite dei 15 CV, il mono dei Caballero è discretamente brillante e fino in terza marcia asseconda in modo brillante i richiami del gas, privilegiando un'erogazione più spostata ai medi regimi che agli alti.
3.5
3.5

Trasmissione

Bene la frizione, mentre le marce sono ben spaziate tra loro su entrambe le moto. Tra le due, forse piace più la rapportatura del Flat Track, con la finale più corta che dà l'impressione di un pizzico di brio in più.
3.0
3.5

Sospensioni

Discrete: di solito sui 125 sono poco curate, invece sui Caballero convincono. Non diamo 4 stelle perché la forcella soffre sulle microasperità e il mono è un po' secco sui colpi duri. Convincono nella guida sportiva.
3.5
3.5

Freni

Sia sul Flat Track sia sullo Scrambler, il feeling con i freni è buono: sia davanti che dietro mordono decisi, restando comunque ben modulabili. L'ABS è disinseribile.
4.0
4.0

Su strada

Sono entrambe divertenti, nei limiti della potenza in gioco. Il feeling è buono, così come la maneggevolezza. Il modello Flat Track è un pochino più lento tra le curve per via delle diverse misure e della differente tipologia dei pneumatici.
4.0
3.5

Versatilità

Non è una dote dei 125 in generale: la cilindrata, l'assenza di protezione e le dimensioni compatte le rendono sfruttabili in città e nei tragitti brevi. Rispetto ad altre 125, però, queste possono mettere il naso nel fuoristrada leggero. Il modello Scrambler segna mezza stella in più per la sella più ospitale.
3.0
2.5

Prezzo

È in linea con i prezzi delle 125 più care ed è giustificato dalla buona attenzione al dettaglio e alla qualità dei componenti. In più, sono le uniche che vanno incontro agli amanti delle moto moderne ma dal look rétro.
3.0
3.0

Gallery

Fantic Caballero 125 Scrambler Vs Flat Track!
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Fantic Motor

Fantic Motor

Caballero 125 Scrambler

Fantic Motor

Fantic Motor

Caballero 125 Flat Track

Correlate

Annunci usato