Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Ducati Panigale V4 S - Ducati 1299 Panigale S

Federico Garbin il 27/11/2018 in Prove della redazione
Ducati Panigale V4 S - Ducati 1299 Panigale S
Ducati Panigale V4 S 2017/0
1.103 cc / 157,5 kW 214 CV / 4 CILINDRI A V 90° / EURO 4
DA 28.140 EURO C.I.M.
Ducati 1299 Panigale S 2014/2017
1.285 / 150,8 205 CV / 2 CILINDRI A V 90° / EURO 3
-

Muso a muso: ecco il passato e il futuro di Ducati che, dopo 45 anni di vittorie con il motore bicilindrico, è pronta a riscrivere la storia con un quattro cilindri, naturalmente a "V", naturalmente desmo

Il bicilindrico scalcia come un toro ad una spanna dal fondoschiena. Borbotta, pulsa, scalpita, urla, vibra. Vive. Vuole correre e lo lasciamo sfogare: sguardo avanti, gas. È un tuono quello che ci lasciamo alle spalle mentre di fronte a noi la retta di asfalto nera diventa sempre più stretta. E negli specchietti si presenta lei: sguardo ancora più cattivo, muso adunco a puntare l’asfalto, sembra voglia divorarlo. Si avvicina, è sempre più vicina. È qui. È davanti. È la Panigale V4 S: il futuro di una Casa (Ducati) che è riuscita, negli ultimi quarantacinque anni, a battere (spesso) le quattro cilindri utilizzando due soli pistoni. E che si è trovata a lottare contro sé stessa, finendo con il sorpassarsi. Il quattro cilindri a V è erede di quello utilizzato in MotoGP, stradalizzato, standardizzato e addolcito, ma l’esperienza che è servita a svilupparlo è stata fatta in quel mondo là. Che scommessa che hanno fatto a Bologna: rompere con la tradizione… Già, per andare avanti, ogni tanto, bisogna osare: tirare una riga sul proprio passato e puntare lo sguardo di fronte, laggiù, lontano. Anche a rischio di attirare qualche critica da parte di chi non riesce a divincolarsi dalle proprie opinioni e certezze, costruite su anni di pomponi, tralicci e frizioni a secco. E nonostante la 1299 Panigale non sia più in commercio, abbiamo deciso di utilizzarla come pietra di paragone per la nuova V4.

Panta rei

Che poi è solo una questione di scheda tecnica: saliteci, sulla Panigale V4. Saliteci e accendete il motore: vi basteranno una manciata di scoppi per capire che siete in sella ad una bolognese vera, come quelle di un tempo. Nemmeno gli ingombri sono tanto differenti da quelli della V2, tolto il serbatoio appena più largo sui fianchi e nella zona di congiunzione con la sella. Nonostante le differenze estetiche siano solo accennate, fra una e l’altra passa un mondo. Non un mondo di prestazioni, sebbene quelle della quattro cilindri siano stellari; a conti fatti l’altra, la 1299, non è che proprio andasse piano. Semplicemente, giunge da un altro pianeta: quando si spalanca il gas con la V4 si viene catapultati in un universo che fino a ieri non era alla portata dei motociclisti comuni. Beh, non lo è nemmeno oggi: questa rossa costa la bellezza di 28.140 euro. Ma almeno non bisogna essere piloti per provare l’ebbrezza di lasciar sfogare 214 CV. Anche perché questa bestia sa come mettere a proprio agio anche chi non è avvezzo a questo genere di potenze, grazie a controlli elettronici onnipresenti e onniscienti; inoltre il motore è decisamente meno arrabbiato di quello della V2: il bicilindrico è un toro meccanico che strappa le braccia, questo V4 si invola rotondo verso i massimi regimi, raggiungendoli con un acuto da pelle d’oca. E l’allungo sembra non finire mai: avvicinare il limitatore, posto a 14.500 giri è roba da piloti molto, molto agguerriti.

Quattro cilindri, due anime

Non è una sola questione di cuore: le due bolognesi differiscono davvero nella dinamica di guida. La lotta che si instaura una volta in sella alla 1299 è una questione di corpo: in staccata bisogna appendersi al manubrio, in ingresso va buttata giù, in percorrenza va tenuta sul posto centellinando i movimenti del polso destro per non punzecchiarla troppo. Sulla V4 tutto avviene dolcemente grazie ad un’erogazione che è cattiva ma non rabbiosa; le sospensioni semiattive Öhlins EC 2.0 mantengono un assetto sempre neutro comunicando con impressionante efficacia tutto quello che avviene sotto le ruote. Con quella posteriore poi… sembra quasi di sentirla arrotolare l’asfalto che ci si lascia alle spalle: la trazione è davvero eccezionale. Il serbatoio un po’ più corposo della V4 limita leggermente i movimenti a bordo ma il feeling con i comandi è ottimo (anche per interagire con la completissima e coreografica strumentazione) e ci si sente sempre perfettamente inseriti nel corpo macchina. Il manubrio è largo, spiovente, e le pedane arretrate; l’ergonomia delle due bolognesi non differisce in maniera sostanziale ma sulla V4 si è portati ad assumere una posizione di guida leggermente più avanzata, che aiuta nelle più concitate fasi di guida.

La potenza dei rispettivi impianti frenanti è formidabile e la modulabilità è elevatissima: su queste bolognesi non è (quasi) mai troppo tardi per staccare. In fase di impostazione della curva si apprezza l’ottimo funzionamento del cambio elettronico della V4 che è velocissimo, preciso e sensibile il giusto. Anche quello della V2 non è affatto male ma in ingresso la nuova quattro cilindri risulta più rapida e meno stancate: è più assettata e scarta meno, anzi nulla, dalla traiettoria impostata. La discesa in piega è poi rapidissima e l’anteriore sembra solcare una traccia nell’asfalto, dalla quale non si muove di un millimetro. Il salto in avanti diventa ancora più netto in uscita; merito dello Slide Control, che permette di giocare con il gas senza trattenersi: la mano invisibile dell’elettronica è lì, pronta ad intervenire se si eccede con la confidenza; i tagli sono puliti, dolci. La 1299 è più aggressiva anche in questi momenti: il bicilindrico spinge fortissimo e per chiudere la traiettoria bisogna lavorare con il corpo, tenere la moto quanto più possibile inclinata e innescare con cautela la “miccia” che si ha a portata di mano destra. Tutto più facile, insomma? Si, anche se un po’ di riguardo occorre, si capisce.

Ansia da prestazione

Sfruttare le potenzialità di queste moto è quasi impossibile o, almeno, bisogna essere veri piloti per avvicinarne i limiti. Il principale vantaggio della V4 rispetto alla V2 risiede nella gentilezza con cui la nuova suspersportiva italiana riesce a mettere a proprio agio anche motociclisti senza un background agonistico; dal sentirsi in pace con la coscienza ad essere davvero efficaci, però, passa un mondo. Di fronte alla 1299, al suo prorompente carattere, l’ansia da prestazione è più forte e più limitante, la V4 è forse più meschina, ha quel “savoir faire” da donna navigata, in grado di farti sentire speciale, unico e solo. Il migliore di sempre, insomma. Ma vuole del “lei”. Le moto sono affiancate sul rettilineo. Sguardi avanti, busti spalmati sui serbatoi a cercar riparo dietro ai rastremati plexiglass. Gas. Un boato riempie il cielo di Vairano, le due rosse corrono parallele per un pezzetto di strada poi la V4 allunga, scappa: è il futuro che avanza, in barba alle tradizioni, al traliccio e ad una storia costellata di successi. Scappa verso chi ci crede. Nel futuro, s’intende.

Dati Tecnici

 
Ducati Panigale V4 S
Ducati
Panigale V4
Ducati 1299 Panigale S
Ducati
1299 Panigale S

Motore

4 cilindri a V di 90° 2 cilindri a V di 90°

Raffreddamento

a liquido a liquido

Alesaggio corsa

81 x 53,5 mm 116 x 60,8 mm

Cilindrata (cc)

1.103 1.285

Rapporto di compressione

14,0: 1 12,6: 1

Distribuzione

desmodromica desmodromica

Alimentazione

iniezione elettronica con corpi farfallati ellittici da 52 mm iniezione elettronica con corpi farfallati ellittici

Lubrificazione

a carter semi secco a carter umido

Serbatoio (litri/riserva)

16 lt 17 lt

Frizione

multidisco in bagno d’olio con comando idraulico multidisco in bagno d’olio con comando idraulico

Telaio

Front Frame monoscocca

Materiale

lega di alluminio alluminio

Sospensione ant/regolazioni

forcella da 43 mm tutta regolabile forcella da 43 mm tutta regolabile; monobraccio in alluminio

Sospensione post/regolazioni

monobraccio in alluminio, monoammortizzatore tutto regolabile monoammortizzatore tutto regolabile

Escursione ruota ant/post

120/130 mm 120/130 mm

Pneumatico ant/post

ant. 120/70-ZR17; post. 200/60-ZR17 ant. 120/70-ZR17; post. 200/55-ZR17

Freno anteriore

2 dischi da 330 mm 2 dischi da 330 mm

Freno posteriore

disco 245 mm 1 disco da 245 mm

Lunghezza

2.085 2.070

Altezza sella

830 830

Interasse

1.469 1.437

Peso a secco

195 kg 190,5 kg

Potenza max/giri

157,5 kW (214 CV) a 13.000 giri 150,8 kW (205 CV) a 10.500 giri

Coppia max/giri

124 Nm (12,6 kgm) a 10.000 giri 144,6 Nm (14,7 kgm) a 8.700 giri

Prestazioni

Curva di accelerazione

Ducati Panigale V4 S - Ducati 1299 Panigale S

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 1,8 m/s
Temperatura aria 10,4°C
Pressione atmosferica 1.003 mb
Temperatura asfalto 13,1°C

Rilevamenti

 
Ducati Panigale V4 S
Ducati
Panigale V4
Ducati 1299 Panigale S
Ducati
1299 Panigale S

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 297,5 km/h (25,5 s) 285,2 km/h (25,7 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 10,9 s (234,8 km/h) 11,0 s (232,7 km/h)
0-1000 m 19,1 s (278,7 km/h) 19,3 s (274,7 km/h)
0-90 km/h 3,4 s (37,6 m) 3,5 s (37,5 m)
0-130 km/h 4,8 s (82,5 m) 5,0 s (83,4 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 3,9 s (113,5 m) 4,1 s (120,4 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (78,3 m) 2,4 s (76,8 m)
50-0 km/h 2,8 s (24,3 m) 2,5 s (23,9 m)

CONSUMO

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 201,5 kg 196,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 53/47 52/48
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 50/50 49/51

Pagelle

 
Ducati Panigale V4 S
Ducati
Panigale V4 S
Ducati 1299 Panigale S
Ducati
1299 Panigale S

Motore

5.0
4.0

Elettronica

5.0
4.5

Trasmissione

4.5
4.5

Dotazioni

4.5
4.5

Prezzo

2.5
2.5

Qualità

4.5
4.5

Capacità di carico

1.0
1.0

Ergonomia / Comfort

2.0
2.0

Versatilità

2.0
2.0

Sospensioni

5.0
4.5

Guida

4.5
3.5

Freni

4.5
5.0

Gallery

Ducati Panigale V4 S - Ducati 1299 Panigale S
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Ducati

Ducati

Panigale V4 S

Ducati

Ducati

1299 Panigale S

Correlate

Annunci usato