Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Yamaha MT-07 , Yamaha XSR 700 ABS

Andrea Padovani il 06/10/2016 in Prove della redazione
Yamaha MT-07 , Yamaha XSR 700 ABS
Yamaha MT-07
689,0 cc / 74,8 / 2 cilindri in linea / Euro3
€ 6.250 c.i.m.
Yamaha XSR 700 ABS
689,0 cc / 74,8 / 2 cilindri in linea / Euro4
€ 7.850 c.i.m.

Telaio e motore sono identici, l'effetto finale è invece alquanto diverso. Perché sia da un punto di vista estetico, sia da quello dinamico queste moto rappresentano due mondi paralleli destinati a non incontrarsi mai

Da sempre nel mondo delle moto si usa una base tecnica comune per allestire mezzi diversi; ma se no a una decina d'anni fa questa poteva essere una delle opportunità da considerare, da qualche tempo a questa parte sembra sia diventata la regola, specialmente se parliamo di aziende giapponesi. I costi di progettazione e sviluppo si spalmano su più veicoli, il prezzo finale cala e tutti sono più contenti. Non è un gioco al ribasso: se guardiamo alle due Yamaha in oggetto, la nuova XSR700 e la già apprezzata MT-07, quasi non si direbbe che condividono moltissimi elementi tecnici e sono frutto dello stesso progetto. Eppure è così, stesso telaio, medesimo motore, identiche sospensioni. Il resto è pura apparenza: perché sono le sovrastrutture a dare forma e appeal diversi al medesimo "contenuto". Spigoli e super ci spezzate per la sportiveggiante MT-07, forme più morbide e materiali ricercati per la XSR700. Si parte da qui per dare un senso a queste moto: a livello di dettagli secondari nulla combacia. La plastica e le forme aggressive della MT-07 nulla hanno a che fare con le super ci morbide e spazzolate della XSR700: in questo senso spiccano il serbatoio, i fianchetti laterali e i carter che ornano il radiatore. Non passano inosservato la tabella portanumero (optional), il fanale anteriore rotondo e quello posteriore a led. Nulla a che vedere con i gruppi ottici spigolosi e futuristici della gemella di marca. Tra le differenze più evidenti vanno segnalate quelle relative al serbatoio e ai manubri: qui la questione non è solamente estetica... è anche (e soprattutto) pratica. Perché il manubrio più largo e maggiormente proteso verso il busto del pilota della XSR700, unito alla sella più alta (+10 mm), determina una posizione di guida più tranquilla e naturale, votata al relax. Sotto alle sovrastrutture delle due moto si nasconde però la stessa base ciclistica: il telaio è identico... o quasi. Se infatti quello della MT-07 è in un sol pezzo con il lungo telaietto reggisella, quello della XSR ha la parte terminale posteriore asportabile per permettere la personalizzazione della moto, qualora ad esempio la si voglia trasformare in una roadster monoposto.

Euro3 o Euro4?

Praticamente identici i due motori anche se la MT-07 è ancora Euro3 mentre la gemella è già Euro4. La spiegazione è semplice: il bicilindrico della prima, presentata nel 2013, ingegneristicamente rientra già di fatto nei limiti imposti dalla normativa. E sulla XSR700 è bastato qualche aggiornamento di dettaglio per renderlo a tutti gli effetti Euro4 senza che potenza e coppia subissero dei cambiamenti. In definitiva, la "07" rimane Euro3 soltanto perché alcuni modelli vengono ancora commercializzati privi di ABS (come quello usato in questa prova), sistema senza il quale non è possibile accedere allo step omologativo superiore. Da un punto di vista ciclistico, le due moto sono identiche: eppure le differenze dinamiche non solo si notano, ma sono anche marcate! E pensare che le sospensioni sono le stesse. Il differente rendimento è da ricondurre solo alla diversa posizione di guida: già, è bastato ricalibrare il baricentro dell'insieme pilota-moto per ottenere un funzionamento molto diverso di mono e forcella (tanto che ci è venuto il dubbio che fossero caratterizzati da tarature differenti). Quello che si apprezza della MT-07 è la maggior precisione di guida e la miglior efficacia nel guidato, dove sfodera una buona maneggevolezza e un feeling notevole. Il merito va soprattutto alla posizione di guida più caricata verso l'avantreno: questo significa che si "sente" in modo più marcato il lavoro del pneumatico anteriore e ciò permette di osare di più in ingresso di curva e in percorrenza. È proprio in questo frangente che l'XSR700 paga qualcosa alla gemella: in frenata, e successivamente in impostazione, i trasferimenti di carico si fanno sentire e un po' "macchiano" l'azione. Nulla di drammatico, sia chiaro, anche perché la XSR nasce come moto da "passeggio" e non come mezzo con cui aggredire le curve. A riprova di ciò va segnalato il montaggio "elastico" del manubrio sulla piastra superiore di sterzo che se da un lato limita le vibrazioni trasmesse alle braccia e aumenta il comfort, dall'altro filtra n troppo i segnali che arrivano dall'avantreno, facendo perdere un po' di feeling. Ma, ancora, questo è un linguaggio che poco si addice a una moto "tranquilla" come la XSR, da gustare in relax. Anche perché, a conti fatti, questa rimane una nuda piacevole nel misto, rotonda da guidare tra le curve e abbastanza reattiva. Il manubrio montato su silentblock è una caratteristica anche della MT-07, ma qui gli elementi elastici sono più rigidi e il braccio di leva più corto, e questo aiuta a contenere le oscillazioni. Nella guida stradale, le differenze a livello di propulsore sono minime: il bicilindrico Yamaha offre una spinta corposa e piacevolmente omogenea su tutto l'arco di erogazione. Sfruttarlo no al limitatore non conviene, visto che predilige una guida in souplesse, inserendo una marcia dopo l'altra: rimane il fatto che all'occorrenza sa graffiare. Ma non è di certo il suo pregio migliore, anche se qualche leggera impennata di potenza nelle marce corte ogni tanto arriva! Il bicilindrico è supportato da un cambio ben spaziato; al contrario la precisione degli innesti è perfettibile. L'impianto frenante, pur non brillando per feeling, si difende in maniera convincente: sia il doppio disco anteriore, sia il freno posteriore sono ben gestibili, potenti quanto basta e coadiuvati da un ABS efficace anche se tarato per un uso turistico. Questo ovviamente vale per la XSR700; con la MT-07 del nostro test invece ci si può esibire in qualche traverso in ingresso di curva. Un piacevole ritorno al...passato.

Dati Tecnici

 
Yamaha MT-07
Yamaha
MT-07
Yamaha XSR 700 ABS
Yamaha
XSR 700 ABS

Motore

2 cilindri paralleli 2 cilindri paralleli

Raffreddamento

a liquido a liquido

Alesaggio corsa

80x68,6 mm 80x68,6 mm

Cilindrata (cc)

689 cc 689 cc

Rapporto di compressione

11,5:1 11,5:1

Distribuzione

bialbero a camme in testa bialbero a camme in testa, 4 valvole per cilindro

Alimentazione

iniezione elettronica con corpi farfallati da 38 mm iniezione elettronica con corpi farfallati da 38 mm

Lubrificazione

a carter umido a carter umido

Serbatoio (litri/riserva)

14 lt 14 lt

Frizione

multidisco in bagno d'olio con comando meccanico multidisco in bagno d'olio con comando meccanico

Telaio

a traliccio di tubi a traliccio di tubi

Materiale

acciaio acciaio

Sospensione ant/regolazioni

forcella da 41 mm non regolabile forcella da 41 mm non regolabile

Sospensione post/regolazioni

forcellone in acciaio e ammortizzatore regolabile nel precarico molla forcellone in acciaio e ammortizzatore regolabile nel precarico molla

Escursione ruota ant/post

137/130 mm 137/130 mm

Pneumatico ant/post

120/70-ZR17 - 180/55-ZR17 120/70-ZR17 - 180/55-ZR17

Freno anteriore

2 dischi da 282 mm, pinze a 4 pistoncini 2 dischi da 282 mm, pinze a 4 pistoncini

Freno posteriore

disco da 245 mm, pinza a singolo pistoncino (versione con ABS 500 euro in più) disco da 245 mm, pinza a singolo pistoncino

Lunghezza

2.085 2.075

Altezza sella

805 815

Interasse

1.400 1.405

Peso a secco

179 kg 186 kg

Potenza max/giri

55 kW (74,8 CV) a 9.000 giri 55 kW (74,8 CV) a 9.000 giri

Coppia max/giri

68 Nm (6,9 kgm) a 6.500 giri 68 Nm (6,9 kgm) a 6.500 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

Sulla carta, ma anche a detta dei tecnici Yamaha, i propulsori in oggetto sono uguali (potenza e coppia max coincidono). Solo qualche piccola modi ca di dettaglio permette a quello della XSR700 di rientrare nella normativa Euro4 (l'MT-07 rimane Euro3). Una differenza che però si concretizza in prestazioni molto diverse. Nella prova di accelerazione l'MT-07 (tra l'altro più leggera di 4,5 kg) stacca la XSR in modo netto: il gap arriva addirittura a oltre un secondo sui 1.500 metri! Lo stesso accade nella prova di sorpasso con un distacco che però scende a "soli" 8 decimi. Buona la prova di frenata per entrambe; da ricordare che la MT-07 del nostro test è in versione senza ABS.

Curva di accelerazione

Yamaha MT-07 , Yamaha XSR 700 ABS

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 0,4 m/s
Temperatura aria 4,2°C
Pressione atmosferica 995 mb
Temperatura asfalto 5,3°C

Rilevamenti

 
Yamaha MT-07
Yamaha
MT-07
Yamaha XSR 700 ABS
Yamaha
XSR 700 ABS

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 190,2 km/h (34,4 s) 183,1 km/h (35,6 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 12,9 s (166,3 km/h) 13,4 s (161,7 km/h)
0-1000 m 24,9 s (188,2 km/h) 25,8 s (182,7 km/h)
0-90 km/h 3,7 s (48,6 m) 4,2 s (57,7 m)
0-130 km/h 6,9 s (147,8 m) 7,7 s (166,9 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 7,3 s (215,2 m) 8,1 s (242,7 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (75,8 m) 2,4 s (77,4 m)
50-0 km/h 3,1 s (24,6 m) 2,5 s (24,5 m)

CONSUMO

Urbano 18,9 km/l 18,7 km/l
Extraurbano 23,1 km/l 22,6 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 21,9 km/l 20,8 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 184,0 kg 189,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 48,0/52,0 49,0/51,0
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 44,0/56,0 43,0/57,0

Pagelle

 
Yamaha MT-07
Yamaha
MT-07
Yamaha XSR 700 ABS
Yamaha
XSR 700 ABS

In sella

Piccole differenze che però pesano molto: l'MT-07 è una vera naked con cui guidare cattivi. Più "soft" l'XSR700: la posizione di guida è più rilassata e invita a passeggiare.
4.5
3.5

Comfort

La distribuzione dei pesi diversa avvantaggia la roadster, che offre sospensioni apparentemente più morbide. L'MT risulta invece più rigida sulle sconnessioni. Entrambe meritano però una valutazione positiva.
3.5
4.0

Dotazioni

Mezza stella in più alla XSR700 per la componentistica estetica ricercata: per il resto le due moto offrono solo quel che serve per una guida gustosa. E nulla di più.
2.5
3.0

Qualità percepita

La qualità media è buona ma non fa gridare al miracolo: tra le due spicca però la XSR700 grazie a dettagli estetici più ricercati, realizzati in metallo e ben rifiniti. Più "normale" l'MT-07.
3.0
3.5

Capacità carico

Nell'uso in coppia non possono fare miracoli, specie la MT-07 che offre un secondo piano di seduta alto e risicato. Va meglio con la sella piatta della XSR. Ognuna ha la sua linea di borse dedicate, optional.
3.0
3.5

Motore

Il bicilindrico Yamaha da 689 cc offre un'erogazione convincente e prestazioni di buon livello. La versione Euro4 montata sulla XSR risulta, naturalmente, un po' meno brillante della Euro3 della MT-07.
4.0
3.5

Trasmissione

Se si escludono gli innesti del cambio perfettibili, la trasmissione delle due nude giapponesi non offre il fianco a critica, specialmente per la spaziatura dei rapporti.
4.0
4.0

Sospensioni

Sono identiche, ma grazie alla differente distribuzione dei pesi funzionano in modo decisamente diverso: qui "vince" la MT-07 che rimane più solida e precisa tra le curve.
4.0
3.0

Freni

L'MT-07 che abbiamo usato è nella versione priva di ABS. Rimane comunque il fatto che l'impianto offre una discreta potenza e un buon feeling. Ben tarato l'antibloccaggio installato sulla XSR.
3.0
4.0

Su strada

L'XSR è leggermente più comoda, ma l'MT-07 è decisamente più gustosa da guidare: la prima infatti risulta un po' troppo soft se si inizia a spingere. Con la seconda, attaccare è d'obbligo.
4.0
3.0

Versatilità

Con la sua impostazione e la sella più accogliente, la XSR è più godibile in città e quando si va in relax. La MT è più precisa nel misto e nella guida sportiva. E in autostrada fa tenere medie più alte, con il pilota meno esposto all'aria.
3.5
4.5

Prezzo

Le due Yamaha sono un vero affare sotto qualunque punto di vista, specialmente l'MT-07, forte di un rapporto qualità-prezzo eccezionale. Meno economica la XSR, ma rimane sempre vantaggiosa rispetto alla concorrenza.
5.0
4.5

Gallery

Yamaha MT-07 , Yamaha XSR 700 ABS
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Yamaha

Yamaha

MT-07

Correlate

Annunci usato