Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Moto Guzzi Eldorado 1400

Alfredo Verdicchio il 23/06/2016 in Prove della redazione
Moto Guzzi Eldorado 1400
Moto Guzzi Eldorado 1400
1.380 cc / 96 CV / 2 cilindri a V di 90° / Euro3
19.270 euro c.i.m.

Cromature perfette, parafanghi fascianti. Faretto posteriore a gemma, ruote a raggi e pneumatici con banda bianca, la Casa di Mandello del Lario si ispira al passato per tornare alla conquista del mercato americano

Per la sua ultima neoclassic-bike la Moto Guzzi ha scelto un nome fortemente evocativo, legato tanto alla storia del marchio quanto all'attualità della casa di Mandello del Lario. La Eldorado è stata una delle fortunate Moto Guzzi "made for USA" degli Anni 70 (stiamo parlando della Eldorado 850 del 1972, per intenderci) e oggi come allora, la casa italiana sta piano piano rivivendo un ritorno di fiamma con il mercato statunitense dove, tra l'altro, ha sede proprio il centro stile MG. Insomma, il mercato stelle e strisce come una sorta di Eldorado (intesa questa volta come il luogo immaginario dove si racconta vi siano ricchezze immense mai scovate) in cui trovare inedite soddisfazioni. Ecco spiegato lo stile nostalgico Anni 50 che caratterizza la Eldorado 1400: le sospensioni sono "coperte", i parafanghi lunghi e avvolgenti, gli elementi in metallo cromati e i pneumatici con tanto di banda bianca. Il tutto ben amalgamato con una ricercatezza tipica italiana e l'imponente figura del bicilindrico a V di 90° trasversale. Le Moto Guzzi, oltre a puntare su soluzioni stilistiche fuori dal coro del mondo custom, sempre più spesso mettono in primo piano le qualità dell'elemento meccanico: ci riferiamo ai 96 CV dichiarati a 6.500 giri, così come agli esplosivi 12,2 kgm di coppia massima messi a terra in soli 2.750 giri. Praticamente in un accenno di gas il twin italiano racchiude una forza da motrice, in grado di spararti fuori dalle curve con una veemenza per nulla solita nel panorama delle cruiser. Così come di lanciarsi verso i 200 km/h una volta dato fondo al comando del gas elettronico. Già, perché anche se la Eldorado sembra appena uscita da qualche lm in bianco e nero di Marlon Brando, la guzzona fa uso a mani basse della tecnologia, dal Ride by Wire alle immancabili mappe motore (Veloce, Turismo, Pioggia), dall'ABS no al controllo di trazione settabile su tre livelli d'intervento. Senza dimenticarsi del cruise control in versione "basic" (cioè senza la possibilità di variare la velocità), dell'MG-MP, il sistema multimediale Moto Guzzi Media Platform con cui è possibile connettere la Eldorado al proprio smartphone, e dei gruppi ottici con luci a led. Il faro anteriore, dal design particolare, è l'elemento distintivo di tutta la famiglia California, caratterizzato dalle due la di luci diurne a led poste sui lati, cui si aggiunge l'unità notturna (il grosso "bulbo oculare" centrale) da attivare e disattivare a seconda della visibilità, tramite lo switch sul blocchetto elettrico destro. Il top sarebbe stata l'attivazione automatica, un'innovazione che suggeriamo per un futuro restyling, giusto per evitare di distogliere lo sguardo dalla strada, anche se solo per un attimo.

Altro che vecchia

Insomma, la dotazione di serie è ricca, superiore a qualsiasi altra sua concorrente diretta, così come sono di alta fattura i dettagli realizzati per fresatura sulle alette del motore e i supporti delle pedane passeggero. I richiami alla modernità non si fermano qui, visto che sotto le false spoglie vintage, la Eldorado gode di una ciclistica di ultima generazione, semplice e capace di un equilibrio dinamico esagerato che lascia di stucco chiunque le salga in sella. Merito di un baricentro basso e di una distribuzione dei pesi davvero ben studiata. Così come l'ergonomia di seduta che vede sella, pedane e manubrio posizionati in modo tale da rendere poco impegnativa ogni manovra. Il manubrio a corna di bue con le estremità rivolte verso il basso e vicine al piano di seduta, permette di controllare con disinvoltura un mezzo che, zitto zitto, pesa 330 kg rilevati. "Ciccia" che si fa sentire nelle classiche manovre da fermo, ma che una volta pizzicato il gas, svanisce come per magia. Come se all'improvviso le avessero sostituito il metallo con della leggera bra di carbonio. La Eldorado scorre sul nero asfalto con una naturalezza disarmante. Facile, maneggevole, dolce, rotonda e intuitiva tra le curve, pronta, comoda, stabile, precisa, rassicurante, fruibile e veloce, la Moto Guzzi Eldorado è tutto questo. Peccato solo per la scarsa protezione aerodinamica: superati i 120 km/h, l'aria si fa sentire su busto e spalle, finendo presto per stancare nei lunghi tratti autostradali. Ma è anche vero che senza mettersi fretta, sulla Eldorado si macinano chilometri volentieri anche in coppia, godendo di selle comode e ben imbottite. In più vibra pochissimo, stanca poco le orecchie (forse è n troppo educata di scarico), mentre il cambio migliora di anno in anno. Ad esclusione della prima marcia, gli “stotlock" sono ormai un ricordo delle Guzzi di qualche anno fa, mentre, per fortuna, la Eldorado ha mantenuto quella che un collega ha definito, alla perfezione, la cambiata "ragionata", cioè con una piccola pausa meditativa tra una marcia e l'altra. La frizione ci si accorge che è "pesante" giusto nel traffico, dove si sta sempre con la leva in mano. Fuori dalle mura cittadine tutto cambia, la coppia importante e l'elasticità del grosso twin permettono di guidare in souplesse dimenticandosi del cambio. Oppure di divertirsi tra le curve, spremendo le marce e sfruttando le buone doti ciclistiche: stabile, agile nei cambi di direzione, precisa e comunicativa, con la Eldorado si può entrare in curva ancora con i freni in mano e spalancare il gas senza remore, che tanto al resto pensa il controllo di trazione davvero efficace. Come l'ABS, che entra in funzione solo sulle buche accentuate o nelle frenate più cattive. Da sport-cruiser, in puro stile Moto Guzzi.

Dati Tecnici

 
Moto Guzzi
Eldorado 1400

Motore

2 cilindri a V di 90° trasversale, 1.380 cc, alesaggioxcorsa 104x81,2 mm, raffreddato ad aria-olio, rapporto di compressione 10,5:1, distribuzione bialbero a camme in testa, 8 valvole, iniezione elettronica con corpo farfallato Full RbW da 52 mm, lubrificazione a carter umido

Trasmissione

finale a cardano; frizione monodisco in bagno d'olio/xxxa secco con comando idraulico; cambio a 6 rapporti

Ciclistica

telaio a doppia culla in tubi d'acciaio con piastre d'alluminio, inclinazione cannotto di sterzo 32°, avancorsa 144 mm; forcella da 46 mm non regolabile; forcellone in alluminio e doppio ammortizzatore regolabile nel precarico molla; escursione 120/120 mm

Dimensioni

lunghezza 2.445, largh. 940, interasse 1.695, altezza sella 740, serbatoio da 20,5 lt (ris. 5), peso in ordine di marcia 314 kg

Prestazioni

71 kW (96 CV) a 6.500 giri, 120 Nm (12,2 kgm) a 2.750 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

Quello che balza all'occhio dai rilevamenti e? che il grosso bicilindrico Moto Guzzi offre prestazioni importanti in tutte le prove. Prendendo come riferimento la sorella California Custom (simile negli ingombri generali), la Eldorado fa segnare tempi e velocita? quasi fotocopia, nonostante pesi 19,5 kg in piu? rilevati. Lievi differenze, nell'ordine di 2-3 decimi, tra la mappa Veloce e Turismo per una risposta del gas piu? dolce della seconda. Buona la risposta del twin nella prova sorpasso, dove dimostra di avere una schiena muscolosa e reattiva anche nella marcia piu? alta. Bene la prova frenata, grazie a un impianto potente e resistente agli sforzi e assistito da un ABS ben tarato.

Curva di accelerazione

Moto Guzzi Eldorado 1400

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 2,4 m/s
Temperatura aria 18,7°C
Pressione atmosferica 1.005 mb
Temperatura asfalto 30°C

Rilevamenti

 
Moto Guzzi
Eldorado 1400

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 194,2 km/h (35,3 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 13,7 s (161,0 km/h)
0-1000 m 25,9 s (188,0 km/h)
0-90 km/h 4,5 s (60,3 m)
0-130 km/h 8,5 s (184,6 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 7,1 s (210,4 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,3 s (74,9 m)
50-0 km/h 2,4 s (24,0 m)

CONSUMO

Urbano 11,9
Extraurbano 14,7
Autostrada (130 km/h indicati) 13,1

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 330 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 47/53
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 44/56

Pagelle

 
Moto Guzzi
Eldorado 1400

In sella

4.0

L'ergonomia di guida e? ben studiata nelle distanze tra manubrio, sella e pedane; una triangolazione che punta alla comodita?, senza far venire meno il feeling nella guida piu? spinta.

Comfort

3.5

Sia il pilota sia il passeggero godono di sospensioni ef caci e di posizioni in sella ben studiate. La mancanza di protezione dall'aria si sente giusto quando si va forte o si vuole intraprendere un lungo viaggio autostradale.

Dotazioni

4.0

La Eldorado e? una moto ben equipaggiata: il look semplice cela un'elettronica completa e af dabile. Non mancano, poi, le leve al manubrio regolabili, i freni con pinze radiali e una strumentazione ricca di informazioni.

Qualità percepita

4.0

Verniciature, fresature, cromature, cablaggi ben nascosti, sulla Eldorado tutto e? curato con attenzione maniacale.

Capacità carico

2.5

A parte il bel sellone previsto per il passeggero, di serie non offre spazi di carico. Per questo bisogna rifarsi al catalogo accessori, dove non mancano le valigie laterali, la borsa da serbatoio e la borsa da manubrio.

Motore

4.0

Il bicilindrico Moto Guzzi e? un concentrato di muscoli forti e irruenti, tenuti a bada da un'elettronica a punto: in mappa Veloce e? aggressivo; in Turismo e Pioggia l'erogazione diventa piu? dolce e lineare. In piu?, sa correre veloce.

Trasmissione

3.5

Il cambio ha innesti precisi, non velocissimi, ma in compenso piuttosto uidi. La frizione non e? leggera, lo si capisce nell'uso urbano, pero? non perde ef cacia nell'uso intenso.

Sospensioni

3.5

Sia la forcella sia i due ammortizzatori sono tarati sul morbido ma non molli. In piu? sono progressivi nella loro azione. L'escursione ampia permette di digerire molti colpi, evitando cosi? di far soffrire troppo chi sta a bordo.

Freni

4.0

Tra l'ABS mai invasivo e la buona dosabilita? della potenza frenante, la Eldorado conferma che la famiglia California dispone di un impianto af dabile e, soprattutto, efficace.

Su strada

4.0

Una custom che oltre a essere piacevole a ritmi blandi, sa anche divertire nel misto, dove sfoggia stabilita?, precisione di guida e un'agilita? inaspettata. Il motore, poi, fa sempre venire voglia di correre.

Versatilità

3.5

Il suo aspetto pulito ed essenziale parla chiaro: la Eldorado e? una moto divertente nel misto e buona per passeggiate veloci, ma non troppo. Gli accessori rendono piu? comodi i viaggi a lungo raggio.

Prezzo

3.5

Prezzo elevato ma giustificato dalle buone finiture, la cura per il dettaglio, la grossa cilindrata, la tanta tecnologia presente di serie e dalla forza del blasone.

Gallery

Moto Guzzi Eldorado 1400
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Listino

Moto Guzzi

Moto Guzzi

Eldorado 1400

Correlate

Annunci usato