Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Moto Morini 11½

Alfredo Verdicchio il 21/08/2014 in Prove della redazione
Moto Morini 11½
Moto Morini 11½
1.187cc / 86 kW (117 CV) / 2 cilindri a V di 87° / Euro3
€ 11.100 c.i.m.

Per il 2014 la naked bolognese cambia nome, ma continua a stregare con il suo godurioso bicilindrico a corsa corta. Qualche ritocco al look, carattere invariato

Le tradizioni non bisogna mai abbandonarle del tutto. E se vuoi una moto tutta sostanza, non servono soluzioni stravaganti, né componentistica da superbike. Che poi finiscono per ingrassare la voce prezzo più che portare vantaggi palpabili. Insomma, un bel motore dai muscoli forti, un telaio semplice ed efficace e una posizione in sella buona per aggredire il cordolo in sanpietrini di una rotonda cittadina o le "esse" di un tratto montano, senza contro costare un occhio di fisioterapista per la schiena incriccata. A conti fatti, le moto dovrebbero essere come la Moto Morini 11 1/2, che nella gamma 2014 va a sostituire la 9 1/2 e dalla quale si differenzia per gli specchi posti alle estremità del manubrio, le ruote in lega che sostituiscono quelle a raggi, i parafanghi in carbonio, l'assenza del cupolino e la sella comfort color sabbia.

Ciclistica sana ed efficace

Il suo segreto? Verrebbe da dire il motore. Non che non lo sia, il twin di Casalecchio è tutto quello che un motociclista stradale può desiderare: un'erogazione progressiva e pulita, un'elasticità quasi da quattro cilindri (riprende senza sussulti anche sotto i 2.000 giri) e una spinta ai bassi e medi regimi goduriosa. Ma la verità è che tutto questo non uscirebbe senza avere una ciclistica sana e comunicativa come è quella della 11 1/2. Dove l'unico vezzo moderno è la frizione con sistema antisaltellamento APTC (Adler Power Torque Clutch), molto utile nelle scalate assassine per gestire l'enorme coppia motrice "di ritorno". Quindi, niente sistemi elettronici pronti a far sembrare facile anche un bicilindrico da corsa, da sfruttare, invece, solo con la necessaria sensibilità nel polso destro. Questa Morini, poi, pur non essendo un progetto giovane, è una delle più neutre e omogenee tra le maxi naked presenti sul mercato. Le altre magari sono più maneggevoli (la 11 1/2 paga un baricentro un po' alto, ma la buona distribuzione dei pesi e il manubrio largo aiutano), oppure più svelte tra le curve, però lei, dalla sua, risponde con un equilibrio dinamico di prim'ordine: mai una reazione brusca, mai un ondeggiamento o uno sbacchettamento improvviso che il pilota non abbia voluto... Tranne le impennate: quelle vengono di un bene anche a chi non è capace, tanto l'erogazione del bicilindrico è progressiva nel rispondere al gas. Un forte senso di controllo della moto che si ritrova sul veloce, dove la bolognese (forse ancora per poco, visto il possibile trasferimento da Casalecchio di Reno a Trivolzio, in provincia di Pavia) sfoggia una stabilità da sport tourer: quando si è a velocità abbondantemente oltre Codice, l'avantreno mostra solo lievi segni di alleggerimento, ma per via dell'effetto vela creato dalla posizione eretta del pilota. Tutto merito delle sospensioni, che difficilmente vengono messe in crisi dai trasferimenti di carico in fase di frenata e accelerazione. In ingresso di curva si apprezza la rotondità della 11 1/2 nello scendere in piega e puntare la corda con buona rapidità, grazie anche alla progressività con cui la forcella (ricordiamo priva di regolazioni) affonda in staccata e riesce a digerire le imperfezioni della strada. La stessa progressione la ritroviamo nella fase di estensione quando si accelera in uscita di curva, permettendo all'avantreno di non allargare e seguire imperterrito la traiettoria impostata. Buono anche il comportamento del mono, che solo quando si apre il gas con decisione tende un po' a sedersi sotto la grande castagna del bicilindrico. "Problema" che si risolve semplicemente andando ad agire sul precarico della molla, alla ricerca di un maggiore sostegno nella guida più spinta.

Che motore!

Il fatto è che il grosso twin di coppia ne ha una valanga (3 Nm in più rispetto alla 9 1/2) e la prontezza con cui risponde alla manopola destra ne fa una moto per gente con un po' di esperienza. Tra i 2.000 e i 6.500 giri (oltre si avverte una lieve flessione della spinta fino al limitatore) tira davvero forte, anche se, tra la dolcezza della erogazione e una ciclistica sana e sempre prevedibile nelle sue reazioni, questa naked riesce a trasmettere una certa serenità al pilota, facendone apprezzare ancora di più il piacere di guida. Una moto con cui diventa facile (e veloce) pure il tran tran casa-ufficio, grazie proprio al motore sempre reattivo anche con le marce alte e il manubrio largo che ne accresce la maneggevolezza. Discreta la frenata, poco cattiva ma tanto dosabile (perfetta su fondi sporchi), così come discreto è il cambio, un po' ruvido e non sempre preciso nel passare tra la prima e la seconda.

Dati Tecnici

 
Moto Morini
11½

Motore

2 cilindri a V di 87°, alesaggioxcorsa (mm) 107x66, 1.187 cc, raffreddato a liquido, rapporto di compressio- ne 12,2:1, distribuzione bialbero a camme in testa, 8 valvole, iniezione elettronica con corpi farfallati da 54 mm, lubrificazione a carter umido

Trasmissione

primaria a ingranaggi, finale a catena; frizione APTC multidisco in bagno d'olio; cambio a 6 rapporti con comando idraulico

Ciclistica

telaio a traliccio di tubi d'acciaio, inclinazione cannotto di sterzo 24,5°, avancorsa 103 mm; forcella rovesciata da 50 mm non regolabile; forcellone in acciaio e ammortizzatore com- pletamente regolabile; escursione 155/160 mm

Dimensioni

lunghezza 2.170, larghezza 890 esclusi specchi, interasse 1.480, altezza sella 800, serbatoio da 19 lt (ris. 6), peso a secco 200 kg

Prestazioni

86 kW (117 CV) a 8.500 giri, 105 Nm (10,7 kgm) a 6.750 giri

Prestazioni

Il commento del centro prove

I dati riscontrati dal centro prove parlano chiaro: il motore della Moto Morini 11 1?2 è un puro concentrato di muscoli pronti a esplodere sin dai bassi regimi. Infatti, se la velocità rilevata ai 1.500 metri è alla portata di tante moto di cilindrata inferiore, a colpire è il buon dato della prova sorpasso, test che meglio mette in risalto le doti di coppia di un motore. Nella prova di accelerazione, invece, la 11 1?2 i valori sono falsati dalla accentuata tendenza dell'avantreno a perdere contatto con l'asfalto. Così come i tempi di frenata 50-0 km/h, che sarebbero stati più bassi se non fosse per l'attitudine del retrotreno a sollevar- si a causa della forcella morbida.

Curva di accelerazione

Moto Morini 11½

Condizione della prova

Cielo sereno
Vento 2,1 m/s
Temperatura aria 8°C
Pressione atmosferica 1.006 mb
Temperatura asfalto 9°C

Rilevamenti

 
Moto Morini
11½

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 214,1 km/h (31,7 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 12,4 s (184,5 km/h)
0-1000 m 23,2 s (208,7 km/h)
0-90 km/h 3,8 s (48,0 m)
0-130 km/h 6,1 s (118,5 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

80-130 km/h 5,5 s (158,6 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

130-80 km/h 2,4 s (76,5 m)
50-0 km/h 2,9 s (23,8 m)

CONSUMO

Urbano 12,0 km/l
Extraurbano 14,3 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) 12,8 km/l

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 223,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 47,0/53,0
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 43,0/57,0

Pagelle

 
Moto Morini
11½

In sella

4.0

Buona l'ergonomia di seduta, sia per il manubrio alto e non troppo lontano (il busto non risulta troppo piegato verso l'avantreno) sia per le pedane ben distanziate dal piano di seduta.

Comfort

3.0

È una naked, quindi paga la scarsa protezione dall'aria. In compenso le sospensioni filtrano piuttosto bene buche e imperfezioni dell'asfalto.

Dotazioni

3.0

Lo stretto necessario che una muscle-naked debba vare: grande motore, sospensioni e frizione antisaltellamento efficaci.

Qualità percepita

3.0

Solo discreta: nonostante tutti i componenti siano di buona fattura, la mancanza di elementi più moderni e la colorazione nera che la appiattisce la fanno apparire una moto troppo semplice... che poi è il suo forte.

Capacità carico

2.5

Quasi nulla, visto che mancano punti di ancoraggio veri e propri. Per il passeggero la porzione di sella non è molto ampia. In optional è disponibile una singola borsa laterale morbida e il portapacchi (compreso di maniglie).

Motore

4.0

Gran bel bicilindrico, potente (anche se non allunga molto), con un'erogazione fluida e progressiva e, soprattutto, tanti muscoli ai medi regimi che sanno divertire in un misto guidato.

Trasmissione

3.0

Buona la frizione, morbida e precisa; discreto il cambio, che non piace solo nel passaggio tra la prima e la seconda marcia dove si "sfolla" spesso per la spaziatura esagerata tra un rapporto e l'altro.

Sospensioni

4.0

La forcella non è regolabile, è un po' morbida ma lo stesso efficace, sia nella guida sportiva sia sulle buche. Bene anche l'ammortizzatore settabile anche nell'idraulica, che si adegua a ogni stile di guida.

Freni

4.0

La coppia anteriore è molto modulabile e mai aggressiva, perfetta per tutti i piloti; il singolo al posteriore, invece, c'è ma non si fa sentire troppo, se non quando si agisce con forza e blocca. Manca l'ABS, anche se è difficile bloccare.

Su strada

4.0

È maneggevole nel traffico (anche se il raggio di sterzo è parecchio ampio), agile nel misto grazie anche al manubrio largo. Buona la ciclistica, omogeneo il comportamento in curva.

Versatilità

3.0

Il suo mondo sono le curve, veloci o lente non fa differenza. La buona ergonomia di seduta e il motore fluido ai bassi permettono anche di passeggiare. In autostrada si soffre per la totale mancanza di protezione.

Prezzo

3.0

Il conto da pagare è simile a quello di molte rivali più moderne e hi-tech. Il fatto di essere un prodotto made in Italy, il carattere forte e la buona componentistica aiutano però a digerire il prezzo.

Gallery

Moto Morini 11½
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • fabri510604
    E L'ABS? - Ma quando lo mettono quel benedetto ABS? Su strada e' fondamentale e si guida molto piu' tranquilli. Ormai e' quasi obbligatorio e non capisco queste fissazioni. Vogliono vendere o no?

Listino

Moto Morini

Moto Morini

11½

Correlate

Annunci usato