Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Prove della redazione

Lambretta LN 125

Stefano Borzacchiello il 01/02/2013 in Prove della redazione
Lambretta LN 125
Lambretta LN 125
124,6 cc / 6,5 kW (8,83 CV) / 1 cilindro orizz. / Euro 3
€ 3999 c.i.m.

Scocca in lamiera, un design inconfondibile dal fascino rétro e un moderno motore a quattro tempi. Il celebre scooter si riaffaccia sul mercato per far rivivere nel terzo millennio le emozioni di quello passato

Capita raramente che l'arrivo di un nuovo scooter susciti tanto interesse, ma se l'oggetto in questione si chiama Lambretta, la curiosità è ampiamente giustificata. La Lambretta ha rappresentato per decenni, insieme alla storica rivale Piaggio Vespa, l'icona dello scooter italiano. Le sue forme compatte, le linee essenziali e squadrate hanno divulgato in ogni angolo del pianeta il fascino del nostro design industriale, mentre i suoi contenuti tecnologici all'avanguardia ne hanno fatto per anni il punto di riferimento. Dopo una grande carriera, iniziata nel 1947 con apice negli Anni 50 e 60, l'inesorabile declino industriale della Innocenti ha decretato negli Anni 70 la fine della produzione dello storico scooter lombardo in Italia. La Lambretta però ha resistito ed è rimasta viva nel cuore e nella memoria di tanti appassionati che hanno continuato a celebrarla con raduni e manifestazioni in tutto il mondo. Quest'anno però qualcosa è cambiato e al Salone di Milano, dopo tanta attesa, la Lambretta è finalmente tornata.

La Lambretta del Terzo Millennio

Il progetto della nuova Lambretta nasce dalla matita di un figlio d'arte, il designer Alessandro Tartarini, erede di Leopoldo fondatore della Italjet, che per realizzarla si è ispirato alla serie Special degli Anni 60. Se il progetto della Lambretta del terzo millennio è italiano, la produzione è dislocata fra Taiwan e gli stabilimenti nella provincia di Bergamo. Il risultato è uno scooter che si distingue principalmente per il design rétro, la scocca in lamiera e le eleganti colorazioni bicolori. La plastica è poca e grazie alla verniciatura curata è difficile cogliere le differenze tra i diversi materiali. A parte la carenatura che cela il telaio in tubi d'acciaio, le soluzioni adottate per la ciclistica sono tradizionali. Essenziale nelle dotazioni, la Lambretta ha una capacità di carico discreta: il sottosella, sebbene abbastanza spazioso, è poco profondo ma in compenso per caricare i bagagli c'è la pedana piatta che consente di sistemare, fissandola al comodo gancio, una borsa o uno zainetto davanti alle gambe. Il primo impatto con la nuova LN è più che positivo e solo alcuni dettagli e qualche finitura meno curata di altre abbassano il giudizio sulla qualità percepita.

Salto nel tempo

È difficile descrivere la guida di questo scooter senza tener conto che si tratta di una Lambretta. Basta salire in sella e leggere sul fondo della strumentazione il celebre nome per restare colpiti dal suo fascino evocativo e la sensazione di compiere un salto nel tempo è amplificata quando si avvia il motore. Niente pedivella, sia chiaro, ma un efficace pulsantino sul manubrio consente di mettere in moto il piccolo e diffuso mono taiwanese della SYM, che sulla Lambretta suona con un timbro diverso: sarà perché è alloggiato dentro la scocca in lamiera o per la differente conformazione dello scarico? Difficile rispondere con certezza, ma è certo che il sound della LN conquista dalla prima accelerata. Al via, chi si aspettava da tradizione il cambio manuale rimarrà deluso perché è stato sostituito da un moderno variatore automatico che garantisce partenze brillanti. Il motore poi ha una discreta verve e si rivela sempre pronto e poco assetato di carburante. Viste le dimensioni mini, ci aspettavamo molta maneggevolezza e invece la Lambretta è meno agile del previsto; in compenso è sempre stabile anche lanciata alla massima velocità. In frenata il disco è potente, mentre il freno a tamburo è meno incisivo. La posizione di guida, a busto eretto e gambe leggermente piegate, è in linea con lo stile rétro, mentre le sospensioni sono un po' secche nella risposta ma il comfort è garantito dall'imbottitura comoda della sella. C'è gusto anche nel guidarla in coppia: lo spazio non manca e l'assenza delle maniglie del passeggero, se la compagnia è quella giusta... forse non è così un male.

Dati Tecnici

 
Lambretta
LN 125

Motore

1 cilindro orizzontale, 4T

Cilindrata

124,6

Serbatoio (litri)

6,0

Trasmissione

automatica centrifuga

Telaio

doppia culla in acciaio e scocca in lamiera

Sospensione anteriore

forcella teleidraulica da 37 mm

Sospensione post./regolazioni

mono-ammortizzatore

Pneumatico ant./post.

110/70-12 / 120/70-12

Interasse

1380 mm

Lunghezza

1930 mm

Larghezza

530 mm

Altezza sella

800 mm

Peso in ordine di marcia

111 kg

Potenza max/giri

8,83 CV (6,5 kW)/8000

Coppia max/giri

8,33 Nm (0,8 kgm)/6500

Freno stazionamento

no

Pedane passeggero

retrattili

Presa da 12V

no

Cavalletti

centrale/laterale

Vano sottosella

può contenere la catena antifurto e una tuta antipioggia, non c'è spazio per un casco jet di medie dimensioni

Vano retroscudo

no

Prestazioni

Il commento del centro prove

Il motore SYM che spinge la Lambretta nelle prove di accelerazione mostra uno spunto discreto, di pochi km/h inferiore ai riferimenti della categoria Piaggio e Honda. Solo nel test di sorpasso, da 50 a 90 km/h, il gap dai leader di mercato si mostra più consistente. La velocità di uscita della prova in oggetto, infatti, è quasi coincidente con quella massima dello scooter e quindi non semplice da raggiungere. Nelle prove di frenata l'impianto si rivela modulabile, ma confrontando gli spazi di arresto della LN con quelli della media degli altri 125 cc si evidenziano valori leggermente superiori, ciò è imputabile principalmente alla scarsa incisività del tamburo posteriore. I consumi rilevati sono contenuti e con un pieno si possono percorrere circa 140 km. I 109,5 kg rilevati non spaventano: un punto a favore della LN nelle manovre a bassa velocità.

Curva di accelerazione

Lambretta LN 125

Condizione della prova

Cielo velato
Vento assente
Temperatura aria aria 7°C
Pressione atmosferica 1012 mb
Temperatura asfalto 5°C

Rilevamenti

 
Lambretta
LN 125

RILEVAMENTI

Velocità a 1500 m con partenza da fermo (tempo) 90,7 km/h (67,4 s)

ACCELERAZIONE

0-400 m 23,2 s (84,8 km/h)
0-1000 m 47,5 s (90,7 km/h)
0-40 km/h 3,9 s (24,0 m)
0-80 km/h 17,9 s (277,7 m)

PROVA SORPASSO (nella marcia più alta)

50-90 km/h 44,4 s (994,0 m)

FRENATA (compreso tempo di reazione convenzionale pari a 1 s)

90-50 km/h 1,9 s (63,5 m)
50-0 km/h 2,0 s (28,1m)

CONSUMO

Urbano 22,7 km/l
Extraurbano 25,6 km/l
Autostrada (130 km/h indicati) n.r.

PESO

In ordine di marcia e serbatoio pieno 109,5 kg
Distribuzione masse senza conducente (% ant./post.) 41,5/58,5
Distribuzione masse con conducente (% ant./post.) 42,5/57,5

Pagelle

 
Lambretta
LN 125

In sella

4.0

L'abitabilità in sella è ottima: lo spazio è abbondante anche per i piloti più alti. Il passeggero è comodo, ma mancano le maniglie laterali a cui aggrapparsi.

Comfort

3.5

Lo scudo ampio e protettivo ripara bene le gambe, mentre il busto rimane esposto. Le sospensioni soffrono sulle buche, ma il comfort non viene meno grazie all'imbottitura sostenuta della sella.

Dotazioni

3.0

La nuova Lambretta è essenziale, ma ha un ricco catologo di accessori: parabrezza, portapacchi, pedane in gomma, maniglie del passeggero e selle intercambiabili.

Qualità percepita

3.5

La verniciatura bicolore è brillante. La scocca in lamiera è ben sagomata; risultano meno curati solo alcuni dettagli e qualche finitura.

Capacità carico

3.0

Il sottosella è poco profondo mentre la pedana piatta è molto ospitale. Nel retroscudo è presente il pratico gancio portaborse, ma si sente la mancanza di un più ampio vano di carico.

Motore

3.0

Il piccolo "mono" ha una bella verve in partenza e un discreto allungo. Si fa notare per il timbro corposo che risuona nella scocca in lamiera.

Trasmissione

3.0

Nello spunto da fermo, specie "a freddo", ha qualche incertezza ma si rivela fluida e progressiva nei chiudi-apri nel traffico.

Sospensioni

3.0

La forcella ha poca escursione, ma è ben sostenuta; il "mono" sobbalza sulle sconnessioni marcate e soffre nell'uso in coppia.

Freni

2.5

Il disco anteriore ha un buon mordente e garantisce efficaci decelerazioni. Più blanda la risposta del freno a tamburo posteriore.

Su strada

4.0

La Lambretta è uno scooter esclusivo e per questo dà ancora più gusto nel guidarla. Stabile in velocità, si rivela meno maneggevole del previsto negli slalom fra le auto.

Versatilità

3.5

Nata per i brevi spostamenti quotidiani volendo è già pronta per affrontare, senza fretta, viaggi e avventure proprio come la sua progenitrice.

Prezzo

2.5

Il progetto della Lambretta è interessante, il design azzeccato, ma per essere una "centoventicinque" costa un po' cara.

Pregi e difetti

 
Lambretta
LN 125

PREGI

Design, Comfort, Consumi

DIFETTI

Maneggevolezza, Pedanine retrattili scomode

Gallery

Lambretta LN 125
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • Xadren
    Concordo con Ginetto - Questo motorino sarebbe gia' brutto se non portasse quel nome, ma chiamandosi cosi' non fa che raddoppiare il suo orrore; da vespista posso dire di avere un grande rispetto ed ammirazione per le Lambrette, questa e' tanto una Lambretta quanto una Ducati, una Panda, un caccia Harrier della marina inglese; non basta avere le ruote e il titolo.
  • topomexico
    lambretta moderna - dite che ricorda la lambretta quella vera,ma non dite altro, ne ho quattro di quelle vere e sono ancora attuali semplici e molto piu' belle,capisco la modernita' e la accetto,per vendere ? normale che sia quattro tempi ma non la trasmissione automatica,di scuteroni ce ne sono tanti,la lambretta doveva avere le marce a mano come la vespa,i richiami antichi non mi piacciono ,rovinano le originali.
  • breva54
    Davvero brutta - Sono d'accordo. ? brutta e non ha senso. Potrebbe averlo solo se fosse una riedizione perfetta della versione originale ( bellissima) con un motore moderno.
  • faro2009
    Vecchie glorie - Vecchi cari ricordi...peccato che le bande laterali che coprono il motore non siano amovibili.
  • ginetto49
    Che LAMBRETTA ? - DElla Lambretta non ha proprio nulla.E' bruttissima,mentre la vera Lambretta,ancor oggi,sembra moderna.

Listino

Lambretta

Lambretta

LN 125

Correlate

Annunci usato